lunedì 20 settembre 2010

una Girella ci salverà

La settimana scorsa il mio umore era abbastanza sotto i piedi, avevo bisogno che la ruota girasse...lo so che a dire il vero sono abbastanza fortunata: ho una bellissima famiglia, un omino accanto con il quale andrò a vivere a breve, amici e colleghi super...però a volte mi lascio abbattere dalla vita lavorativa cosa che, lo so, non dovrebbe sucedere.
Perchè non viviamo per lavorare ma lavoriamo per vivere...Quindi seguendo le orme del mio idolo e guru personale Bruno Munari, il quale dice che ne Verbale Scritto: Complicare è facile. Semplificare è difficile. Togliere invece che aggiungere potrebbe essere la regola anche in comunicazione, ho deciso che cercherò di semplificare. Di non esagerare o farlo con moderazione, come dice mio padre...
Di prendermi tempo per me, volermi bene etc etc...e in tutto ciò la cucina ha un ruolo molto importante. Amo cucinare per prendermi cura e viziare un po' gli altri e me stessa. Lo trovo un esercizio anche creativo e di flessibilità. 
Quale miglior modo per iniziare la prima settimana del resto della mia vita se non viziando un po' i miei colleghi e me stessa con una girella d'incoraggiamento!

Ecco gli ingredienti per le soffici girelle
250 gr di farina
100gr di zucchero
150 gr ricotta o philadelphia (ho usato philadelphia allo yogurt)
25 gr burro fuso
50 ml di latte tiepido
1 cucchiaino di zucchero
1/2 cubetto lievito (o lievito in bustina da setaccaire insieme)
vanillina e un uovo sbattutto per spennellare
gocce di cioccolato (mia versione personale)








Come si fa
Si scioglie il lievito in parte del latte con il cucchiaino di zucchero. In una ciotola si mescolnao tutti gli ingredienti poi si aggiunge il lievito e il latte rimanente e le gocce di cioccolato. Si forma una bella palla omogenea e soda e la si lascia riposare coperta, o avvolta in un sacchetto di plastica, in una ciotola per circa due ore, finchè non raddoppia la dimensione. 




Si stende la pasta e si arrotola per poi taglaire le girelle e cuocerle per circa 20 minuti a 180°.


Ed ecco il risultato..calde fragranti epronte per aiutare tutti a cominciare al  meglio questa nuova settimana

Servo e me ne vado
Chloe

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero