mercoledì 2 febbraio 2011

Crumbe a modo mio...e di stagione

Sono a casa. Uffina il freddo si è insinuato, aiutato comunque dalla stanchezza e dallo stress (anche positivo) di questi ultimi tempi.
Allora, non potendo fare grandi cose, non potendo soprattutto stare fuori dalla calda nuvola del mio piumone, ma volendo comunque un po' viziare e coccolare il mio omino, ho pensato di preparargli una sorpresa per stasera.
Un piccolo dolce fatto con quello che c'è in casa e con quello che è di stagione.
Il frutto, ormai lo dovreste indovinare visto che è "di moda " in questo blog da qualche settimana, è l'arancia!
Ho pensato di fare un Crumble di arance a modo mio.


Che cosa serve?
- 2 arance
- Pane secco, biscotti, fette biscottate tutto quello che avreste buttato perchè un po' sgalfo o non più fresco
- Latte per rendere il tutto morbido
- Cacao in polvere
- Frutta secca
- Zucchero 

Avendo avanzato pane e muffin dalle scorse settimane, all'inizio ho pensato di fare dei tortini di pane avanzato, ricetta ormai storica a casa mia, per la semplicità, velocità e facilità nel reperire ingredienti, ogni volta diversi e buoni.
Ho tagliato e spezzettato tutto il pane e i muffin e li ho ammorbiditi sommergendoli con latte scremato e cacao e mescolando ben ben. Ho poi aggiunto scaglie di cioccolato avanzano, delle nocciole e un po' di cannella.
Una volta pronto ho versato l'impasto nella teglia per piccoli muffin/panettoncini e ho infornato. Di solito in 30 minuti circa sono pronti e fanno una bella crosticina se si cospargono di zucchero.
Poi, a metà cottura dei suddetti minimuffin non mi sentivo soddisfatta del tutto. 
Ho fatto una carrellata della mia piccola cucina e i miei occhi sono stati attratti dalle due povere arance abbandonate nel cestino della frutta.
Ho deciso di pelarle a vivo, di affettarle, cospargerle di zucchero e un pochino di cannella e ricoprirle dell'impasto precedentemente preparato per fare i tortini.
Quindi l'ho infornato e voilà! Ecco una bella creazione sana piena di vitamina C e con una crosticina invitante e croccante.

Servo e me ne vado (a letto!)
Chloeugi

martedì 1 febbraio 2011

I piccoli piaceri della vita...

“Amèlie coltiva un gusto particolare per i piccoli piaceri: tuffare la mano in un sacco di legumi; rompere la crosta della crème brulée con la punta del cucchiaino”

Ok ok..sono una versione all'arancia degli altri biscotti...penserete voi...più o meno.
Però per me è talmente un piacere sfornare biscotti, muffin, torte e quant'altro dal mio forno che insomma, non riesco quasi a smettere. Solo che, ovviametne, a volte mi ripeto o ritendo o rifaccio una ricetta cambiando ingredienti e smussando un po' i bilanciamenti. E così è questa volta.
Spero mi perdonerete.

Così come spero perdonerete questa infornata di agrumi...ma, devo ammettere che, da quando ho inziato le letture su Alimentazione sana, Naturale, metodo Kousmine, ho un po' la fissazione per la frutta e verdura di stagione. D'altro canto, ogni volta che faccio dei dolcetti mi sento un po' in colpa. Però...c'è sempre un però...
Qui c'è bisogno di un po' di tenerezza e di sostegno. L'inverno, in tutti i sensi, passerà.
E allora via..ad infornare altre meraviglie all'arancia, che è frutto di stagione.

Ingredienti:
250 gr di farina
150 gr di burro morbido
75 gr di zucchero a velo
2 tuorli
2 cucchiai di succo d'arancia

Uno dei consigli che utilizzo spesso per la frolla è lavorare bene il burro prima, rendendolo pomata.
Poi aggiungo il resto cercando di toccare il meno possibile la frolla perchè non si disintegri, ma resti ben amalgamata e morbida.
Inpellicolo e lascio riposare per mezz'oretta in frigo.
La seconda possibilità è mettere questo delizioso impasto in una sa à poche con becco dentellato e fare tanti anelli adagiandoli delicatamente su una placca coperta di carta da forno. Cuocere per 15-20 minuti a 180°.
Volendo si possono spennellare con una bella glassa all'arancia o cospargere di codette o di arancia candita.
 Comunque penso che andrò a cercare una crème brulè...e una bella fiammetta ossidrica...tanto per avvicinarmi alla cara Ameliè.


Servo e me ne vado
Chloeugi

Ps Ho avuto un gran successo in ufficio...nenache lebriciole sono rimaste...per fortuna..anche a casa mi sa che troverò la stessa desolazione! Sono in cerca di una nuova biscottiera..help!

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero