mercoledì 2 febbraio 2011

Crumbe a modo mio...e di stagione

Sono a casa. Uffina il freddo si è insinuato, aiutato comunque dalla stanchezza e dallo stress (anche positivo) di questi ultimi tempi.
Allora, non potendo fare grandi cose, non potendo soprattutto stare fuori dalla calda nuvola del mio piumone, ma volendo comunque un po' viziare e coccolare il mio omino, ho pensato di preparargli una sorpresa per stasera.
Un piccolo dolce fatto con quello che c'è in casa e con quello che è di stagione.
Il frutto, ormai lo dovreste indovinare visto che è "di moda " in questo blog da qualche settimana, è l'arancia!
Ho pensato di fare un Crumble di arance a modo mio.


Che cosa serve?
- 2 arance
- Pane secco, biscotti, fette biscottate tutto quello che avreste buttato perchè un po' sgalfo o non più fresco
- Latte per rendere il tutto morbido
- Cacao in polvere
- Frutta secca
- Zucchero 

Avendo avanzato pane e muffin dalle scorse settimane, all'inizio ho pensato di fare dei tortini di pane avanzato, ricetta ormai storica a casa mia, per la semplicità, velocità e facilità nel reperire ingredienti, ogni volta diversi e buoni.
Ho tagliato e spezzettato tutto il pane e i muffin e li ho ammorbiditi sommergendoli con latte scremato e cacao e mescolando ben ben. Ho poi aggiunto scaglie di cioccolato avanzano, delle nocciole e un po' di cannella.
Una volta pronto ho versato l'impasto nella teglia per piccoli muffin/panettoncini e ho infornato. Di solito in 30 minuti circa sono pronti e fanno una bella crosticina se si cospargono di zucchero.
Poi, a metà cottura dei suddetti minimuffin non mi sentivo soddisfatta del tutto. 
Ho fatto una carrellata della mia piccola cucina e i miei occhi sono stati attratti dalle due povere arance abbandonate nel cestino della frutta.
Ho deciso di pelarle a vivo, di affettarle, cospargerle di zucchero e un pochino di cannella e ricoprirle dell'impasto precedentemente preparato per fare i tortini.
Quindi l'ho infornato e voilà! Ecco una bella creazione sana piena di vitamina C e con una crosticina invitante e croccante.

Servo e me ne vado (a letto!)
Chloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero