martedì 21 febbraio 2012

E che i germogli crescano sul mio balcone!


Diamo il benvenuto ai miei piccoli!
Mi sono decisa e finalmente ho trovato 5 minuti, dopo una lunga giornata, per dare vita a questi nuovi amici. Ho preso un bel vaso, dei fagioli verdi, (con la speranza che siano commestibili! ) e una tazza d'acqua. Ora, come letto un po' ovunque, li metto ammollo per tutta la notte. Domani li sciacquerò, usando un colino, una volta di mattina e una di sera, come due bagnetti, che li aiuteranno a germogliare. Dopodiché prenderò un tovagliolo e un elastico e chiuderò il vaso con questi, in modo che passi l'aria. È sempre bene esporli alla luce indiretta per almeno 6-7 ore, per far sì che si arricchiscano di clorofilla.
Tempo stimato: 2-3 giorni. Perché fare tutto ciò, vi chiederete?! Questa tecnica ci permette di poter assimilare e mangiare alimenti che normalmente non saremmo in grado di digerire, se non cotti, come cereali e legumi. Ogni seme sarà carico di energia vitale. Questo processo inizia grazie all'ammollo, che modifica la composizione biochimica del seme. Le reazioni enzimatiche trasformano gli amidi in zuccheri semplici: ecco spiegato il gusto dolce e piacevole dei germogli. I sali minerali, gli oligominerali e le vitamine aumentano e vengono assimilati meglio.
Con ciò spero di ottenere dei germogli croccanti e saporiti, per stare sempre meglio, per avere qualcosina da sgranocchiare e per prepararmi alla quaresima.

Servo e me ne vado (a letto)
Chloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero