giovedì 26 aprile 2012

Prove tecniche e fragole volanti

Liste, annotazioni, pensieri, riviste, quaderni, ricette...adoro i preparativi prima di un evento...faccio prove, ma non cambio troppo idea, faccio piccole migliorie. Oggi ho pensato di far provare al mio compagno una versione tortinizzata dei muffin alle zucchine che del Catering di sabato.

Tortine alle zucchine e scamorza
- 150 gr di zucchine
- 150 gr di scamorza
- 100 gr di farina
- 2 uova
- 170 gr di yogurt possibilmente greco
- 50 ml di olio
- 1 bustina di lievito il polvere
- sale pepe
- timo e origano
Tagliare le zucchine a julienne e farle bollire in acqua salata per 5 minuti. Scolarle e lasciarle raffreddare.
Lavorare le uova con lo yogurt usando una frusta. Aggiungere farina e lievito setacciate e aggiustare di sale. Tagliare a pezzetti il formaggio e le zucchine e riempire i pirottini. Io li avevo anche per le mie piccole teglie, me ne sono venute 8 belle piene. Cuocere in forno a 180'C per 25/30 minuti.

A mio parere sanno un po' tanto di uova, forse aggiungerei un po' di farina per farlo più focacciosi!

Per dolce, ho creato un dolce allo yogurt e fragole.

Mezze pinte si fragole frullate
(x2persone)
- 50 gr di biscotti
- 1-2 cucchiai di latte d'avena
- 1 vaschetta piccola di fragole
- 350 gr di yogurt
- 2 cucchiai zucchero integrale
- cioccolato avanzato dall'uovo di Pasqua (ora è finito)

Frullare i biscotti con un po' di latte d'avena per creare la base della coppetta. Frullare le fragole con lo yogurt e lo zucchero. Aggiungere lo zucchero sminuzzato. Creare la base di biscotti e versarvi sopra lo yogurt alla fragola. Volendo si può preparate un po' di agar agar sciolto in un po' di acqua calda (che funge da colla di pesce) per fare addensare di più lo yogurt, come una bavarese o un usino.
Guarnire con fragole e gocce di cioccolato.

Stasera Briciolina 2 è stata rinfrescata e mi sembra che sia il caso di fare qualcosina di buono e lievitato, appena arrivano le farine mi sfogo per benino!!!

Servo e me ne vado
Chloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero