martedì 15 maggio 2012

Crudismo e rosmarino

Ieri sera ho provato l'emozione di una bella cena crudista al 100%. Siete scettici eh?invece vi stupiremo con gli effetti speciali! Innanzitutto già la location aiutava perché siamo stati ospitati da timo e rosmarino, ristorante molto carino in centro a Biella.
Eravamo una decina di donne incuriosite, con due piccole aiutanti, che ringraziamo!
Dopo una breve introduzione eccoci catapultate nella piccola, ma super organizzata, cucina a vedere trasformarsi le verdure e la frutta in cibi invitanti e gustosi.
Abbiamo bevuto un buon centrifugato di carote mele e zenzero. Preparato due sfiziosissime finte maionesi partendo dai semi di girasole. Creato dei fiorellini di carote da riempire, come antipasti, con le due salsine e l'impasto per i cracker partendo dai semi di lino. Abbiamo creato degli spaghetti di zucchine con una macchina molto divertente e preparato due alternative ai sughi di pomodoro cotto con pomodori secchi e freschi. Con i vari avanzi ad esempio del centrifugato, si possono pensare a recuperi creativi ad esempio per creare polpette o biscotti, magari usando l'essicatore.
Per finire abbiamo preparato delle bellissime palline di farina di carruba e semi cosparse di cocco.
Ho trovato tutto molto gustoso, forse ho mangiato troppo aglio per stare in compagnia di comuni mortali!
Ho digerito praticamente tutto, ma resto, per ora, dell'opinione che bisogna avvicinarsi a piccoli passi ad un'alimentazione del genere per via degli eccessi finora perpetrati.
E, sempre dal mio punto di vista, bisogna sentire questa esigenza, abere sane motivazioni e informarsi, non lanciarsi senza paracadute!
È l'opposto (o quasi) della macrobiotica e devo ancora capire come si colloca nel discorso energie e quant'altro. A me interessava per svariate ragioni: per provare, per avere ricette per la calda stagione e per stare bene.
Il 28 ci sarà la prossima lezione e staremo a vedere quali altre leccornie ci insegnerà Laura Cuccato, super insegnante dalla voce tranquilla e dalle mani delicate ma decise.

Servo e me ne vado
Chloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero