giovedì 17 maggio 2012

Finalmente primavera e...un po' di sana dieta!



...dopo il post di ieri...ci va un po' di dieta... anche se la parola Dieta fa tremare sempre un po' gli animi. Credo che sia dovuto ad una male interpretazione del termine. Su wikipedia troviamo una definizione interessante 
"Regime alimentare, in italiano corrente, si sovrappone abitualmente come significato al termine dieta. Questo indica diete per diminuire-aumentare di peso corporeo, diete per attenersi a prescrizioni relative a particolari quadri clinici, come quelle specifiche per ottenere differenti risultati sul proprio fisico, ad esempio, in campo di dieta umana, le diete dell'atleta.
La dieta pertanto non è esclusivamente privativa, ma può essere anche una scelta di stile di vita che magari si abbina a pratiche sportive o ricreative."
Per me, l'indicazione migliore, è quella di Martin Halsey, quando parla di dimagrimento inuno dei suoi corsi più seguiti alla Sana Gola.
"Non serve una dieta. Serve un modo di mangiare che rispecchi gli schemi alimentari che esistono in ogni cultura da millenni con alcuni accorgimenti per dimagrire."

Visto e considerato gli stravizi di questi giorni e i vari studi che ho fatto provando altre soluzioni, posso dire che, per me inq uesto momento, è meglio continuare a seguire le indicazioni di base della macrobiotica della scuola di Martin Halsey, visto che sono meno rigide e proibitive di quanto la gente comune pensi, sono rimaneggiate un po' per noi "mediterranei".
La primavera richiede, dopo una depurazione del fegato e una quaresima, avendo poi sgarrato e ricercato di nuovo cibi un po' eccessivamente Yang (da forno, secchi, stagionati e quantaltro), un po' di ordine e di pulizia primaverile.
I problemi di sovrappeso si distinguono, in questa cultura, in Yin e Yang (in termini nostri sarebbe tipologia di ingrassamento a Mela=Yin=troppi dolci, Pera=Yang= troppi prodotti di origine animale, stagionati). Come si può vedere alla fine si giunge sempre alle stesse conclusioni usando solo termini diversi. Non sto a fare tutta la questione sulla glicemia, il pancreas etc però cercherò di riassumere quello che, sulla mia pelle, ho vissto che funziona e che si può fare, ognuno nei suoi modi.
Perchè io credo davvero che, il mio corpo, sia in grado di fare quello che vuole basta aiutarlo a capire cosa gli serve....perchè lui riesce sempre a trovar eun modo per ingrassare o meglio di cibarsi dei cibi più grassi, anche in una dieta vegana! 
Quindi, nei prossimi giorni cercherò di darmi qualche regolina, che futura terapista sarei se non fossi in grado di farmi diagnosi, darmi soluzioni ed essere d'esempio?

I prodotti migliori per sciogliere i grassi sono:
- Alimenti con sapore pungente (zenzero, cipollotto, rafano ...)
- Ravanelli e daikon
- Funghi shitake (non facilissimi da trovare dopo Fukushima)
- Alimenti ricchi di iodio come le alghe (e per alcuni il pesce ma io non lo mangio)

I principali punti da seguire sono:
- mangiare con ordine e 2 o 3 volte al giorno, più o meno allo stesso orario per aiutare il metabolismo, stando seduti e masticando bene
- mettere nel piatto almeno un cereale, delle verdure e, se si riesce, almeno una zuppa al giorno, anche solo una zuppa di miso o un brodo dimagrante o di clorofilla che aiutano il fegato e la flora intestinale 
- pasto serale più leggero (e qui è saggezza popolare e buon senso...)
- ridurre prodotti da forno, secchi e duri
- favorire le verdure a foglia verde cotte e al dente e le verdure dolci (cipolle, carote, zucca) ben cotte
- per soddisfare la voglia di docle e appetito eccessivo usare dolci di buona qualità (ne vedremo in questi giorni, comunque non zucchero bianco/di canna/succo d'agave/miele/succo d'acero)
- usare brodo di verdure dolci
- farsi pediluvio (per via dei meridiani)
- impacchi caldi sul plesso solare...vedremo..

Per soddisfare voglia di dolce:
- frutta cotta (magari con spezie leggere)
- dessert al cucchiaio (kanten)
- succo di mela caldo/ carote
- utilizzo verdure dolci (carote, cipolle, zucca, cavoli)
- evitare alimenti troppo dolci che creano picchi nella glicemia (anche frutta secca, starci attenti...)

Alimenti peggiori:
- latticini
- alimenti stagionati
- alimenti secchi e duri da forno (troppo yang creano poi accumuli)
- alimenti troppo dolci
- utilizzo eccessivo di olio

Alimenti migliori:
- riso basmati e quinoa
- insalate di verdure amare
- salsine con sapore pungente e agrodolce (aiutano a usare meno olio)
- alghe e condimenti a base di alghe

Altre indicazioni:
- camminare almeno 30 minuti al giorno aiuta a ossigenarci e a stimolare il metabolismo e fa circloare la linfa (direi che è una cosa che ci siamo sentiti dire e ridire..)
- lefrizioni della pelle

Qualche rimedio casalingo:
- brodo dimagrante
- kanten di frutta dolce
- salsina 4 sapori
- basmati e dahl 

Per sciogliere i grassi:
- brodo di verdure dolci con daikon
- carote daikon con brodo base

Ok, dopo tutto questo luuungo discorso, sono pronta per mettere in atto la mia trasformazione!
L'importante, credo, sia vivere serenamente e ascoltarsi e non pensare che sia complicato: siamo in un periodo di abbondanza di verdure, quindi un po' di fantasia!

Ps. Oggi la mia schiscetta è molto saporita...non troppo sgarro, ma da domani sarò più leggera..
Ho una pasta integrale con porri saltati e tofu aromatizzato al pomodoro.
Per colazione sono tornata al mio amato The bancha e gallette di riso con un velo di crema di frutta. Consiglio la lettura del libro Dimagrire di Martin Halsey dove ogni punto è spiegato ben bene.
E, inoltre, ci sono tante belle ricettine!

(non) servo (ma progetto) e me ne vado!
Chloeugi
flop

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero