martedì 26 giugno 2012

Di sogni di Catering e di croccantini

Dopo tanti progetti, liste impazzite, spese e parole ecco arrivato il gran giorno: domani ci sarà il Catering per l'evento organizzato da slowfood sulla decrescita felice.
Verrà a parlarcene Maurizio Pallante, autore del libro Decrescita felice. Io ho letto il suo libro e l'ho trovato rassicurante e stimolante e ho cercato di seguirne consigli e idee nella progettazione di questo evento, e spero che verrà apprezzato.
Innanzitutto la scelta del menù: prodotti di stagione e, la maggior parte, provenienti dai nostri fornitori del gas, quindi locale!
Ho cercato ricette buone sane e per il maggior numero di persone: vegetariani, vegani, macrobiotici, intolleranti al lattosio, celiaci e onnivori curiosi, che saranno la maggior parte,.
Per ora ho preparato le cassette con il cibo e i vari ingredienti, le etichette di spiegazione dei vari manicaretti, i menù, il decalogo della decrescita felice, la lista degli ingredienti e le loro caratteristiche anche dal punto di vista curativo e le schiscette fai da te!
Si, ho pensato fosse un'idea coerente regalare una schiscetta/doggybag/contenitore rigorosamente biodegradabili ma fatti per gli alimenti, per portarsi via i possibili avanzi. Per chi lo vuole ci saranno anche le mie ricette impaginate e rilegate in maniera semplice, la caricherò a breve nella sezione dispense.
Ho pure comprato le piantine aromatiche fresche, è stato bellissimo trasportarle in macchina ed esserne avvolto dal profumo accogliente: basilico, timo, rosmarino e menta.
Ho preso un piccolo present per i miei "ospiti" delle officine, per tutto quello che hanno fatto e fanno.
Questa sera ho preparato i croccantini di riso soffiato e cioccolato, così ho una cosa in meno da fare domani e almeno sarà sicura che saranno asciutti e pronti per domani pomeriggio.
Ora nanna, domani sarà una lunga giornata e vi racconterò il resto: le ricette e come ho allestito il tutto, sperando che vi piaccia o che abbiate spunti e consigli.
(non) Servo e me ne vado
Chloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero