lunedì 30 luglio 2012

Mani che raccontano e...un saluto

Lunedì mattina, giornata che parte con qualche ostacolino ma superabile: treni soppressi, salto su un altro al volo, un po' di fatica a camminare e a svegliarsi ma insomma, tutto nella norma direi.
Non ho scritto in questi giorni, presa da mille eventi e pensieri.
Ci sono state cene da parenti, con amici, battesimi, allenamento (appena iniziato il piano allenamento che speriamo mi porti a smaltire tutte le tossine accumulate negli ultimi anni...), qualche notizia e chiamata forse attesa da tempo...  
Una vita intensa e piena, e ringrazio per questo.
Sono stati giorni di racconti di vite lontane, di un passato che nel presente traspira quella gioia dello stare insieme (ringrazio il Bellaria per questa condivisione e i miei amici che lo stanno vivendo ocn me); parole intense, a volte concitate a volte sussurrate, legate a eventi privati e esistenze che si intrecciano in questa danza strana che è la nostra vita.
Oggi vorrei un po' di silenzio e mi godo il poco di silenzio che posso in questo arco di tempo in cui sono sola. Faccio colazione con il mio frullato, perchè oggi avevo voglia di frutta fresca. Organizzo le mie cose sul tavolo e nella testa. Insomma...prendo la rincorsa per questa giornata. Ultima settimana prima delle ferie: non vedo l'ora!

Un saluto a chi se n'è andato con la leggerezza che l'ha sempre contraddistinta...
(non) Servo e me ne vado
Chloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero