venerdì 21 settembre 2012

L'anarchia nella schiscetta

La giornata di oggi è cominciata con il sentore dell’autunno che arriva con il sole timido che fa capolino da dietro le nuvole. Un’arietta freschina e frizzante mi accompagna verso la stazione avvolta nella giacchetta color blu petrolio, il mio colore preferito, che suggerisce la’rrivo della stagione dai mille colori e dai gusti intensi: castagne e zucche tra poco diventeranno i protagonisti della mia tavola. In questi giorni uva, fichi, qualche legume, cereali non più freschi ed estivi ma più carichi di energia riscaldante verrannoa riempirmi lo stomaco e il piatto (la schiscetta). Ma oggi, nonostante tutti questi premaboli, avevo voglia di un po’ di disordine curato, di colori nuovi e gusti divertenti per il mio pranzo. Ho deciso di prepararmi una pannocchia alla griglia, (anche se non so se è OGM o no!?!) un hummus di piselli con tanto limone e gli unici pomodorini secchi che sono riusciti a sopravvivere al mio goffo tentativo con l‘essicatore. Lo zenzero è lì che mi sorride, lo sento, fedele compagno per qeusta stagione che raffredda e fa venire i primi mal di gola. Penso che proverò a usarlo però anche in altri modi: per ora ho capito che è un perfetto antinausea per donne incinte, per il mal di gola e come pediluvio per dormire e digerire meglio. Lo zenzero che associao al natale a dire il vero, ma che è un personaggio da scoprire. Come la cannella, come l’anice stellato e come tanti altri ingredienti che mi incuriosiscono. Per ora mi digerisco la mia belal schiscetta di oggi e penso a cosa cucinare in questi giorni di relax (???). 
Ho una bella zucca che mi aspetta e una stecca di cannella enorme..vedremo cosa la mia mente elaborerà. Per ora ...
Servo e me ne vado
Chloeugi
Schiscetta autunnale

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero