lunedì 19 novembre 2012

Super pranzi per cominciare la settimana



Che voglia avevo di zucca in questi giorni! Sarà la stagione che si fa freschina, saranno i colori delel foglie che invitano a riempirsi anche dentro di tante sfumature e gusti caldi. Fatto sta che non ho proprio resistito a comprarmi una bella zucca tonda e gustosa, che mangerò tutta da sola, visto che Lassagiatore non ama queste verdure. E neppure i porri, che amo abbinati alla zucca!
Ho cominciato molto bene questa gioranta con un bel budino di miglio con uvette e latte di mandorle e riso accompagnato dall'amato the.
Per pranzo mi sono sbaffata un bel po' di riso integrale accompagnato da una zucca morbida e dal gusto vellutato e porri piccantini cotti nel wok lentamente, il tutto accompagnato da qualche funghetto ramingo.
Oggi comincia il mio allenamento a casa, con la mia bella scheda, la mia casetta accogliente e Lassaggiatore come aiutante per montare i pesi e se mai mi dovessi incriccare in qualche posizione!
Devo solo trovare la musica giusta per questo allenamento perchè deve essere intenso e ritmato per gasarmi (come Rocky!) e aiutarmi a prendere il giusto ritmo. Consigli?!

Per ora io vi lascio (penso di nuovo ma non si sa mai), la ricetta del budino di miglio e uvette per una colazione da sportivi, perhè il miglio aiuta i muscoli stanchi, i tendini stressati e aggiusta le ossa più in fretta!

Budino di miglio e uvette
- 1 litro di latte vegetale a piacere
- 200 gr di miglio decorticato sciacquato
- un pizzico di sale
- malto a piacere (se ne consiglia 100/120 gr di quello di mais ma io avevo latte già dolce non ne ho usato)
- una manciata di uvette (queste dolcificano)

Sciacquare il miglio e metterlo in una pentola dal fondo spesso con il latte e farlo bollire a fiamma bassa. Una volta arrivati al punto di ebolizione, sciogliere il malto e far cuocere per altri 30/40 minuti controllando di tanto in tanto, mescolando bene. Volendo si può fare in pentola a pressione per 20 minuti. A fine cottura, sarebbe meglio 5 minuti prima, aggiugnere le uvette e farle cuocere così da ammorbidirle un po'. Io di solito lo frullo un po' con il minipimer e lo cuocio ancora un po' magari aggiungendo un goccio di latte per amorbidirlo ulteriormente. Si possono aggiugnere anche cacao o farina di carruba oppure del cioccolato o della frutta secca quello che si vuole.

Servo e me ne vado
Chloeugi 
(a dopo..o domani...con aggiornamenti Fitness!)



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero