domenica 30 dicembre 2012

Training cucinometro!

Adoro le sfide culinarie e adoro viziare la gente...binomio di passioni pericoloso visto che ho del tempo libero!
Oggi mi alleno per domani, per l'apericena di fine anno.

Insalata russa vegan e senza aceto.
(Ho avuto qualche problemino ma alla fine ho trovato una quadra!)
Maionese vegan
- 200 ml di latte di soia
- succo di mezzo limone
- 2 cucchiaini senape in polvere
- 2 cucchiaini di curcuma o curry
- sale
- olio di mais
La cosa più importante è far scendere a filo l'olio mentre con il minipimer frulliamo il resto degli ingredienti, non fermarsi finché non otteniamo la consistenza desiderata. Se non dovesse addensarsi ci si può aiutare con un cucchiaino di agar agar sciolto in un po' d'acqua.
La mia è venuta un po' liquida ma era la prima volta senza aceto ne normale ne si mele per richiesta di alcune amiche che hanno intolleranze da tenere sotto controllo.
Per ottenere una insalata russa cuocere un paio di carote tagliate a cubetti, una cipolla a quadretti, delle patate cotte tagliate a cubetti, piselli, olive nere, fagiolini o fagioli cannellini e altre verdure a piacere e mescolare con la maionese. Se non dovesse avere la consistenza desiderata aiutarsi con un cucchiaio di farina facendolo sciogliere bene.

Pesto rosso modificato
- 120 gr gherigli di noci aperte dal Lassaggiatore
- 50 gr pomodori secchi meglio se sott'olio i miei erano nature
- 60 gr grana o finto grana
- erbe essiccate almeno 1 cucchiaio oppure fresche tra cui basilico timo maggiorana
- aglio (facoltativo)
- olio e sale
- 500 ml di passata di pomodoro bio (facoltativa, viene più sugo, se non lo usare vi servirà più olio e vi verrà in pesto)
Frullare tutti gli ingredienti escluso olio e passata. Se volete fare un pesto: versate a filo l'olio mentre le lame del frullatore girano fino a ottenere un composto simile al pesto classico. Profumato e nutriente e perfetto per pasta o riso, per tartine e panini.
Se volete un sugo più leggero e classico aggiungere la passata, mezza cipolla o scalogno e l'olio nella misura desiderata ma sicuramente sarà meno rispetto al pesto.

Tartine besciamella e funghi
Per la besciamella
- 500 ml latte di soia
- 50 ml di olio
- 50 gr di farina
- sale
- noce moscata
Scaldare in un pentolino l'olio, togliere dal fuoco e mescolare la farina all'olio come fosse una polentina, mescolare con il latte e continuare su fiamma bassa finché non si addensa. Salare e aggiungere noce moscata.

Impasto per tartine o cestini
- 300 gr di farina
- 2 cucchiai d'olio
- pizzico di sale
- acqua quanto basta per creare impasto liscio.
Mescolare in una ciotola li ingredienti e man mano aggiungere l'acqua per creare un impasto liscio e non appiccicoso.
Prendere teglia da muffin, ungere i buchi con olio e infarinarli. Creare con l'impasto prelevato a palline, dei piccoli cestini nei buchi e riempirli di besciamella e funghi cotti o piselli.
Cuocere in forno per 15/20 minuti a 180'.

Girelle di pasta sfoglia/brisee aromatiche
Queste girella si possono riempire con un pesto semplice, con un pestato di olive, con un sugo di pomodoro o con quello che preferiamo. Io ho creato un pestato aromatico un po' macrobiotico aggiungendo un'alga nori passata sul fuoco del gas per renderla croccante e friabile. Si può usare un impasto per la pizza classico al posto della pasta sfoglia.
- 1 rotolo pasta sfoglia o brisee o pasta di pane
- 1/2 tazza di erbe aromatiche origano, timo, basilico e un'alga nori
- 1 cucchiaio di mandorle o noci
- 1 di pistacchi o pinoli
- olio
- gomasio
Frullare tutto e creare un bel trito. Spalmarlo sulla pasta sfoglia stesa e coprire bene tutta la superficie. Arrotolare la pasta sfoglia e tagliare rotelle di un centimetro di spessore. Cuocere in forno 10 minuti a 180-200'.

Ok, ho fatto qualche prova domani vado avanti...

Servo e me ne vado
Chloeugi



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero