giovedì 31 gennaio 2013

Mai pesarsi se si è stressati (e il porridge mattutino)



Ieri ho avuto la malaugurata idea di pesarmi appena sveglia, senza occhiali e in semi ombra, dopo aver mangiato un sacco e...insomma ma sarò scema?! Ne ho fatto un po' un caso nazionale poi mi sono fermata...ho respirato a fondo e ho riflettuto:
1) Più mi stresso più mangio o non aiuto il metabolismo a lasciar andare ciò che non mi serve.
2) E' inutile agitarsi, visto che non sono obesa ma ho solo qualche kg in più, vivi serena!
3) E' inverno e il fegato fa fatica con il freddo, e se lui fa fatica i kg non se ne vanno!

La situazione è sotto controllo, ora. Dopo vari esperimenti mi sono resa conto che stavo entrando in un tunnel di confusioni e ansie, che non fanno per me.
La macrobiotica mi ha insegnato a capire il mio corpo, ascoltarmi e me lo insegna ogni giorno quando mi fermo e mi ascolto di nuovo.Mi ha inseganto soprattutto a capire cosa fare per dare al mio corpo ciò che gli serve per continuare ad essere la macchina meravigliosa che è.

Guardando il mio blog mi sono accorta che, un anno esatto fa, ho cominciato il mio percorso come Terapista alimentare presso la Sana gola e mi fa sorridere pensare che ormai sono più di due anni che cammino lungo questa strada, così intensa e piena di stimoli.
Trovo questa filosofia di vita più vicina a come sono io, a come vorrei essere con gli altri, ovviamente con le dovute modifiche magari più occidentalizzate, la ricerca e lo studio è continuo, e questo mi piace... Perchè ha una vasta gamma di prodotti che mi piacciono, che sono abbastanza reperibili direi nella maggior parte dei casi, e perhcè si bassa sul buon senso: cereali+legumi+verdure+condimenti di buona qualità+ dolci naturali...direi che è un'equazione che mi piace.

Per cui riprendo le fila del discorso, gennaio è un mese faticoso per il fegato, e quindi per dimagrire ma anche per migliorare le prestazioni sportive o lavorative, per migliorare la pelle e la vista, bisogna prendersi cura del nostro amico fegato.

Consigli per questi giorni, magari una piccola pulizia non guasterebbe, che dite? 
Il mio non dovrebbe essere messo male, anche se forse, da golosa quale sono,  ho esagerato con la frutta e la roba cruda, stupenda in estate per aiutarci a raffreddarci un po' e rinfrescarsci, ma ora forse un po' difficile da smaltire  per me.


Le regole base, le riscrivo qui, sono semplici:
1) per almeno 1-2 settimane cercare di diminuire i prodotti da forno (sarebbe  meglio eliminare tutto ciò che è secco e duro, per idratare e pulire il fegato)
2) Eliminare TUTTI i prodotti di origine animale
3) Bere una volta al giorno il brodo di clorofilla, fatto con qualsiasi verdura a foglia verde.

Oggi per colazione mi sono fatta un porridge di fiocchi d'avena per scaldarmi ben bene, una tazza di the verde depurante. Per pranzo una vellutata e per cena...da SuoceraBella ma penso che prima di uscire mi farò un po' di brodo di clorofilla che, ricordo a tutti, si fa:

Brodo di Clorofilla maggggico
Ingredienti
- ½ tazza di foglie verdi
- 1 tazza di acqua 
Tagliare le foglie verdi, qualsiasi tipo va bene basta che siano di stagione, e metterle in un pentolino con acqua bollente senza sale, lasciarle un minuto in "infusione". Filtrare bene con un colino e berlo ben caldo prima dei pasti.

Ma ripassiamo un po': L'energia Legno è legata a fegato e cistifellea.

Stili di cottura non tanto apprezzati o che affaticano il fegato:
- crudo (per problemi yin)
- cottura al forno e alla griglia (problemi yang)
- frittura e tempura (per problemi gravi o per accellerare la pulizia)

Cereali integrali da utilizzare regolarmente:
- Tutti vanno bene purchè in chicco e integrali ad eccezione del grano saraceno se si hanno problemi Yang.

Frutta:
Va bene tutta ma saarebbe da evitare per accellerare, o per problemi gravi, la frutta esotica quali banane, cocco, datteri, fichi, kiwi, mango, ananas.

Come già detto sarebbe meglio ridurre i prodotti da forno, quelli troppo dolci usare quindi il malto e frutta di stagione magari cotta, diminuire l'olio.

Poi dipende dal tipo di problema, noiin realtà ci concentriamo su una pulizia di staigone, ma se ci volessimo addentrare un po':

Per problemi YANG (contratture)
- Diminuire il sale
- Evitare prodotti da forno
- Usare varietà di verdure soprattutto a foglia verde e stili di cottura al dente
- Non utilizzare pentola a pressione per cottura di cereali

Per problemi YIN (espansione)
- Non consumare alimenti crudi soprattutto olio e frutta
- Verdure ben cotte e variare
- Diminuire (eliminare) prodotti di origine tropicale quali caffè, cacao, the, ad eccezione del the verde.


Il fegato è un filtro per questo va tenuto pulito, la stagnazione dell'energia nel fegato crea energia difficile da gestire e che sviluppa: rabbia, frustrazione, risentimento, impazienza, nervosismo, impulsività, difficoltà a prendere decisioni, negatività, depresssione e tanti altri fenomeni che a volte ci sembrano inspiegabili ma che trovano riscontro man mano che studiamo questa filosofia orientale.

Per stare bene bisogna prendersi cura di questo organo così importnate cercando di migliorare il nostro stile di vita:
- non mangiare tardi
- non mangiare troppo e in modo disordinato
- dormire! non lavorare di notte se possibile
- non usare troppo i muscoli per non sovraccaricare il sistema
- non agitarsi troppo
- cercare di aerare le stanze in cui viviamo elavoriamo
- non sopprimere le emozioni ma viverle e cercare i nostri nodi di stress

Ci può aiutare, oltre un ordine alimentare e di orari, anche camminare soprattutto all'aria aperta per ossigenare anche bene il sangue, ridere e amare, frequentare persone positive e ambienti verdi, farsi un pediluvio, visto che il meridiano del fegato passa dall'alluce fino alla testa.

Ora servo (il mio the bancha) e me ne vado 
Chloeugi

martedì 29 gennaio 2013

Acido acida acido...alcalino rules!

"Hai finito di bere i tuoi beveroni?"

...che dire? A dire il vero ho notato quanto fossi disidratata solo quando mi sono messa in gioco con la dieta detox e con i frullati di questi giorni. Perchè spesso ci viene detto di bere almeno 2 litri di acqua, a volte di non bere troppo, poi di mangiare in un modo o in un altro...ma chi ha ragione?
La ragione, ovviamente, sta sempre nel mezzo.
In questo caso il mezzo è... il pH! Ebbene sì, perché sembra che questo valore abbia una grande importanza nella nostra vita anche se noi non ce ne rendiamo conto.
Ogni giorno il nostro corpo richiede qualche alimento in particolare, o è goloso o non ama qualche ingrediente, oppure ci sentiamo spossati, ammalati o con le batterie scariche ma perchè?

Sembra che questo numerino magico, sia la risposta.
Non sto a farvi uno spiegone scientifico perchè in realtà è una cosa che sto studiando pure io, ma sembra che, cercando di semplificare, il problema alla base di tante malattie sia l'acidosi che creiamo nel nostro corpo attraverso lo stile di vita, l'alimentazione e l'idratazione.

Le principali cause di acidosi sono:
1) Scarso apporto di acqua nel corpo, quindi scarsa idratazione;
2) Scarso apporto di nutrienti alcalinizzanti che si riassume in frutta e verdura cruda;
3) Sovrabbondanza di alimenti acidificanti, troppe proteine animali (carne, formaggi, uova);
4) Troppo stress e conflitti, emozioni e pensieri negativi;
5) La sedentarietà o l'eccesso di movimento quindi attività sportiva eccessiva;
6) Vizi acidificanti quali fumo, alcool e bevande gassate;
7) Evidente carenza di vitamine e sali minerale nella dieta;
8) Farmaci e medicine varie.

Analizzando bene questi punti possiamo capire che ci serve:
1) Aumentare l'ossigenazione, tramite attivitò ma anche esposizione all'aria aperta, in quanto la respirazione e l'esercizio fisico sono il migliore per riuscire a far sì che gli acidi che vengono prodotti all'interno del nostro corpo vengano a combinarsi con l'ossigeno per espellerli nel migliore dei modi.
2) Acqua: bere e idratarsi con alimenti pieni d'acqua per idratare il corpo.
3) Eliminare gli acidi attraverso la sudorazione, aprire i pori (legato all'attività fisica) ci aiuta a pulirci in profondità.
4) Cercare di pulire il colon perchè non ci siano ristagni acidi.
5) Respirare bene a fondo per far sì che l'anidride carbonica venga eliminata, e per immettere più ossigeno che aiuterà il corpo attaccandosi agli acidi.
6) Cercare di depurare il fegato i reni, attraverso l'alimentazione e a periodi di depurazione (detox, cleanse, quaresima, digiuno etc).

Tutto ciò perchè l'acidosi influisce pesantemente sul pH del sangue causando possibili malattie e ristagni che possono in futuro diventare questioni più gravi se prese sottogamba.

Ma quali sono i prodotti più alcalini, visto che sarebbe meglio farne una scorta?
Partendo dal pH 7  che è l'acqua, alimento più equilibrato e utile per mantenerci idratati e puliti.

Al gradino superiore troviamo pH8:
Mele, mandorle, pomodori, pompelmi, mais, funghi, rape, olive, soia, pesche, peperoni, ravanelli, ananas, ciliegie, riso integrale, albicocche, fragole, banane;

pH 9
Avocado, te verde, lattuga, sedano, piselli, patate dolci, melanzane, fagioli verdi, barbabietola, mirtilli, pere, uva, kiwi, meloni, mandarini, fichi, datteri, mango, papaya;

pH 10
Spinaci, broccoli, carciofi, cavoletti di bruxelles, cavolo, cavolfiore, carote, cetrioli, limoni, lime, alghe, asparagi, kavolo, cipolle.

Ma analizziamo quali sono i prodotti con pH più acido:
pH 3 
Bevande gasate, energy drink;

pH 4
Popcorn, formaggi spalmabili, prugne, pasticcini, pasta, formaggio, maiale, birra, vino, tea nero, sottaceti, cioccolato, noi tostate, aceto;

pH 5
Acqua in bottiglia, acqua distillata, caffè, succhi di frutta zuccherati, pistacchi, bistecche, pane bianco, noccioline americane e nocciole, farina bainca raffianta; 

pH 6
Succhi di frutta, la maggior parte dei cereali, uova, pesce, tea, fagioli cotti, spinaci cotti, latte di soia, cocco, riso nero, orzo, cacao, avena, fegato, ostriche, salmone.

Questa lista non è un modo per farci sentire in colpa e buttare via tutto quello che abbiamo nella dispensa ma dovrebbe aiutarci a capire le nostre scelte a volte inconscie, e imparare a scegliere meglio cosa mangiare per aiutarci ad essere meno acidi!

Per mettere insieme un po' di queste nozioni e il mio bisogno, dopo un po' di raffreddorino da stanchezza, ho pensato di prepararmi un buon frullato con frutta di stagione:

Smoothie Verde alcalinizzante:
- 1 banana
- 1 mela
- 1 kiwi
- 2 datteri denocciolati
- 1 pizzico di vaniglia in polvere bio
- 2 bicchieri di latte di soia o di riso 
o
- 1 barattolo di yogurt  di soia
Frullare insieme la banana, la mela, il kiwi, i datteri, la vaniglia e il latte di soia o lo yogurt di soia, allungare se serve con un po' di acqua, non zuccherare, tra i datteri e la banana è già molto dolce.


Per quanto riguarda il pranzo, la schiscetta accoglie una vellutata patate, porri e cipolle, da leccarsi i baffi, scaldante e avvolgente.

Vellutata patate del contadino, porri, e cipolle
- 1 porro grande
- 2 patate medie
- 1/2 cipolla
- 750 ml o 1 litro di brodo vegetale
- olio
- sale
- origano 
- farina di riso (se serve per addensare)
Tagliare le patate a cubetti, i porri e la cipolla a fettine sottili e metterle nella pentola a pressione con un filo d'olio, sale e origano secco e fare saltare per qualche minuto a pentola coperta. Versare l'acqua in modo da coprire le verdure, chiudere la pentola a pressione e cuocere per 15/20 minuti dal fischio. Dopo aver sfiatato, aprire la pentola e frullare il tutto. Se si vuole una consistenza più densa aggiungere un paio di cucchiai di farina di riso. Guarnire con sesamo, pomodori secchi e olio.

Servo ('sto bibitone da paura) e me ne vado!
Chloeugi




lunedì 28 gennaio 2013

Coriandoli e codette colorate




Un weekend spettacolare, pieno di impegni e amici e noi, saltellanti e pieni di energia positiva, abbiamo vissuto cene di compleanno, fine dei preparativi per il carnevale e, finalmente, la prima sfilata! E dire che quando abbiamo cominciato quasi nesuno di noi era un folle amante del carnevale, ma dello stare insieme sì, del costruire un progetto insieme anche...insomma: è stata un'esperienza unica quella che ci ha avvicinati a questo evento così divertente e colorato!

Ieri la prima sfilata è stata festeggaita in vari modi: dalla colazione con i muffin coriandolosi che avevo fatto per buon augurio la sera pirma della sfilata, con codette coriandolosi (anche se troppo zuccherini forse..ma è un'eccezione dai!), da un succo di mela brulè, al posto del vin brulè per me, un succo di carota, arancia e limone per bombardarmi di vitamine visto il raffreddorino che mi ha un po' presa, ma nulla di grave, la natura mi aiuta sempre.

Muffin carote e limoni
- 250 gr farina 0 
- 100 gr farina di farro o di riso
- 250 gr i carote grattuggiate
- 1 limone (succo e buccia)
- 120 gr zuccher integrale o malto
- 70 ml di olio di semi o di mais
- 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
- 1 bustina lievito o cremor tartaro
- 1 pizzico di sale

- Miele di castagno o malto 
- codette o palline colorate

Con il rigalimoni ricavare la scorza dal limone. Tagliarlo a metà e spremerlo, tenerlo da parte. Grattuggiare le carote fini fini e iniziare a mescolare i vari ingredienti secchi e umidi in due ciotole per poi mescoalre in un unico recipiente facendo attenzione che si amalgamino bene. Preparare la teglia per muffin con i  pirottini e versare l'impasto con l'aiuto del pallinatore per il dosaggio corretto (circa 2/3 del pirottino per lasciare spazio al muffin per llievitare!). Cuocere per 25 minuti a 180°C, controllare con uno stuzzichino (io ce l'ho in metallo, grande scoperta!).
Guarnire con miele o con malto che useremo come "collante" per le palline colorate.

Mi sono preparata un ottimo Succo di mela brulè per scaladarmi durante la sfilata, anche se la giornata è stata calda e serena.

Succo di mela brulè
- 750 ml di succo di mela limpido
- 15/20 chiodi di garofano
- 1 pezzo di stacca di vaniglia
- 1 buccia di limone 
- 1 buccia di arancia

Scaldare il succo con le spezie fino a bollore, Lasciare in infusione per circa 15/20 minuti poi travarare filtrando, per non mangiare i vari ingredienti soliti, che potremmo riutilizzare o usare per profumare la casa. Berlo caldo è un tocca sana per lo stomaco, il pancreas e l'umore! E' una variante del rimedio macrobiotico più classico e semplice di tutti i tempi, il succo di mela caldo è davvero stupendo per tantissime ragioni, rilassa, calma e aiuta a togliere le tensioni.


Ora mi servo un bel the caldo verde e me ne vado...
Chloeugi



giovedì 24 gennaio 2013

dolcetti per dolci notizie...e quinoa colorata

Adoro fare i muffin..questo lo sanno tutti..vorrei specializzarmi anche in quelli salati, quelli per celiaci, quelli raw..insomma mi piace la forma, mi piace il concetto di tortina, di nessuno spreco, di non "sbattersi troppo" (si direbbe tra i giovani) per tagliare fette uguali perchè..sono già pronti da mangiare e poi la carta li protegge e non ci fa sporcare le mani...Tante qualità per tutte le tortine dalle fairy-cakes, ai cupcakes arrivando ai muffin. Ieri sera c'era proprio bisogno di una coccola per ognuno di noi dopo le fatiche di qeusti ultimi tempi, per festeggiare l'arrivo del carnevale dopo tanto lavoro dietro al nostro carro, e per annunciare qualcosa di importante che cambierà la vita di qualcuno..insomma un Muffin agrumato ci stava proprio!


Muffin agli agrumi di buon auspicio
Ingredienti:
- 1 tazza di latte di riso
- 3/4 di tazza di olio di semi di girasole spremuto a freddo
- 1 tazza di zucchero integrale
- 2 tazze e 1/2 di farina 0
- 1 arancia (succo e zest)
- 1/2 bustina di lievito o di cremor tartaro
- 1 pizzico di sale
- 1/2 cucchiaino di cannella in polvere (facoltativa)
- 100 g di zucchero a velo e acqua per fare lo sciroppo
- monete di cioccoalto per guarnire (buon auspicio!)
 
Procedimento:
Mescolare l’olio con il latte di riso, il succo darancia, lasciandone da parte circa 3 cucchiaini per fare la glassa. Aggiungere lo zucchero integrale, la scorza grattugiata, la cannella e poi la farina setacciata, il lievito e il sale e mescolare fino a che il composto non diventa omogeneo e cremoso. Versare il composto  negli stampini da muffins con l'aiuto del pallinatore per dosare, ne sono venuti 12 medi, e infornare a 180° per circa 35/40 minuti. Preparare una glassa mescolando 100 g di zuccchero a velo e 2-3 cucchiaini di succo di agrumi. Sfornare i muffins, lasciarli raffreddare, decorare la superficie con la glassa, se non è venuta bene cercare di creare uno sciroppo che darà comunque un buon sapore e consistenza al muffin, e decorare con una moneta di cioccolato.
Ottimi per merende sane per donnine in dolce attesa perchè non hanno troppi grassi non essendoci nè latte nè burro (perfetti per intolleranti al lattosio).

La mia schiscetta oggi mi donerà una bellissima quinoata di verdure e ceci, un primo leggero e speciale, la quinao non è un vero cereale ma lo trattiamo come tale per le sue caratteristiche stupende: non ha glutine, si presta a tante preparazioni ed è veloce da cuocere. Perfetto per gli sportivi!

Quinoata di verdure e crema di ceci
- 1 tazza di quinoa
- sottaceti di melanzane e funghetti
- crema di ceci (hummus) 1-2 cucchiai
- verdure a piacere tra carote, zucchine o melanzane cotte se è stagione, pomodori etc
- 3-4 pomodori secchi a pezzetti-
- noci o semi a piacere
Cuocere al quinoa come da confezione, di solito in acqua bollente e salata per 15/20 minuti.
Preparare il condimento di questa bellissima insalata di quinao che può essere mangiata calda se ci sono ingredienti cotti oppure freda in estate con olive nere, succo di limone, noci varie e insalata. Una volta pronta la quina condire con la crema di ceci, o altro hummus a piacere, e le varie verdure.

Servo e me ne vado...necessito di un buon the caldo per la gola un po' secca e infastidita dagli sbalzi di temperatura...
Chloeugi


martedì 22 gennaio 2013

La salute dei nostri omini...


 
Studiare macrobiotica vuol dire tante cose. Per me vuol dire capire gli equilibri che governano la nostra vita: il corpo e la mente, gli agenti esterni, le relazioni con gli altri...la danza sottile che unisce tutti questi aspetti mi affasciana. Quello che entra come cibo è la benzina che creerà le cellule, il sangue, leossa, gli organi ma anche i pensieri e le reazioni che ci caratterizzano come persone.
La macrobiotica vuol dire tante cose, dicevo, per ognuno di noi ha un valore e un sapore diverso. Non vivendo in Giappone il clima e i prodotti della terra sono altri, i gusti, le usanze ma anche le necessità e i costumi che abbiamo. Va quindi un po' adattata al nostro contesto e per questo ringrazio di avere tanti insegnanti diversi che, a modo loro, indagano e studiano come me per creare una nuova cucina per noi, per questo momento storico.

Dopo questa digressione personale e in divenire sul mondo della macrobiotica, mi soffermo su un aspetto interessante studiato in macrobiotica: la salute degli uomini. Sì, perché si parla quasi sempre al femminile: ai corsi la maggior parte degli allievi sono donne, le foodblogger sono spesso donne, le persone che si interessano di alimentazione sono donne in quanto mamme che devono pensare a nutrire e far crescere i propri figli nel modo migliore, dar da mangiare a una famiglia di persone tutte diverse e con necessità diverse. Ma la ricerca della salute non è una conoscenza solo feminile ma interessa anche la sfera maschile, l'altra metà del cielo, coloro che ci compensano!

Quando si parla di donne si parla di problemi legati al ciclo, alla gravidanza, alla menopausa o al dimagrimento, alla cura di pelle e capelli, a problemi legati all'emotività. Ma per gli uomini? Quali problemi affliggono i nostri omini? La fertilità, problemi di prostata e qualche problemino di coppia sempre legati alla sfera sessuale.

Partiamo come sempre dal presupposto che ci sono vere differenze strutturali, caratteriali e, se vogliamo parlare la lingua macrobiotica, di energie e meridiani in gioco.

Nell'uomo prevale l'energia che dal cielo scende, YANG contraente, corpo con una certa struttura, organi riproduttivi che escono all'esterno, più incline al rigore e alle divise più introverso non parla volentieri ma si tiene tutto dentro. Il chacka più sviluppato è quello del basso ventre legato al comportamento in sociatà, giustizia e lavoro.
Una donna energia che arriva dalla terra YIN e si espande, ha una struttura più piccola con organi interni al sicuro, più longeva, è più espansiva, colorata e creativa perchè il chackra più sviluppato è quello del cuore legato al contatto con le emozioni.

L'organo più importante è il fegato perhcè il suo meridiano passa attraverso tutto il corpo attorno ai testicoli ed è sede di tutta l'energia perchè pulisce e crea il sangue che creerà gli organi, i muscoli, i tessuti e le cellule.

Gli uomini consumano, tendenzialmente, troppi grassi di origine animale e il corpo cerca di eliminarli quando in eccesso. Quando non riesce ad eliminarli, li immagazzina in zone "non vitali" cioè in quegli organi o parti del corpo che non devono lavorare 24/24 ore, quindi negli organi riproduttivi. Nelle donne questo crea cisti, fibromi e vari altri problemi quali candida e cistite. Negli uomini problemi alla prostata,  che è nascosta e contratta, e testicoli, che sono esposti.

Per quanto riguarda la fertilità bisogna calcolare che un uomo sano produce circa 10.000 spermatozoi per battito del cuore. Ma la cosa importante è che questi spermatozoi siano sani e robusti, forti e che vengano trasportati facilmente, attraverso il liquido seminale chedeve essere non troppo denso.
Per creare spermatozoi sani tanti sono gli aspetti importanti da considerare, uno tra questi è l'alimentazione: cibi vegetali, cereali, legumi ben cotti, cibo fermentati quali miso e shoyu (salsa di soja) migliorano la forza Cielo; diminuire i cibi raffinati quali zucchero bianco, alcool, prodotti di origine tropicale quali caffè, cacao, frutta tropicale. Cercare di evitare antibiotici e farmaci aggressivi prevenendo eventuali malattie ma non solo cercando di scegliere, se non volete rinunciare a carne e altri prodotti di origine animale, prodotti allevati senza antibiotici e in allevamenti intensivi.

Per quanto riguarda la libido e le erezioni la cosa che aiuta in assoluto di più è l'attività fisica soprattutto all'aria aperta e una dieta di buona qualità he dia energia yang, forte e contraente.

Tempo fa qualcuno mi ha chiesto come fare per aumentare la fertilità maschile e penso che i consigli migliori si riassumono in questi punti:
1) Mangiare alimenti il più possibili biologici o comunque controllati, locali e acqua depurata.
2) Cuocere, marinare, pressare tutto il cibo per avere una buona energia, mangiare meno crudo.
3) Evitare cibi troppo salati e duri e secchi, come cracker e snack salaissimi e troppo cibo al ristorante unto e di fretta, bisogna dare il giusto tempo al pasto, masticare bene e stare tranquilli per ricaricarsi bene e non ingozzarsi!
4) Preferire, se proprio non volete diventare vegetariani/vegani, pesce 2-3 volte a settimana, è carne bianca meno grassa e con Omega 3 molto utile. Pesce migliore merluzzo, branzino, orata perché producono ormoni yang e sono grassi di buona qualità.
5) Passare un po' di tempo all'aria aperta, anche solo per fare quattro passi; ovviamente sarebbe consigliata almeno unora al giorno, ma se non riuscite al meno cambiate aria spesso in ufficio. Fare attività fisica non troppo stancanti per non perdere energia e per non creare condizioni troppo contratte.
6) Usare il sale marino di Sicilia, integrale e pieno di oligo minerali e sali minerali utili per ossa, tendini, muscoli e per un buon equilibrio interno. Sarebbe meglio non usare più di 3-4 gr di sale al giorno (in Italia in questo momento se ne usa più di 10-12 gr a testa...)
7) Usare cereali in chicco quale riso integrale, farro, orzo, avena, grano saraceno.
8) Legumi quotidianamente e ben cotti, volendo crearsi delle belle creme da spamare sul pane o da a bbinare al cereale cotto (anche pasta integrale ogni tanto).
9) Evitare succhi di frutta dolcificati e troppa frutta.
10) Evitare alcool, cibi troppo raffinati e zucchero bianco facilmente sostituibile con malto, succo d'agave o altri sciroppi ma con parsimonia.

Il risultato= aumentare l'energia Cielo, migliorare il liquido seminale e rafforzare gli spermatozoi e la loro produzione.

La differenza tra uomo troppo YANG e uomo troppo YIN sono evidenti.

UOMO troppo YANG
- Consuma tanto (troppo) cibo di origine animale
- Tanti prodotti da forno e e secchi
- Forte libido e erezioni
- Problemi eiaculazione precoce
- Pochi preliminari
- Problemi di circolazione (mani e piedi freddi)
- Colesterolo alto
- Spermatozoi poco attivi per troppo calore nei testicoli che devono essere 2°C in meno rispetto al resto del corpo, quindi attenzione a vestiti stretti e troppo caldi.
- Predisposizione a problemi alla prostata
- Poca espressione emotiva
= Troppo carico di energia

UOMO troppo YIN
- Consuma tanti alimenti yin dolci, alcool, droghe, latticini
- Possibile vegetariano da tanto tempo, mangia tanta frutta e verdura cruda
- Poca libido
- Spermatozoi mal formati e deboli
- Erezioni poco soddisfacenti
- Può avere tolto adenoidi (si dice che siano polarità testicoli=adenoidi nell'uomo, tonsille= ovaie nella donna)
- Non ama attività fisica e il freddo
- Può avere problema di diabete

Rimedi per uomini troppo yang:
- Nishime di daikon per sbloccare intasamenti profondi
- Verdure a foglia verde
- Carote e daikon o rapa bianca o ravanelli
- Più orzo e farro
- Massaggi e yoga
- Sauna


Rimedi per uomini troppo yin:
- Soba e brodo di soba
- Pesciolini interi
- Minestra farro e legumi
- Stufat di legumi
- Kimpira 3 volte alla settimana
- Caminate lunghe
- Shio kombu

In questo mondo carico di energia maschile, ossia energia yang, contraente, stress, tanto lavoro, pressioni da tutte le parti, bisogna imparare a capire le differenze tra uomo e donna per venirsi incontro e aiutarsi a migliorare. E' inutile che ci si lamenti dei difetti dell'altro sesso, bisogna imparare a lasciarsi i propri spazi, capire le esigenze anche legate alla sfera sessuale diversa per i due sessi. In tutto questo la cucina è un aiuto profondo e valido.

Ora servo..una bella tazza di the e me ne vado ..a studiare un'altra lezione
Chloeugi






lunedì 21 gennaio 2013

L'eccezione che conferma la regola

Dopo una settimana di allenamento, zuppe e frullati stupendi mi sento bene, meglio e più leggera anche se non sono dimagrira per nulla sulla bilancia, ma non me ne preoccupo direi...
Inizio la settimana pensando a nuove ricette, a corsi da proporre, a progetti da costruire e ad un possibile catering per celiaci/persone con dermatite atopica.
Questo weekend ho avuto un ospite alla quale tengo molto: la mia amica Jess (della quale sarò testimone di nozze al matrimonio del secolo in America!!!). Avevamo bisogno di qualche coccola e allora ho preparato un pranzetto leggero ma gustoso.
Una focaccia morbida con hummus, perchè lei lo adora, una minestra invernale riscaldante e una mousse cioccolato e frutta esotica. Lo so, non sono nè stagionali nè locali...ma è qeusta l'eccezione!

Zuppa invernale zucca cipolle rosse e fiocchi di patate
- 250/300 gr di zucca taglaita a pezzi
- 1 cipolla rossa grande
- fiocchi di patate per fare pueè
- sale e olio
- 1 cucchiaino di dado fatto in casa
- gomasio per guarnire
- 500 ml di acqua
Tagliare le verdure: zucca a cubetti, cipolla a fettine sottili.
Mettere sul fondo della pentola a pressione un filo d'olio e soffriggere un po' la cipolla. Aggiungere la zucca e saltarla per qualche minuto. Aggiungere l'acqua nella quale avremo aggiunto un cucchiaino di dado di verdure, coprire le verdure e chiudere la pentola a pressione e lasciare cuocere finché fischia forte, allora abbassare la fiamma e cuocere per 15 minuti. A fine cottura, sfiatare e poi frullare con il minipimer aggiungendo olio, sale, pepe e i fiocchi di patate. Aggiustare di sale e guarnire con gomasio.

Mousse di cioccolato e frutta esotica
- 250 gr di cioccolato
- 1 avocado maturo
- 1 banana
- 1-2 cucchiai di olio (burro) di cocco
- 1 cucchiaio di malto alla nocciola
- 1 cucchiaino di caffè solubile
- 1 pizzico di vaniglia in polvere
- latte vegetale se serve
- nocciole, cocco e chips di cioccolato per guarnire
Questa è una perfetta ricetta veloce, non esattamente crudista ma simil-crudista. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato. Aggiungere l'avocado, il burro di cocco, la banana a pezzi, il malto, il caffè e la vaniglia e frullare bene in modo da ottenere un composto omogeneo e cremoso. Mettere in frigo per addensare meglio e guarnire con nocciole e scaglie di cocco.

Servo e me ne vado...a studiare un po'!
Chloeugi

giovedì 17 gennaio 2013

Frulla ama e bevi!

La colazione dovrebbe essere da re, una coccola giusto? Per qualcuno una bomba per altri giusto un caffè e una brioches. Per me deve essere energia che duri perlomeno fino all'ora di pranzo, se fosse possibile, o a metà mattinata e ci si fa un piccolo spuntino. Io sto vivendo una settimana di detox/supercleanse e quindi cerco di bere il più possibile, di mangiare pasti nutrienti e non solidi al 100% non per evitare di masticare ma per pulirmi dentro e idratarmi in profondità.

Stamattina avevo voglia di dolcezza, mi sono fatta un bel frullato energetico e dolce.

Frullato pistacchioso
- 1 mela
- 1 banana
- 1-3 datteri a seconda della dolcezza del latte
- 1-2 bicchieri di latte di pistacchi e mandorle
- 1 cucchiaio di cacao
Frullare e bere masticando i pezzi di mela che rinfrescano e danno corpo a questo frullato della mattina. Si poteva aggiungere cannella e togliere il cacao. Può essere anche "usata" come merenda sana, come pre-workout per un allenamento molto intenso.

Poi un bel THE verde aiuta a scaldarsi ma ha anche altre funzioni e caratteristiche:
1) E' una super fonte di anti ossidanti e idrata alla grande!
2) Aiuta a bruciare il grasso e a velocizzare il metabolismo,
3) Si dice che prolunghi la vita,
4) Diminuisce lo stress e aiuta il cervello a non sovraeccitarsi,
5) Riduce la pressione,
6) Protegge i polmoni da fumo e inquinament,
7) Protegge il fegato dall'alcool,
8) Previene carie e alitosi
9) Aiuta le ossa e previene l'osteoporosi
10)Aiuta il sistema immunitario.

Per pranzo la zuppa di funghi e porri e il cavolo nero di due giorni fa, perchè non si butta via niente qui!!! Ieri sera ho preparato un risottino con crema di piselli e pomodori secchi, ma devo perfezionarmi nella ricetta per cui la scrivo quando ne sarò convinta!

Servo (una bella tazza di the) e me ne vado!
Chloeugi



mercoledì 16 gennaio 2013

Che cavolo di chips!!!

Mangiare verdure vuol dire tante cose...peccato che le persone vedano solo un ammasso di ingredienti verdi dal sapore sconosciuto e dagli abbinamenti impossibili, lunghe cotture o...insomma...tanti dubbi e tanti grattacapi! Ma io le amo e mi affascinano quante ce ne siano di cui non so ancora gusto, tempo di cottura? Abbinamenti e modi per mangiarle. I colori e i sapori avvolgono e nutrono a volte ci stupiscono e altre non ci piacciono. Oggi ho trovato qua e la qualche spunto interessante per usare il cavolo nero (toscano) che troneggiava nel mio frigo.

Chips del cavolo!
- 1 cavolo nero
- olio
- sale
- gomasio
Tagliare le foglie in piccoli pezzi e bagnarle con olio e cospargerle di gomasio e/o sale e spezie a piacere stenderle su teglia da forno coperta da carta da forno e cuocere a 180' per 15 minuti finché diventano croccanti.

Poi ho preparato una minestra per continuare a modo mio la detox ossia più liquidi, più verdure, meno amidi e meno olii per qualche giorno.

Minestra ai fughi e porri morbida
- 250/300 gr di funghi freschi
- 1 porro grande o due piccoli
- 1 scalogno o una cipolla
- 500 ml di acqua
- 1 dado vegetale o miso shiro o dado granulare fatto in casa
- olio
- 2 cucchiai di farina
- 1 cucchiaio di tahin (facoltativo)
 Tagliare i porri e la cipolla e farli rosolare nella pentola ap ressione con un cucchiaio di acqua e 1 di olio finché sono dorati. Tagliare sottili sottili i funghi ben puliti dalla terra, e aggiungerli agli altri ingredienti per qualche minuto. Aggiungere il brodo e chiudere la pentola a pressione. Cuocere per 30 minuti. Aprire la pentola e frullare il tutto aggiungendo 2 cucchiai di farina per addensare, oppure una patata bollita, un cucchiaio di tahin per la cremosità e la sensazione di velluto sul palato! Decorare con rosmarino che lascerà il suo buon profumo e gusto perfetto abbinato ai funghi.

Ragionando sulla dieta Detox, volevo dire la mia...è brava questa Adina Niemerow, ma molto americana... Quindi ho pensato di fare una bella cosa, non improvviso e non dichiaro nulla di strano, ma ho deciso di cercare di pulirmi il più possibile seguendo vari cosnigli, anche del libro Frullato e mangiato che ha una parte di autocoaching che vi consiglio. E poi mi preparo delle belle minestre, zuppe o vellutate in modo da mangiare più verdure possibili ma soprattutto più nutrienti utili e essenziali, di continuare con l'allenamento se non intensificarlo, di bere the verde e frutta fresca che di solito non mangio ma come spuntini.

Questa mattina ho preparato un bel centrifugato con i miei meravigliosi germoglietti: guardate la foto sotto e ditemi se non sono meravigliosi! Di lenticchie!
Il centrifugato di oggi aveva tutt ele buone premesse: carote, lattuga, valerianella, cetrioli, liomone e i miei bei germogli di lenticchie...Ho frullato il tutto...purtroppo non mi sono accorta che un cetriolo fosse così andato...quindi il centrifugato sapeva di muffa che sfortunella! Per fortuna avevo la frutta da mangiare e a pranzo ho minestra e chips di cavolo.
Questa cosa dei centrifugati mi aiuta a pulirmi bene, non credo che lo farei tutta la vita ma li trovo interessanti, sicuramente in esatte avrò più ingredienti interessanti per sbizzarrirmi.

Ora servo e me ne vado a finire le mie letture e ...lavori!
Chloeugi






lunedì 14 gennaio 2013

The winter wake-up cleanse program= la via per smaltire i disastri delle feste!

Il weekend è letteralmente volato tra visite a case stupende e meno, tra pranzi, cene e lavori  vari.
Il lunedì è arrivato, con la promessa di grandi cambiamenti nella mia (e in quella del Lassaggaitore) vita. E quale miglior modo per cambaire vita (e pelle) se non quello di cercare di seguire qualche altro giorno di programma detox?
Dopo aver praticamente divorato il libro Super Cleanse di Adina Niemerow e tutto quello che gli gravita attorno, ho trovato il programma che potrei seguire dopo aver fatto un giro di prova nel mondo del Detox.

Ho scelto il Winter wake-up cleanse perchè, già dal nome, ci fa capire cosa ci aspetta! 
Un bel risveglio ma invernale, cosa che di solito si fa in primavera, ma noi abbiamo bisogno di dare una bella scossa al nostro metabolismo per smaltire i kg accumulati durante le feste e aiutarci a perdere anceh gli altri che ci portiamo dietro da un po' (parlo per me!).

Il programma alimentare prevede:
- Appena sveglia acqua tiepida e limone (sarebbe giusto berne almeno 500 ml ma si fa quel che si può!)
- Colazione= un centrifugato verde a scelta
- Spuntino= un succo/centrifugato a sceltao un frutto
- Pranzo= una zuppa tra alcune a scelta
- Spuntino= un succo/centrifugato a sceltao un frutto
- Cena= zuppa
- Spuntino (se necessario presumo di si...)= succo/centrifugato verde

Se si sente il bisogno di masticare un po', mangiare durante la giornata una manciata di mandorle ammorbidite una notte in acqua fredda, oppure qualche gambo di sedano o cetriolo a fette, ricordarsi di masticare decisamente bene per aiutare la digestione!

Allora, è un programma decisamente "pesante" e intenso, ma credo sia giunto il momento di mettersi in gioco seriamente. Sono praticamente tutti liquidi che aiuteranno il corpo ad eliminare le tossine e i residui di eccessi.

Scelta tra i vari succhi:

Winter nectar
- 3-4 gambi di sedano
- 1 mela
- 5 foglie di cavolo
- 1-2 cucchiai di zenzero fresco
- 1 cetriolo
- limone fresco da spremere per dare gusto
Tagliare i primi 5 ingredienti in pezzi abbastanza piccoli da farli entrare nella centrifuga. Iniziare dalla mela e finire dal cetriolo a frullarein modo da assicurarsi più succo possibile. Versare in un bicchiere, aggiungere acqua che serve per ottenere circa 450 ml di liquido e servire con una fetta di limone e una spruzzatina di limone.

Spruce Juice
- 1 cetriolo
- 2 foglie di tarassaco (o altra verdura a foglia verde)
- 5 foglie di cavolo o altre foglie verdi come spinaci
- 8 gambi di sedano
- 1 pera o mela
- Limone per dare sapore
Partire dal cetriolo e arrivare alla pera e sedano. Aggiugnere acqua per arrivare a 450 ml di liquido.


Green machine
- 8-10 gambi di sedano
- 2 tazze foglie di spinaci
- 2 cucchiai di zenzero fresco
- 1 mela verde
Iniziare dal sedano e arrivare alla mela. Aggiungere acqua per arrivare a 450 ml di liquido.

The great veggie mate
Si dovrebbero usare i germogli di girasole ma vanno bene anche altri tipo alfa alfa o altri a piacere, io ho quelli di lenticchi, quelli di ceci o quelli di girasole.

-4 carote
- 1 cetriolo
- 1 tazza di germogli
- 5 foglie di foglie di bietole
- 2 teste di lattuga romana
-1 lime, senza pelle
- 1 pizzico di sale
- 1 pizzico di pepe di cayenna
Tagliare i primi 6 ingredienti in piccoli pezzi in modo da farli entrare nella centrifuga. Frullare gli ingredienti partendo dalle carote e finendo con il cetriolo salare e spremere il succo di limone e aggiugnere il peperoncino. Versarlo in un bicchiere e aggiungere acqua per arrivare a 450 ml circa.

Poi ci sono le zuppe/brodi, ma mi sa che ve ne parlo questa sera/domani.
A cosa servono questi ingredienti?

Limone: rafforza il sistema immunitario, favorisce la perdita di peso, aiuta il fegato e la digestione, è anti-invecchiamento, anti-cancro, rafforza i vasi sanguigni  
Mele: per il cervello, abbassa il colesterolo, favorisce la perdita di peso, rafforza il sistema immunitario, combatte il cancro, diminuire il rischio di diabete  
Barbabietola: combattente del cancro tempo, energizzante, purifica fegato, promuove la sana pressione sanguigna  
Dentedileone: disintossicante per il fegato e reni, anti-invecchiamento, anti-infiammatori, stimola il sistema immunitario, migliora la visione 
Carote: anti invecchiamento, combatte il cancro 
Bietola: mantiene un aspetto giovane, combatte il cancro, migliora la salute degli occhi, aumenta l'immunità  
Cavolo: il anti-cancro, migliora la vista, previene l'Alzheimer, l'osteoporosi e alta pressione 
Sedano: aiuta nella perdita di peso, combatte il cancro, abbassa colesterolo, supporta rene e fegato  
Zenzero: supporta il sistema digestivo, anti invecchiamento, aumenta le difese immunitarie
Arance: migliora il sistema immunitario, rende la pelle più giovane, previene l'artrite  
Prezzemolo: preserva il cuore, anti-invecchiamento, sistema immunitario
Uva: anti invecchiamento,  contro il cancro, energizzante , combatte le malattie  
Ananas: ottimo per il  cuore, anti invecchiamento e anti infiammatori, sistema immunitario
Noce di cocco: mantiene il corpo idratato, accelera il metabolismo, migliora la digestione  
Cetriolo: previene invecchiamento, promuove la perdita di peso, mantiene il corpo idratato, promuove la salute delle articolazioni.

Insomma: questi ingredienti sono quasi magici!!!
Io oggi mi sono bevuta un super centrifugato WInter Nectar, è dolce, verde e idratante.

Servo e me ne frullo..a no! Vado!
CHloeugi


venerdì 11 gennaio 2013

Di zucca porri...e amiche polpette!

Ieri sera sono arrivata a casa con una bella cassetta di verdura di un nuovo fornitore del nostro GAS. Meravigliosa! Una zucca stupenda, porri gustosi, cipolle, cavoli, lattuga...tante cosine buone e bio!
Allora ho ripensato al chiarimento di oggi con una mia amica polpetta... Che ringrazio di cuore per le parole e le risate che ogni giorni condividiamo...

Pensa che ti ripensa mi è venuta in mente una ricetti a semplice e gustosa, leggera ma che scalda.

Zuppa di zucca e porri
Ingredienti (x2 pasti miei!!!)
- 250 gr di zucca pulita
- 2 piccoli porri
- 1-2 cucchiai di olio extravergine di oliva
- sale e pepe
- noce moscata e rosmarino per guarnire
- 500 ml di brodo vegetale
- 1 tazza di riso cotto basmati

Pulire e tagliare sottile i porri e soffriggerlo in un po' di olio e acqua per qualche minuto in una pentola a pressione senza chiuderà. Pulire la zucca e tagliata a cubetti e aggiungerla al soffritto. Dare una spolverata di sale e pepe girare e allungare con il brodo e chiudere la pentola a pressione. Cuocere 10 minuti dal fischio. Una volta cotta sfiatare, aprire il coperchio e frullare il tutto con il riso. Volendo renderla ancora più gustosa e cremosa aggiungere un cucchiaio di tahin.

Oggi è stato il mio pranzo ottimo! In questi giorni sto mangiando leggero, bevendo un pochino di più visto il caldo secco di questi giorni in ufficio e sul treno. Mangio mele come merenda prima i allenamento così arrivo idratata e con qualche carboidrato pronto per farmi vivere al meglio il workout.

Se vedeste il mio frigo in questi giorni, pensereste che sono una maniaca assassina eheh ho preparato la verdura pronta per essere frullata/cucinata per la prossima settimana per la dieta detox he vorrei fare 5 giorni. Vediamo...per ora mi preparo per allenarmi un po', per il corso che terrò domani al mio personal trainer e per il weekend intenso come sempre!

Servo e me ne vado
Chloeugi

giovedì 10 gennaio 2013

Di cotti e di crudi


Ieri sera ho finito la mia giornata Detox con una minestra crudista niente male, anche se avrei avuto voglia di roba calda visto il freschino e le fatiche dell'allenamento.
Mi ritengo molto soddisfatta della giornata Detox che ha dato i frutti sperati: molta energia e forze, tanta pulizia interna e consapevolezza che si possa fare! Forse vanno cercate ricette un po' più italiane e di stagione, ma con il libro Frullato e mangiato direi che un girono di detox al mese potrei anche farlo no?
Oggi mi sono concessa una coccola crudista: uno smoothie viola.

Smoothie ai mirtilli e banane
 - 2 banane
- 1 tazza d'acqua
- 1 tazza di yogurth di soia ai mirtilli
Frullare il tutto. Volendo si può fare con yogurth normale o non alla frutta, aggiugnere anche delle spezie come cannella o altra frutta o il cacao o la carruba.

Lo so, è roba fredda, non di stagione e forse non aiuta il pancreas o quant'altro ma uno strappetto alal regola si può fare basta saperlo rimediare!

La minestra fredda di ieri era molto saporita.

Minestra detox 
- 1 manciata di foglie di basilico
- 5 pomodorini
- 1 cetriolo piccolo
- 1/2 avocado
- 1 scalogno o uno spicchio d'aglio
- acqua per ottenere consistenza liquida o meno a seconda dei gusti
- pizzico di paprica o peperoncino o salsa piccante
Ho frullato il tutto e aveva un buon sapore di..estate...infatti sarà perfetta per questa estate, quando farà caldo e io vorrò stare leggera.

La mia schiscetta oggi è equilibrata e colorata: riso basmati e zucca al forno con origano e filo olio e gomasio...lo so un po' mono tematica ma adoro la zucca, è poco calorica e ha un gusto dolce e avvolgente.

Ho capito leggendo che bevo davvero poco, nonostante io mangi molta verdura, forse perchè mangio poca frutta ultimamente, ma rimedierò! Anche il the ne bevo tanto ma ho bsogno di acqua!

Per allenamento continuo ad usare la mia acqua con fette di limone e pizzico di sale e noto che come integratore è perfetto mentre mi alleno e dopo allenamento per reidratarmi. Mi studierò altre ricettine di acque che fanno bene, ne ho viste alcune stupende, quando verrà la stagione da frutta colorata...sarà mia!

Servo e me ne vado, per oggi solo qualche news e ricettine easy.
CHloeugi

mercoledì 9 gennaio 2013

Green day happy day

Sarà la giornata One-day-detox-day! Ossia tutto il giorno per pulirsi un po' dentro e fuori. Allora si parte con un bel bicchierone (caraffa a dire il vero..) da 500 ml di acqua tipedia succo di limone, almeno due cucchiai e un pizzico di sale da bere appena svegli e nel primo periodo prima di colazione (e di uscire di casa...sempre che non lo rovesciate goffamente come ho fatto io ehhehe).
La colazione è stata un mio sanissimo Green juice! Frullato verde dall'anima melosa (=perchè c'è dentro una mela rossa!) per partire con una bella carica depurativa. Cosa c'è dentro?

Green Juice meloso
- 1 mela 
- 4 gambi di sedano
- 1 cetriolo piccolo
- 2 cucchiai di germogli a piacere
- 5/6 foglie di spinaci teneri
- 1 tazza d'acqua
Frullare il tutto e ottenere circa 450/500 ml di lilquido da bere a colazione cercando di non fare ossidare il tutto!

La mattina di solito non ho fame ma oggi avevo un languorino, e ne sono felice. Mi sono allenata ieri e anche oggi farò un'ora e mezza di crossfit naturale. Ieri ho capito che mi mancava l'idratazione,che è la cosa più importante nella vita. Quindi mi sono fatta una bella brocca di acqua e fette di limone e un pizzico di sale come integratore durante l'allenamento e dopo e ho visto i risultati subito!

Leggendo frullato e mangiato sto scoperndo cose molto interessanti e facendo anche un po' di autocoaching cercando di analizzare gi obiettivi, i risulatti sperati e le ricompense che mi darò nel caso di successo.

Oggi per pranzo avrò una super insalatona.

Insalata mille gusti
- 1/2 cespo insalata romana
- 5 pomodorini 
- 1/2 avocado tagliato a cubetti
- 1 piccola indivia
- 2 cucchiai di mandorle con la buccia
- 2 cucchiai di olio evo
- spolverata di gomasio
- succo di limone
Taglaire e condire e mangiare masticando bene!


Per cena avrò una zuppa tiepida...ma ve la scrivo dopo, così racconto le impressioni della giornata!

Servo e me ne vado...a gustarmi il mio centrifugato/succo denso!

Chloeugi


martedì 8 gennaio 2013

Ora sono pronta...detox a me!



Centrifuga...arrivata ieri...libro...arrivato oggi..ma cosa posso volere di più? Stasera un bell'allenamento e qualche ricettina nuova da provare, magari non crudista subito al 100% ma sicuramente leggera e liquida, cercando comunque di masticare (per la gioia del mio stomaco, come la macrobiotica insegna).

L'allenamento è bello tosto, come potete vedere dalla mia scheda che ho pubblicato qualche giorno fa, ma bello, scarica bene e sviluppa muscoli e mi fa eliminare meglio le tossine. Ci vuole almeno un'oretta e mezza tra una cosa e l'altra, riscaldamento e stretching finale compreso. Penso che cercherò delle ricettine per degli integratori naturali.

La dieta one day detox penso di far la domani, poi giovedì si mangia da Suocera per cui non potrei farla in maniera conitnuativa.

Stamattina mi sono concessa una colazione salata con crema di riso con gomasio e qualche goccia di shoyu, mi ha dato una bella energia. Poi qualche sorso di the bancha e per merenda un po' di frullato energetico di ieri sera on banana e cacao...viziosa!

La lettura di Frullato e mangiato sarà supe rinteressante, piena di spunti. 

Qualcuno mi ha chiesto come mai seguire un metodo quasi crudista se seguo di solito un regime macrobitoico: perchè non sono strettamente macrobiotica....o meglio non amo molto le etichette ma se me ne dovessi dare una direi che seguo regime naturale che mi faccia star bene, che sono alla ricerca di equilibri che con la macrobiotica riesco a ottenere nella gran parte dei casi. Ma credo che la macrobiotica sia una filosofia di vita, non una religione, e ci metta in mano tanti strumenti per metterci in gioco, per cui trovo razionale e corretto provare anche altre cose, ricette di altri "movimenti" che non sono esclusi a priori in questo regime.
Poi giudicatemi come volete, a dire il vero non è un problema, ognuno fa quel che vuole, io non sono una guru nè tanto meno un'estremista ma una persona curiosa, golosa e desiderosa di stare bene con sè stessa e con gli altri e per ora ci sto riuscendo abbastanza bene, con alti e bassi, con cadute e risalite...

La schiscetta idi oggi è all'insegna del verde: minestra al profumo di basilico, qualche fettina di zucca e un cuchiaino di hummus ceci scalogno e capperi avanzato dal Lassaggiatore che mi ha detto "non è il migliore che tu abbia fatto..." forse perchè a lui non piace...meglio me lo mangio io! 

Servo e me ne vado
Chloeugi


lunedì 7 gennaio 2013

Come diventare un cuoco zen...

Metti al lavoro la tua mente illuminata, sforzandoti costantemente di servire pasto svariati che siano appropriati al bisogno e all'occasione, e che permettano a tutti di praticare in il corpo e la mente senza il minimo ostacolo. Istruzioni a un cuoco zen
Oggi in treno ho deciso di godermi questa piacevole lettura, consigliatami tempo fa da Andrea Biggio, pregustandomi la dolcezza delle parole e dei consigli, ho fantasticato su tante cose: sul futuro, sulle lezioni, sui ocrsi che devo ancora seguiree la mia strada, l'anno nuovo che verrà sarà pieno di spezie profumi colori e ricette!
E oggi...un nuovo "gioco" per la mia cucina: la centrifuga! La volevo tanto, perchè so che ci si possono fare un tot di cose...e lo so che alcune non saranno molto macrobiotiche, ma naturali sì! E basterà ascoltare quello che il corpo chiede..no?

Oggi la mia schiscetta era di un avvolgente e coccolosa che mi sono subito sentita meglio: il riso basmati si abbinava all aperfezione alla zucca al forno con origano e un filo di olio e gomasio e un po' di hummus di ceci , scalogno e capperi gustosissimo!

Tornerò a casa e passerò a recuperare qualche ingredientino fresco per fare la giornata di detox del libro...vedremo...

Ora servo e me ne vado (la merenda prima di uscire!) perhcè stasera ci si allena!
Chloeugi




Ecco i primi esperimenti con due "giochi" nuovi nella mia cucina: il blender, che ho riesumato ed è stupendo per fare frullati, smoothie e robine golose, e la centrifuga che è arrivata oggi, per centrifughe di verdure e frutta nutrienti e disintossicanti. La cosa stupenda è che sono entrambi strumenti montabili sulla mia planetaria che ora sembra un transformer vero e proprio. Sono belli, resistenti, utili e si lavano bene e facilmente.

Centrifugato di Mele, sedano, finocchio e arancia
- 200 gr di finocchio fresco
- 2 mele stark senza nocciolo
- 1 costa di sedano
- 1 arancia
Togliere il nocciolo alla mela e tagliarla a fette; tagliare a fette anche il finocchio e inserire nella centrifuga i vari pezzi. Come ultimo l'arancia senza buccia. Succo depurante e dissetante, pieno di vitamine e diuretico.

Frullato banana al cacao con crema di mandorle e tahin
- 2 banane
- 2 cucchiai di cacao amaro o di farina di carruba
- 4 cucchiai di tahin o di crema di mandorle bianche
- 4 tazze di acqua o latte di mandorle
- dolcificante a scelta
Frullare il tutto e gustarselo guardandosi un bel film.

sabato 5 gennaio 2013

Germogliamoci!

Weekend!
Tempo di colazioni con amiche cane-munite, di chiacchiere, di muffin al cacao dal profumo rassicurante e di preparativi per il momento di disintossicazione e pulizia necessario per ricaricarsi di energie!
Lunedì mi arriverà la mia centrifuga (e spero anche il libro sui frullati più buoni del mondo!).
Allora mi preparo: ho ordinato delle meravigliose verdure ad un nuovo fornitore del nostro GAS, ho messo su i germogli per avere un bel carico di vitamine, sali minerali e altri nutrienti stupendi!

Qualità dei germogli:
- Ricchi di vitamine A, B, C;
- Sali minerali: ferro, calcio, magnesio, fosforo, potassio e zinco
- Amidi vengono trasformati in carboidrati che sono facilmente assimilabili dal nostro corpo;
- Ricchi di enzimi che aiutano la digestione.

Ripassiamo insieme cosa si deve fare per creare dei buoni e sani germogli.
Cosa serve:
- barattoli di vetro
- garza o lenzuolo pulito a trama larga
- elastici
- legumi secchi o semi
Procedimento:
1) Prendere un paio di cucchiai di semi e sciacquarli sotto l'acqua corrente fredda. Scolarli e riporli dentro il barattolo di vetro e coprirli con l'acqua.
2) Mettere la retina/garza sul barattolo fissandolo con l'elastico e lasciare i semi riposare al buio per una notte. (almeno 12 ore insomma...)
3) La mattina seguente, o dopo le 12 ore, svuotare dell'acqua capovolgendo il barattolo e assicurarsi che i semi sgocciolino. Raddrizzare il barattolo e far passare attraverso la garza l'acqua corrente, non troppo e coprire ancora i germogli agitare ben e riscaicquare. Far scolare e lasciarli di nuovo a riposo per 12 ore. Questo procedimento va ripetuto per almeno 6/7 volte ogni 12 ore o almeno finchè non vediamo il germoglio spuntare e arrivare ad almeno un paio di centrimetri di lunghezza.
4) Lasciare qualche ora i germogli nel barattolo ma alla luce del sole in modo che si carichino di clorofilla. Passato un paio d'ora scicquarli e consumarli in insalata, zuppe o frullarli per avere centrifugati ancora più energetici. Si conservano in frigo per 6 giorni non di più!

Vado a finire di leggere il libro Super Cleanse, per preparami per la prossima settimana!

Servo e me ne vado
Chloeugi

venerdì 4 gennaio 2013

Detox is my way!

Gennaio...tempo di depurarsi un po' dopo gli stravizi del Natale!

Coincidenze....adoro le coincidenze. Ieri stavo uscendo dall'ufficioe un libro mi ha letteralmente fatta tornare indietro...l'ho visto lì, in mezzo ad altri anche pià ammiccanti, ma è lui che ha rapiro la mia attenzione. 
Super Cleanse, di Adina Niemerow. Interessante...sono giornic he dico che ho bisogno di fare un po' di pulizia dentro di me dopo tutte le cene, i pranzi e i festeggiamenti folli..e dire che mi sono anche trattenuta, o melgio, ci ho provato.
Ma torniamo a Super cleanse: libro interessantissimo, pieno di spunti interessanti, green/vegetariani/vegani per pulirsi da 1 giorno a una settimana, dipende da come ci sentiamo, da come siamo messi a forza di volontà/paura.

Ci sono consigli utili per aiutarsi durante la nostra vita quotidina, ci sono programmi dettagliati con nomi divertenti ed evocativi...insomma...sto pensando quale intraprendere, vista anche la mia vita sociale! (davvero intensa!!!)

E allora...sotto!

I primi aspetti interessanti da sottolineare sono i 7 punti essenziali per una vita più equilibrata:

1) IDRATAZIONE ricordarsi che siamo fatti al 60/70% di acqua e che abbiamo bisogno di assumerne in grande quantità, sia mangiando frutta e verdura, legumi e cereali e anche bevendo magari non solo acqua, ma anche the depurativi e acqua tiepida al limone.
2) SWEAT I OUT= SUDA TUTTO! sauna, bagno turco, bagno caldo oltre all'attività fisica, aiuta a depurarsi, ovviamente ricordandosi poi di rimineralizzarci!
3) MOVE YOUR BODY allenamento, attività all'aria aperta per riossigenare il corpo, aiutare il cuore, i polmoni e migliorare la pressione.
4) BREATHE= respirare! Fare esercizi di respirazione ma anche bloccarsi ogni tanto durante la gioranta lavorativa per fare dei bei respiri profondi per dare ossigeno agli organi e alla pelle.
5) FLUSH YOUR SYSTEM=evacuare gli scarti...è importantissimo, non sorridete! Un corpo che evacua enlal giusta misura e bene è un corpo sano. CI sono vari modi e aiuti dai clisteri all'idroterapia.
6) NURTURE MIND & SPIRIT= nutri mente e spirito.
7) CATCH YOUR ZZZZs= dormire!

Penso che mi preparerò per il programma da 1 giorno, che se va bene si può ripetere anche una volta a settimana. Poi vorrei farli tutti a dire il vero, per vedere la validità dei programmi, per vedere gli effetti su di me per capire come consigliarli ad altri. 

Il programma da un giorno prevede:

- Appena svegli un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone per depurarsi ed evacuare bene
- Colazione= un bel centrifugato verde dal nome super zen: Heavenly Green juice
- Pranzo= una zuppa crudista: Blissful Blend Broth
- Cena= una zuppa gustosa: Satisfy-me Broth oppure una bella insalata: Sassy Sausalito Salad

Vado a fare la spesa e recupero la centrifuga...e poi vi dirò! Per ora volevo condividere con voi questa nuova scoperta interessante, so che è poco macrobiotica, ma è comunque naturale ed è quello che penso sia il folo conduttore di questo blog: essere naturale, seguire quello che sento e spreimentare...

Servo e me ne vado

Ps Oggi ho una zuppa meraviglisoa fatta dalla mia mamma con zucca e avanzi del loro centrifugato di carote...lo so, sono fortunata ad avere una famiglia così alternative peccato non vivere ababstanza vicini per poter mangiare più spesso insieme!


NB Ho dimenticato una parte! Scusate!

Allora, dopo aver preparato i vari pasti e aver capito i vari punti per una migliore routine per disintossicarci al meglio, bisogna anche mettersi nella condizione mentale giusta:

1) Sarebbe meglio prendersi un giorno tutto per sè, quindi sarebbe meglio farlo di domenica, o nel weekend in generale, così possiamo staccare il telefono, la tv, non prendere appuntamenti con nessuno, staarsene al calduccio a casa propria, prendersi un bel libro, o farsi anche un bel bagno o, se proprio voelte, immergervi nella natura facendo una bella passeggiata, tutto quello che ci fa stare bene e in pace con noi stessi.

2) Essere positivi: non vivere questo momento come una rinuncia alla vita quotidiana ma ripeterci un mantra "Ho il potere di cambiare il mio corpo, la mia mente e la mia vita!" oppure "Sono estremamente motivato e decido io ocme guidare il mio corpo al miglioramento" o ancora "Questo è un giorno solo per me, perchè stando bene con me stesso starò meglio anche con gli altri"...oppure cercatevene uno voi!

3) Una cosa di cui abbiamo già parlato tempo fa sono le frizioni: la pelle è l'organo più esteso del nostro corpo, va quindi aiutato a depurarsi usando un asciugamano umido eliminando delicatamente le cellule morte; così facendo aiutiamo anche i canali linfatici a lavorare meglio e smuoviamo il grasso.

Con questo..davvero, servo e me ne vado
Chloeugi




mercoledì 2 gennaio 2013

Anno nuovo...propositivi nuovi!


Fa che il cibo sia la tua medicina
e che la medicina sia il tuo cibo. 
Ippocrate

Che le feste siano impegantive dal punto di vista alimentare è un dato di fatto direi!

Cene, pranzi, brindisi, merende, colazioni del giorno dopo con avanzi vari... insomma di tutto un po'!
Ma come correre ai ripari? 
Imparando pian piano ad abbinare i vari cibi che di solito non sono protagonisti sulle nostre tavole o che abbiamo capito non essere fatti per noi con quelli che sono diventati essenziali per noi. Mi spiego meglio e senza citare subito yin e yang di cui tanti si lamentano.

Quello che voglio comunicare a chi mi legge e anche un po' a me stessa, è l'importanza di una ricerca di equilibrio attraverso i vari strumenti che abbiamo a nostra disposizione: l'alimentazione in primis, ma anche l'esercizio fisico, i rapporti che intrecciamo con gli altri, la natura attorno a noi, il mondo su cui posiamo i piedi e del quale dobbiamo prenderci cura un po' di più quest'anno.
Il cibo non è un malattia, non lo deve diventare, ma è strumento, nutrimento, benzina per muoverci, amare e stare con gli altri.

E allora in questo 2013 impariamo a prenderci cura di noi, ad amarci un po' di più, anche preparando un semplice piatto, anche mentre facciamo la spesa in ogni piccolo gesto mettiamoci consapevolezza.

Uno dei "modi" per cercare di iniziare bene quest'anno è imparare quali sono gli abbinamenti giusti per preservarci un po' dagli eccessi...ecco in sintesi

CARNE rossa, affettati, formaggi e uova= YANG => Abbinarli a vino, senape, porri, cpolle, rape, verdura a foglia verde, zenzero, aceto di riso, umeboshi, funghi, frutta, insalata e succo d'arancia 
Perchè? Perchè sono opposti, perchè rimineralizzano, riequilibrano e danno vitamine

PESCE e molluschi=> abbinarli a cereali raffinati, frutta, foglie verdi scottate, insalata

Zuccheri raffinati  e farine raffinate => abbinali a cereali integrali in chicco, zuppa di miso, alghe, sempre e per il discorso degli estremi e per rimineralizzarsi (con le alghe soprattutto).

Questi sono piccoli accorgimenti, ovviamente non risolvono i problemi di kg in più, ma un po' aiutano a non perdere del tutto l'equilibrio.





Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero