mercoledì 2 gennaio 2013

Anno nuovo...propositivi nuovi!


Fa che il cibo sia la tua medicina
e che la medicina sia il tuo cibo. 
Ippocrate

Che le feste siano impegantive dal punto di vista alimentare è un dato di fatto direi!

Cene, pranzi, brindisi, merende, colazioni del giorno dopo con avanzi vari... insomma di tutto un po'!
Ma come correre ai ripari? 
Imparando pian piano ad abbinare i vari cibi che di solito non sono protagonisti sulle nostre tavole o che abbiamo capito non essere fatti per noi con quelli che sono diventati essenziali per noi. Mi spiego meglio e senza citare subito yin e yang di cui tanti si lamentano.

Quello che voglio comunicare a chi mi legge e anche un po' a me stessa, è l'importanza di una ricerca di equilibrio attraverso i vari strumenti che abbiamo a nostra disposizione: l'alimentazione in primis, ma anche l'esercizio fisico, i rapporti che intrecciamo con gli altri, la natura attorno a noi, il mondo su cui posiamo i piedi e del quale dobbiamo prenderci cura un po' di più quest'anno.
Il cibo non è un malattia, non lo deve diventare, ma è strumento, nutrimento, benzina per muoverci, amare e stare con gli altri.

E allora in questo 2013 impariamo a prenderci cura di noi, ad amarci un po' di più, anche preparando un semplice piatto, anche mentre facciamo la spesa in ogni piccolo gesto mettiamoci consapevolezza.

Uno dei "modi" per cercare di iniziare bene quest'anno è imparare quali sono gli abbinamenti giusti per preservarci un po' dagli eccessi...ecco in sintesi

CARNE rossa, affettati, formaggi e uova= YANG => Abbinarli a vino, senape, porri, cpolle, rape, verdura a foglia verde, zenzero, aceto di riso, umeboshi, funghi, frutta, insalata e succo d'arancia 
Perchè? Perchè sono opposti, perchè rimineralizzano, riequilibrano e danno vitamine

PESCE e molluschi=> abbinarli a cereali raffinati, frutta, foglie verdi scottate, insalata

Zuccheri raffinati  e farine raffinate => abbinali a cereali integrali in chicco, zuppa di miso, alghe, sempre e per il discorso degli estremi e per rimineralizzarsi (con le alghe soprattutto).

Questi sono piccoli accorgimenti, ovviamente non risolvono i problemi di kg in più, ma un po' aiutano a non perdere del tutto l'equilibrio.





Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero