mercoledì 16 gennaio 2013

Che cavolo di chips!!!

Mangiare verdure vuol dire tante cose...peccato che le persone vedano solo un ammasso di ingredienti verdi dal sapore sconosciuto e dagli abbinamenti impossibili, lunghe cotture o...insomma...tanti dubbi e tanti grattacapi! Ma io le amo e mi affascinano quante ce ne siano di cui non so ancora gusto, tempo di cottura? Abbinamenti e modi per mangiarle. I colori e i sapori avvolgono e nutrono a volte ci stupiscono e altre non ci piacciono. Oggi ho trovato qua e la qualche spunto interessante per usare il cavolo nero (toscano) che troneggiava nel mio frigo.

Chips del cavolo!
- 1 cavolo nero
- olio
- sale
- gomasio
Tagliare le foglie in piccoli pezzi e bagnarle con olio e cospargerle di gomasio e/o sale e spezie a piacere stenderle su teglia da forno coperta da carta da forno e cuocere a 180' per 15 minuti finché diventano croccanti.

Poi ho preparato una minestra per continuare a modo mio la detox ossia più liquidi, più verdure, meno amidi e meno olii per qualche giorno.

Minestra ai fughi e porri morbida
- 250/300 gr di funghi freschi
- 1 porro grande o due piccoli
- 1 scalogno o una cipolla
- 500 ml di acqua
- 1 dado vegetale o miso shiro o dado granulare fatto in casa
- olio
- 2 cucchiai di farina
- 1 cucchiaio di tahin (facoltativo)
 Tagliare i porri e la cipolla e farli rosolare nella pentola ap ressione con un cucchiaio di acqua e 1 di olio finché sono dorati. Tagliare sottili sottili i funghi ben puliti dalla terra, e aggiungerli agli altri ingredienti per qualche minuto. Aggiungere il brodo e chiudere la pentola a pressione. Cuocere per 30 minuti. Aprire la pentola e frullare il tutto aggiungendo 2 cucchiai di farina per addensare, oppure una patata bollita, un cucchiaio di tahin per la cremosità e la sensazione di velluto sul palato! Decorare con rosmarino che lascerà il suo buon profumo e gusto perfetto abbinato ai funghi.

Ragionando sulla dieta Detox, volevo dire la mia...è brava questa Adina Niemerow, ma molto americana... Quindi ho pensato di fare una bella cosa, non improvviso e non dichiaro nulla di strano, ma ho deciso di cercare di pulirmi il più possibile seguendo vari cosnigli, anche del libro Frullato e mangiato che ha una parte di autocoaching che vi consiglio. E poi mi preparo delle belle minestre, zuppe o vellutate in modo da mangiare più verdure possibili ma soprattutto più nutrienti utili e essenziali, di continuare con l'allenamento se non intensificarlo, di bere the verde e frutta fresca che di solito non mangio ma come spuntini.

Questa mattina ho preparato un bel centrifugato con i miei meravigliosi germoglietti: guardate la foto sotto e ditemi se non sono meravigliosi! Di lenticchie!
Il centrifugato di oggi aveva tutt ele buone premesse: carote, lattuga, valerianella, cetrioli, liomone e i miei bei germogli di lenticchie...Ho frullato il tutto...purtroppo non mi sono accorta che un cetriolo fosse così andato...quindi il centrifugato sapeva di muffa che sfortunella! Per fortuna avevo la frutta da mangiare e a pranzo ho minestra e chips di cavolo.
Questa cosa dei centrifugati mi aiuta a pulirmi bene, non credo che lo farei tutta la vita ma li trovo interessanti, sicuramente in esatte avrò più ingredienti interessanti per sbizzarrirmi.

Ora servo e me ne vado a finire le mie letture e ...lavori!
Chloeugi






Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero