mercoledì 20 marzo 2013

Una zuppa per un sorriso

Dopo lo stress, le emozioni varie, un viaggio verso la città, una serata con vecchi amici, qualche sgarro oggi mi è venuto un po' di nervoso. La giornata era per fortuna part time! Si, perché mi è irata solo fino all'ora di pranzo. Come mai? Anche io me lo chiedevo pensando alla mala sorte, alla stanchezza, al malocchio e...poi era un calo glicemico!!!
Ma mi è venuta in soccorso una bella zuppa color arancio.

Crema verdure dolci
- 2-3 carote
- mezzo cavolo
- mezza cipolla
- aromi vari io ho messo origano
- 500 ml acqua o brodo buono
- due cucchiai di latte di soia
- 1 cucchiaio tahin
- sale e pepe
Innanzitutto pulire e tagliare le verdure a pezzi grossolanamente. Se avete la pentola a pressione usare un cestello o quella che viene chiamata margherita e ci mettiamo dentro le verdure cosparse di origano o con due foglie di alloro. Mettiamo un dito di acqua sul fondo della pentola, chiudiamo e mettiamo sul fuoco per 15-20 minuti dopo il fichio.
In questo modo avremo delle verdure morbide e pronte per essere frullate con due o tre cucchiai di latte di soia, magari un cucchiaio di tahin, una parte dell'acqua di cottura e vi regolate inserendola nel frulaltore man mano che frullerete a seconda della consistenza che volete ottenere.
Aggiustare di sale e pepe e servire calda con crostini magari al rosmarino.

Questa minestra dona allegria per il colore, tante vitamine utilissimi e sali minerali e vi giuro...mi ha riportato il buon umore, forse perchè ha sistemato un po' il mio sotmaco stanco da serata torinese...

Servo e me ne vado 
Chloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero