giovedì 25 aprile 2013

25 aprile...liberazione dallo sporco e dal disordine!

Oggi giornata tutta per me e per la nostra casetta avevo proprio voglia di sistemare un po' le nostre cose nelle scatole, in antina, capire da che lato siamo girati per il futuro trasloco.
Questa sera ho come ospiti i Suoceri e Cognatini vari per cui sto preparando cosine buone da mangiare.

Antipasto: bicchierini di cetriolo con hummus di ceci freschi

Primo: Pasta al pesto con pomodorini

Secondo: pollo (per loro) al limone e torta salata spinaci e funghi, patate al forno alla farina di mais.

Torta salata spinaci & funghi
Ingredienti:
Per l’impasto:
- 300gr di farina
- 2-3  cucchiai di olio evo
- acqua q.b.
- sale
Per la farcitura:
- 1kg circa di spinaci lessati
- 2 manciate di funghi
- 1 cipolla media
- 1 carota
- pepe,curry e noce moscata
Lavorare la farina unita al sale e l’olio con acqua quanto basta fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto. Lasciar riposare una ventina di minuti. Nel frattempo preparare la farcitura lessando gli spinaci, spadellando i funghi con la cipolla e la carota, unire tutti gli ingredienti in una ciotola e aggiustare con pepe, curry e noce moscata. Stendere l’impasto per la base, adagiarlo in una teglia da forno, riempirlo con la farcitura e decorare con striscioline di impasto rimasto. Infornare per 45 minuti circa a 180°C. Servire tiepida o a temperatura ambiente.

Patate al mais croccanti al forno
- 500 gr di patate
- qualche cucchiaio di farina di mais
- carta da forno
- sale e olio
Tagliare le patate a fiammifero/spicchi e passarle nella farina di mais. Stenderle su carta da forno e cospargerle si sale e cuocerle a 180°C finché si dorano. Dopodichè, se si vuole, cospargerle di olio. Oppure cospargerle dìolio quando le mettiamo in forno ma non saranno pià tanto light.

Come dolce: dei Muffin mele cioccolato e nocciole
Ingredienti:
- 200 g di farina integrale o di farro
- 50 gr di farina di riso
- 100 g di nocciole non tostate
- 100 g di cioccolato fondente 70%
- 100 g di olio di semi spremuto a freddo o di mais
- 100g di succo di mela
- Qualche cucchiaio di zucchero di canna
- 3 mele grattuggiate
- 1 bustina di lievito per dolci o di cremor tartaro (io non avevo nulla! ho messo bicarbonato...)
- 1 pizzico di sale


Grattuggiare le mele ben bene. Sminuzzare il cioccolato con un coltello eridurre  le nocciole  in farina. Setacciare la farina e il lievito. Mescolare tutti gli ingredienti solidi e mano a mano aggiungere quelli liquidi: l’olio, il latte e il succo di mela. Amalgamare con la frusta in modo da non creare grumi. Aiutarsi con il pallinatore da gelato per riempire i pirottini adagiati nella teglia da forno. Cuocere nel forno preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti.

Servo e me ne vado
Chloeugi
 



martedì 23 aprile 2013

Un porcellino

Come ho fatto a vivere senza questo oggetto di design utilissimo!? Che cos'è?
Ma un nuovo porta-cibo perfetto epr la mia merenda sana: peperoni e finocchio o cetriolo, pomodorini insomma verdure e frutta pronti da mangiare.

I pranzi in questi giorni sono molto semplici cn tante verdure cotte e crude condite con condimenti alternativi senza olio per sgrassare un po'.
Sto finendo di leggere McDougall ma sento di aver bisogno di una pausa da studio aliemtnare...

Ieri ero tutta presa da pensieri nefasti, sarà il clima atmosferico...oggi una piccola rispsota si è fatta strada nella mia mente: Resilienza? Transizione? Ne voglio sapere di più.
Per ora vi posso dire quello che ho capito io: la resilienza è la capacità dell'uomo (di solito si riferisce alla capacità delle piante e degli animali di ristabilire equilibrio nel proprio ecosistema) di reagire in maniera positiva e costruittiva ai problemi che gli si presentano lungo il cammino.
La transizione è invece più legata alla capacità di addatamentod ell'uomo e di cambaimento per tornare a stili di vita meno impattanti e pià "umani" attraverso il rispetto delgia ltri, allì'autoproduzione e a tante forme interessanti che adnrò a studiare...

Per ora vi lascio con un link che mi andrò a leggere a breve per farci un'idea almeno un'infarinatura dell'argomento...

La schiscetta di oggi proponeva Hamburgher di borlotti e ketchup fatto in casa, insalatina di pomodori al pan grattato avanzato...

Borlungher o hamburgher borlotti
- 1/2 kg. fagioli borlotti già cotti
- 1/2 carota
- 1/2 cipolla
- foglie di spinaci avanzate
- grana vegan fatto con mandorle e scaglie di lievito alimnetare
- sale
- pane raffermo almeno 1 pagnotta
- pangrattato
- farina
- brdo fatto in casa
Cuocere nel wok gli spinaci con la carota e la cipolla a dadini, con un po' di brodo fatto in casa. Aggiungere i fagioli, e mescolare bene. Insaporire con spezie ed erbette a piacere e aggiugnere il pane bagnandolo con il brodo. Una volta cotto frullare il tutto e aggiungere man mano il pna grattato per far assorbire bene. Lasciare a riposo per almeno 30 minuti e poi creare le polpette passandole nella farina e poi cuocendole in un wok con un po' di olio o su padella antiaderente.

(Non) Servo e me ne vado
Chloeugi

giovedì 18 aprile 2013

Giornata per me e torta di pane






Oggi è stata una gran bella giornata che ho potuto dedicare a me stessa.
Cambio di stagione, tinta e varie cosine in casa per il trasloco che si avvicina a passi da gigante sono stati il mio pane oggi...Oltre alla meravigliosa visita di due cari amici e il loro cucciolo umano dal grande sorriso!

E proprio di pane è fatta la torta che vedete qui sotto...sto leggenodo McDougall, è vero, e dovrei mangiare cose pià leggere e energetiche, ma il pane avanzato mi infastidisce. E poi il giovedì è destinato alla cena dai Suoceri per cui un dolcino fatto in casa è sempre un bel gesto no?

Torta Panina
- 500 gr di pane volendo si può usare anche la colomba avanzata (per versione non vegan)
- latte di soia e di mandorla abbastanza per bagnarla tutta o acqua
- noci nocciole canditi e quello che piace di pià come uvette e altra frutta secca
- 2 cucchiai maizena
- cacao
- lievito o cremor tartaro
- zucchero integrale o malto 
Io di solito spezzo il pane e lo metto in una ciotola capiente e lo bagno con il latte di riso o di soia, volendo anche quello alla vaniglia o già al cacao, e lo lascio in ammollo per un po', diciamo mezz'oretta in modo che assorba bene.
Poi frullo il tutto con il minipimer e mescolo il cacao, la frutta secca, la maizena e il lievito. Se non risultasse un impasto senza grumi o troppo secco aggiungere acqua e latte. 
Infornare a 200°C per 30 minuti. Controllare con lo stecchetto la cottura. Lasciar riposare un po' perchè si asgiughi bene.

Ho anche preparato un brodo con gli avanzi delle verdure usate in questi giorni, mi è venuto un po' rosso! Ma niente male...ma ve ne parlerò quando avrò perfezionato la ricetta!

Ora servo e me ne vado
Chleugi

 

martedì 16 aprile 2013

McDougall programm for maximum weight loss...nuova lettura nuoviorizzonti

Finalmente è arrivato! Il libro che tanto aspettavo!
Ora...me lo divorerò letteralmente eheheh poi ne parlermo insieme ma sono in arrivo grandi cambiamenti!

Punti salienti del programma ovvero cosa mangiare (e con cosa rimepire la dispensa):
- Whole grain: cereali intergrali di tutte le forme...magari per questo periodo no farine!
- Squashes: zucche di tutti i tipi e zucchine
- Root: come patate, patate dolci e batate
- Legumes: tutti!!!
- Green&yellow vegetables: verdure verdi scure come il cavolo, i broccoli, il cavolo, lattuga, crescione, cavolfiore, sedano, carote, asparagi e pomodori...
- Fruits: come mele, banane, frutti di bosco, pompelmi, arance, pesche e pere (limitando a 2 al giorno lontano dai pasti come snack!)
- Spices! Spezie!!!

Cosa evitare
- Carne, latticini e uova
- Olii e zuccheri
- Frutta secca, semi, olive, avocado, prodotti derivati dalla soia (tofu tempeh latte di soia..)
- Frutta disidratata e succhi
- Farine e cibi trattati o trasformati, easy !!!

Insomma per qualche tempo semplificare e trovare soluzioni alternative dovrebbe aiutare il mio metabolismo pigro e sedentario e un po' stressatino a darsi una bella svegliata che dite?

Questa sera ho inforcato BluDream (la bici), ho gironzolato un po' e sono andata a fare un po' di spesa di verdurine così stasera ho cucinato:
- una bella insalata di spinaci freschi e giovani, le ultime arance, cipolla di tropea e un condimento (non preso dal libro ma trovato nel libro vegan planet credo) di pomodori secchi ammollati per una notte, origano, pomodori freschi, basilico e scalogno.
- casseruola di ceci al pomodoro con verdure varie
- per domani un'isalata estiva con patata, zucchine, pomodori, cipollina e condimento leggero, pronta per la mia super nuova schiscetta con il porta condimento allegato!

Come dessert mi sono concessa una chicca: un gelato di banana frozen

Gelato Banana Frozen alla fragola
- 2 banane ghiacciate
- 300 gr di fragole
- succo di limone (facoltativo)
- zucchero (facoltativo) (io non l'ho messo)
- mandorle o nocciole o pistacchi per guarnire (facoltativo)
- 1-2 cucchiai di latte di mandorle (io ho usato quello avanzato da un'altra lavorazione)

Frullare le banane con le fragole, il limone e volendo un po' di latte di mandorle per rendere più cremoso il tutto. E' super buono, leggero e cremoso.

Ora servo e me ne vado a leggere un po' del mio nuovo libro.
Chloeugi



Frutta secca amica mia!

Il lunedì è un giorno tutto per me..o meglio una serata tutta per me visto che Lassaggiatore va a giocare a basket e allora che facccio? Beh stiro perhcè se no poverino va in giro tutto stropicciato e poi creo! Ieri sera mi sono data alal lettura del nuovo libro di cucina vagana che mi è stato regalato che vi conoslgio: Vegan Planet, stupendo e golosissimo.

Poi ho deciso di mettere a mollo un po' di pomodori secchi per preparare un condimento/cremina per insalate bruschette o come sugo goloso per il cereale che mangio a pranzo.
Dopodichè...illuminazione! Fare un bel "formaggino" di frutta secca e semini vari. COme si fa?

Formaggini di frutta secca e semi oleosi
Ingredienti per 6 formaggini
- 300 gr di frutta secca e semi oleosi io: noci, nocciole, anacardi, semi di zucca, semi di girasole
- 1 litro di acqua 
- succo di limone /aceto di mele
- spezie e erbette varie per dare gusto
Mettere a bagno la frutta secca e semi per almeno mezz'ora o un'oretta, ancora meglio sarebbe una notte intera in frigo. Poi frullare il tutto e mettere in pentola a bollire. Passare al setaccio , tenendo da parte il super latte che abbiamo creato, volendo si può dolcificare o aggiugnere vaniglia o cacao dura 3-5 gironi in frigo. La polpa va rifrullata aggiugnendo spezie, erbette e volendo anche gocce di limone e aceto di mele e messo negli tampini e infornato a 160-180°C per 20-30 minuti.

Sono da migliorare, però è super profumato ora il mio frigo con questi formaggini utili per tante cose. Con lo stesso procedimento si possono creare vari formaggini e burro di mandorle utile per mantecare risotti!

Oggi mi sparo una bella pasta udon con verdure varie cotte in brodo e in tabasco che lo rende piccantino e interessante.
Grazie schiscetta e grazie primavera che stai arrivando!
Oggi guarderò il documentario Crazy Sexy Cancer, ve o consiglio io sto provando alcune sue ricette sono stupende e avvolgenti!
Servo e me ne vado
Chloeugi

giovedì 11 aprile 2013

Crazy sexy diet in my Life!



L'aria di primavera si sta facendo timidamente sentire anche qui...finalmente! 
E dopo un inverno senza bici, ma imparerò ad usarla in qualsiasi circostanza/clima, finalmente ieri ho usato per la primissima volta la mia bicicletta nuova-fiammante! 
E' bellissima, blu elettrico, comoda e funzionale, mi ha aiutata a sfogarmi e levarmi di dosso lo stress che le persone cercano di scaricarmi addosso!
In questi giorni si sono alternate cose buone e cose negative, come sempre. Ho ricevuto un llibro stupendo di ricette vegane da una amica, uno zaino con carica batterie a energie solari e tante parole di conforto dalla mia mamma!
Tralasciando gli aspetti negativi, vi racconto la lettura di questi giorni: Crazy sexy diet di Kris Carr, splendida quarantenne attrice americana bionda dagli occhioni azzurri e...malata di cancro! In questi anni ha studiato, si è messa in gioco e ha scoperto come l'alimentazione possa venire in soccorso in caso di malattie così devastanti. Il libro è pieno di spunti, di consili, ricette e di energia positiva e lo sto provando sulla mia pelle. 
Come? Innanzitutto cercando valvole di sfogo (vedi Bicicletta a.k.a BluDream) e poi cucinando con pochi grassi, aumentando le verudre a foglia verde e le verdure crude che aiutano il nostro metabolismo e aumentano la percentuale di vitamine e nutrienti utili per il buon funzionamento del nostro corpo.
Ogni tanto mi preparo dei buoni frullati, come quello di ieri mattina con fragole banana e latte di soia. A volte, come quello di stamattina con spinaci fragole e latte di soia e un pezzetto di banana. Mi studierò un po' di smoothies e green juices perchè fanno molto bene e aiutano il corpo a pulirsi e, come ben sappiamo, qeusto è il momento giusto per fare pulizia.
Poi preparo cibi sazianati, colorati e pieni di vitamine: ieri avevo dell'ottimo hummus di cannellini, curcuma e scalogno, carciofi e funghi alle erbette e insalata cetriolo finocchi peperone giallo con noci e semi di girasole conditi con aceti di mele e sale pochissimo olio.

Oggi ho bulgur con broccoli al sesamo. Nella foto potete vedere la mia cena di lunedì: una pita senza grassi con insalatona condita con un hummus di ceci alla curcuma pazzesco!


Seguiranno ricettine... per ora (mi) servo (la mia tazza di the) e me ne vado!
Chloeugi

lunedì 8 aprile 2013

Un muffin per festeggiarli tutti!


Ogni anno il giorno del mio compleanno mi ridà la carica che mi serve per affrotnare il resto dell'anno! L'affetto che mi viene donato è una carezza che mi fa bene al cuore, i regali che mi vegono fatti sono pensati per me e questo mi fa capire quanto sono amata e ascoltata anche se a volte non lo percepisco per davvero.
Ringrazio tutti quelli che si sono ricordati di me, con una parola, una carezza, un sms, una mail, una telefonata...ringrazio quelli che hanno festeggiato con me e quelli che non sono riusciti a venire.
Vorrei ricordare anche betta...ricciolina mia mi manchi e ogni anno cerco di renderti orgogliosa di me, ovunque tu sia...

Oggi presento questi muffin davvero buoni e semplici e soprattutto, ecosostenibili visto cheper farli ho usato gli avanzi dell'uovo di cioccolato fondente regalatomi da mamma!

Muffin all'uovo di pasqua e latte di mandorle
- 100 gr farina per dolci/semi integrale
- 50 gr farina manitoba o di riso (coem nel mio caso)
- 40 gr di fecole di patate
- 100 gr di zucchero integrale o 130 gr di malto sciolto in 150 ml di latte vegetale caldo
- 1 pizzico di vaniglia
- 1 cucchiaio di cacao
- 100 gr di cioccolato dell'uovo a scaglie anche grandi
- 150/200 ml di latte vegetale (io ho usato quello di mandorla e ho diminuito lo zucchero)
- 1 cucchiaio di lievito epr dolci o meglio ancora cremor tartaro
- 1 pizzico di sale
- 40 ml di olio di mais
Mescolare gli ingredienti secchi e poi quelli liquidi cercando di togliere i grumi e di creare una bell'impasto liscio non troppo liquido. Spezzettare il cioccolato e poi versare nei pirottini già posizionati nell'apposita teglia da muffin parte del composto aiutandosi con il pallinatore da gelato per la dose che non deve superare i 2/3 del pirottino di carta.
Cuocere per 30 minuti a 180°C controlando con uno stecchino la cottura.

La mia schiscetta (nuova tra l'altro regalatami dal mo fratellone) di oggi mi porta un buonissimo hummus di ceci al profumo d'oriente grazie all'aggiunta di curcuma e un bulgur semplice con patate a dadini e peperoni gialli.

Servo e me ne vado a leggere un nuovo manuale/libro appassionante Crazy sexy diet, ve ne parlerò a breve...chloeugi

venerdì 5 aprile 2013

Forneli indecisi 2013...con PasSione!

Lo so..lo so..in questi giorni ho parlato solo di cibo/salute/dimagrire/depurarsi ma...un dolcino è proprio una bella soddisfazione e coccola, visto il clima atmosferico non proprio primaverile.
Con questa ricettina (vedi foto) partecipo all'edizione 2013 di Fornelli indecisi, concorso per non professionisti ma super professionali cucochi, che si svolge a Lecce da ormai 3 edizioni.
L'anno scorso è stato divertentissimo ed emozionante. La Puglia mi ha accolta con un calore che non mi sarei mai aspettata, ben al di sopra delle mie aspettative già molto alte.
Ho conosciuto persone e personaggi pazzeschi, assaggiato cibi nuovi e gustato il sole che qui in Piemonte a volte sembra solo disegnato.
Vedremo come andrà quest'anno, io volevo partecipare non per chissà quale velleità personale, ma per sostenere un progetto fatto da persone vere e la cultura del cibo che ha dell'incredibile qui in Italia.
Una torta al cioccolato, una Pasionaria rivoluzionaria perchè ....senza troppi grassi ma comunque gustosa e sfiziosissima.

Spero vi piaccia, l'ho sfornata con il cuore e chi vorrà potrà assaggairla presto...

Ingredienti per 1 torta per 6/8 persone normali o 4 golosissime!
  • 160 gr di farina 00
  • 250/300ml di latte vegetale a scelta tra riso, soia, mandorle oppure acqua
  • 40 gr di maizena
  • 180 gr di zucchero di canna o integrale
  • 80 ml olio di semi di girasole o mais
  • 100 gr di cacao amaro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
Per la copertura
  • 125 gr di zucchero a velo
  • 150 gr di cioccolato al 75%
  • 10 gr cioccolato bianco
  • 1-2 cucchiai di marmellata di fragole o albicocche
  • 4-5 cucchiai di acqua bollente

    Mescolare in una grande ciotola gli ingredienti secchi: la farina, il lievito, la maizena, setacciai e lo zucchero e il cacao. Aggiungere il pizzico di sale. Versare man mano il latte (o l’acqua) e l’olio, in modo da creare un bell’impasto liscio. Cercare di togliere tutti i grumi e riempire uno stampo, precedentemente oliato e infarinato. Cuocere per 45 minuti a 180°C. Controllare con uno stecchino la cottura. Intanto preparare la glassa: scaldare l’acqua per sciogliere bene lo zucchero. Intanto a bagnomaria sciogliere il cioccolato fondente. Mescolare lo zucchero e l’acqua al cioccolato, e creare una bella glassa. Una volta tirata fuori la torta lasciarla raffreddare. Coprire con un cucchiaio di marmellata la torta, ricoprire con la glassa, spalmandola bene con una spatola. Guarnire con il cioccolato bianco sciolto. Lasciare raffreddare e rassodare…mangiare con amici!
(non) Servo e me ne vado
Chloeugi

giovedì 4 aprile 2013

Colazioni e distrazioni



Questa mattina mentre smangiucchiavo avidamente la mia colazione super nutriente pensavo a quante informazioni sto facogitando in questi ultimi tempi: leggo/divoro ebook e libri di alimentazione come se non ci fosse un domani! Molti diq uesti giungono alla stessa conclusione: bisogna mangiare cibo vero, ossia il meno possibile trattato e pieno di conservanti, ma senza dimenticare il gusto e la soddisfazione del palato e degli occhi. Però c'è anche da dire che il palato è un animaletto interessante perhcè si adatta e abitua a nuovi sapori e impara a conoscerne e amrne di nuovi.
Questo succede a me, imparo a gustare nuovi piatti che, seppur semplici, mi danno nutrienti utili ma anche soddisfazione e mi coccolano.
Questa mattina mi sono assaporata una marmellata fatta in casa di frutta essiccata molto gustosa e dolce. Come ho fatto?

Marmellata dalla frutta essicata
- 250 gr di frutta essicata nel mio caso albicocche e fragole
- succo di 1 limone
- 1 cucchiaio di crema di mandorle (facoltativo io non l'ho messa)
- 1 cucchiaio di succo d'agave o altro dolcificante se dovesse servire
- 125/200 ml di acqua
Mettere la frutta in ammollo per 1-3 ore, io tutto il giorno (8-10 ore). Inserire tutta la frutta e l'acqua nel frulatore con il succo di limone e frullarae. Aggiungere crema e dolcificante se avete deciso di creare una crema più sfiziosa.

Comoda e abbastanza veloce, dura un bel po' di giorni in vasetto in frigo.

Per pranzo ho mangiato pasta integrale con sugo di piselli e pomodoro alla paprika  eppe bainco senza aggiunta di olio, hummus avanzato dalla cena di due giorni fa di cannellini e olive nere e una casserole di verdure miste tra le quali cavolfiore, cipolle, carote, funghi, cipolla e sedano cotte nel brodo vegetale e un paio di cucchiai di salsa liscia di pomodoro.

Sono tutte soluzioni molto alla McDougall o alla Furhman, veri estimatori della cucina naturale intesa come gusto e soddisfazione ma con un ritorno alla semplicità.

Less grains more greens ossia meno cereali (raffinati) più verdure verdi che sono stra utili, sazianti e anticancerogene oltre che soddisfano e hanno tantissimi nutrienti difficilmente rintracciabili in prodotti raffinati.

Nella foto in basso potete vedere il docle che ho fatto per i miei amici un vero esempio di riciclo creativo e semplicità: un budino di latte di mandorle su un letto di fragole e un crumble creato con muffin di carote senza e mandorle senza olio di qualche giorno fa.

Ora servo e mene vado 
Chloeugi



martedì 2 aprile 2013

Letture cartacee e non

Buongiorno! 
E anche aprile è arrivato carico di aspettative e di voglia di primavera, di vestiti leggeri e di piatti più freschi. Le mie letture si susseguono tra ebook e libri "concreti" in una danza armonica, dal mio punto di vista. Perché il contenuto è quello che conta e a volte un libro può anche essere letto su uno schermo piccolo piccolo se non si ha la possibilità di portarsi tutta la libreria cartacea in borsa.
Ultimamente ho divorato libri di Stefano Momentè, che consiglio a tutti per la puntuale e lucida analisi di fatto e riflessioni attuali, di McDougall dottore americani spesso citato anche da Martin Halsey, mio insegnante presso la Sana gola di Milano, e ora sto assaporando un libro di un'altra celebrità americana Patrick-Goudreau (On being vegan).
La salute è importante e la si aiuta e sostiene ogni giorno attuando scelte per noi e che per noi sono ottimali. Dopo una Pasqua/pasquetta rigeneranti dal punto di vista psicologico e fisico, nonostante qualche stravizietto, sono cosciente del cammino che sto facendo in maniera serena senza voler fare propaganda o polemica. Ognuno vive e sente le proprie scelte sulla pelle e io sento questa scelta del mangiare per stare bene, molto mia.

Oggi la mia colazione sarà una fetta di wasa integrale o due, una tazza di the e credo una banana per avere una botta di vitamine e cereali integrali utili per avere energia fino a pranzo.
Mi sono portata cosine da smangiucchiare avendo ahimè fame nervosa e/o per noia si dice: datteri e fragole disidratate e carote e peperone crudo da sgranocchiare. Le carote sono utilissime per la pelle, gli occhi  e le funzioni digestive, sono lenitive e riequilibranti e aiutano il tratto gastrico a stare meglio, cos' da darci una pelle meno imperfetta!
Il the bancha e l'acqua puliranno un po' il mio intestino messo a prova da tante schifezzine e riequilibreranno i sali minerali, essendo una stagione di rinascita, serve un po' di pulizia.
Io continuo le mie letture, a presto con qualche ricettina primaverile..non vedo l'ora perhcè è la mia stagione preferita con le fragole, gli asparagi e tute le primizie colorate e gusstose.
Servo e me ne vado
Chloeugi


Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero