martedì 23 aprile 2013

Un porcellino

Come ho fatto a vivere senza questo oggetto di design utilissimo!? Che cos'è?
Ma un nuovo porta-cibo perfetto epr la mia merenda sana: peperoni e finocchio o cetriolo, pomodorini insomma verdure e frutta pronti da mangiare.

I pranzi in questi giorni sono molto semplici cn tante verdure cotte e crude condite con condimenti alternativi senza olio per sgrassare un po'.
Sto finendo di leggere McDougall ma sento di aver bisogno di una pausa da studio aliemtnare...

Ieri ero tutta presa da pensieri nefasti, sarà il clima atmosferico...oggi una piccola rispsota si è fatta strada nella mia mente: Resilienza? Transizione? Ne voglio sapere di più.
Per ora vi posso dire quello che ho capito io: la resilienza è la capacità dell'uomo (di solito si riferisce alla capacità delle piante e degli animali di ristabilire equilibrio nel proprio ecosistema) di reagire in maniera positiva e costruittiva ai problemi che gli si presentano lungo il cammino.
La transizione è invece più legata alla capacità di addatamentod ell'uomo e di cambaimento per tornare a stili di vita meno impattanti e pià "umani" attraverso il rispetto delgia ltri, allì'autoproduzione e a tante forme interessanti che adnrò a studiare...

Per ora vi lascio con un link che mi andrò a leggere a breve per farci un'idea almeno un'infarinatura dell'argomento...

La schiscetta di oggi proponeva Hamburgher di borlotti e ketchup fatto in casa, insalatina di pomodori al pan grattato avanzato...

Borlungher o hamburgher borlotti
- 1/2 kg. fagioli borlotti già cotti
- 1/2 carota
- 1/2 cipolla
- foglie di spinaci avanzate
- grana vegan fatto con mandorle e scaglie di lievito alimnetare
- sale
- pane raffermo almeno 1 pagnotta
- pangrattato
- farina
- brdo fatto in casa
Cuocere nel wok gli spinaci con la carota e la cipolla a dadini, con un po' di brodo fatto in casa. Aggiungere i fagioli, e mescolare bene. Insaporire con spezie ed erbette a piacere e aggiugnere il pane bagnandolo con il brodo. Una volta cotto frullare il tutto e aggiungere man mano il pna grattato per far assorbire bene. Lasciare a riposo per almeno 30 minuti e poi creare le polpette passandole nella farina e poi cuocendole in un wok con un po' di olio o su padella antiaderente.

(Non) Servo e me ne vado
Chloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero