lunedì 13 maggio 2013

...basta sprechi!

...Basta Sprechi!!! 
Mi sono svegliata così, con questa sensazione che gli sprechi siano un po' ovunque...attrono a me...
Insomma lo so che non è facile gestire tutto: la casa, gli affetti, il lavoro, le attività extra, ma la cura del nostro pianeta e di ciò che lo abita non è una cosa in più, dovrebbe far parte della nostra lista di priorità, non soltanto per un fattore ecologico/sentimentale, come ci viene spesso sbattuto in faccia da chi non ha voglia di perdere tempo a pensare queste scocciature, ma anche dal punto di vista economico, visto il periodo in cui siamo!

Ma facciamo un po' di ordine. Allora ieri sera ho visto il docu-fil The age of stupid, ve lo consiglio perchè è interessante e fa riflettere. Rientrata a casa ho pensato a quanta parte della mia vita dedico a prendermi cura del mondo che ho sotto i piedi nella mia quotidianità e mi sono resa conto che non è una priorità ma è il mio stile di vita. Ovviamente con errori e eccessi di entusiasmo, con problemi e disattenzioni, aggiusto il tiro ogni giorno, informandomi e confrontandomi con altri ma...non basta...cioè non basta se lo faccio solo io, ma almeno vado avanti, divento un po' esempio per chi mi sta attorno...spero...

Comunque oggi vorrei analizzare un po' cosa è avanzo/spreco nella vita di tutti i giorni, perché non sono sono gli avanzi nel piatto, che, se ancora commestibili, possono diventare altro. Non è soltanto lo spreco di acqua, energia, mezzi, trasporti, lavoro delle persone...cioè sicuramente è questo ma a volte dimentichiamo che lo spreco è in tanti ambiti della nostra vita.
Lo spreco è anche (e a volte sorpattutto) l'atteggiamento: il fare un lavoro che non serve, fare aspettare gli altri, sciupare i vestiti buttandoli per terra, buttare qualcosa a terra "tanto qualcuno pulisce per me", è la mancanza di rispetto per il lavoro degli altri, per il tempo degli altri e del nostro, è il non capire l'importanza di ogni aspetto della vita di tutti i giorni. 
Gli appuntamenti mancati per distrazione, i momenti di gioia persi perchè ci si è organizzati male e allora stiamo a lavorare fino a tardi...davvero pensateci: quanti sono gli sprechi ogni giorno della vostra vita? Non dedicare tempo alle persone che lo meritano e dedicarlo a chi non lo merita...

Gi sprechi sono un po' ovunque, rendiamoli eccezioni.
Lo so che non è facile cambiare le cose, ma dobbiamo partire nel nostro piccolo. Quando andiamo, ad esempio al ristorante se non finiamo quello che abbiamo nel piatto, chiediamo di impacchettarci gli avanzi, è una forma anche di rispetto per il cuoco e il ristorante!
Quando facciamo la spesa, che è un'azione politica, anche se non ce ne rendiamo conto, quando cuciniamo, quando ci prendiamo cura delle persone care, del nostro lavoro...di noi stessi!
Cerchiamo di dare il giusto peso a quello che compriamo sia per nutrirci, sia per vestirci sia per vivere. La qualità sarà un po' pià cara ma a volte dura di più e necessita meno riparazioni o non verrà gettato in tempi ristrettissimi...insoma piccole azioni per avere pià consapevolezza come consumatori e come umani!

Oggi sono riflessiva, leggo il libro di Andrea Segré _Cucinare senza sprechi, ve lo consiglio...che sia uno spunto per una gestione più sobria ma non per questo meno gustosa della vita...

Vi ricordo che il 25 maggio terremo un corso su come cucinare con qualche avanzino delizioso per creare pasti sfiziosi ed economici!

(Non) Servo e mene vado
Chloeugi



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero