mercoledì 26 giugno 2013

Svegliati tiroide! E' arrivata l'estate!

Sono il mio peggior (o miglior?) paziente me ne rendo conto! 
Mi faccio delle super analisi di quali problemi potrei avere e quali soluzioni potrei attuare. Mi aiuta questo atteggiamento per mettermi in gioco e migliorarmi come futura terapista/insegnante, per essere un buon esempio. Ultimamente tra stress e frustrazioni varie, ma anche emozioni positive ma forti, mi rendo conto che il mio metabolismo è un po' rallentato. 
Da una prima e sommaria analisi potrei pensare ad un impigrimento della tiroide...allora cerchiamo di aiutarla, in vista sicuramente di belle analisi del sangue per approfondire e/o per sfatare qualsiasi dubbio o paura.

E come si può fare? 
Innanzitutto calmandosi un pochino, non farsi prendere dall'ansia e cercando di passare in rassegna quello che mettiamo sotto i denti e nello stomaco, perché è sicuramente il primo passo da fare  per capire i sintomi che sentiamo.
Il metabolismo e la tiroide hanno bisogno di sali minerali per svegliarsi un po', per questo si danno di solito integratori per la stanchezza, quali magnesio potassio e calcio e dove li troviamo?

Magnesio: Erba medica, mandorle, mele, pesche, avocado, noci americane, riso integrale, sedano, fico e uva.

Calcio: broccoli, cavolfiori, semi di sesamo, lenticchie e semi di girasole.

Potassio: banane, carote, prezzemolo, piselli e spinaci.

I cibi che aiutano il metabolismo sono: peperoncino, zenzero, aceto di sidro di mele, tè verde, senape, arancio, kiwi, guaranà in polvere, asparagi, verdure, prodotti derivati dal cacao e fonti alimentari di omega-3.

Zenzero: lo zenzero aumentano il calore all'interno del corpo e quindi stimolare il metabolismo.
Tè verde e tè bianco sono ottimi disintossicanti, antiossidanti e termogenici.
Aceto di mele, aiuta il fegato a promuovere la disintossicazione del corpo e contribuisce a digerire i cibi e piatti ricchi di grass.

Quindi insomma, qualche aiuto dalla natura lo troverò di sicuro. 

Altro amico della salute è il succo di sambuco per le sue carttaristiche: contiene molti principi attivi, ha un'azione depurativa del sangue, ha molte vitamine tra le quali la A, la B1, B2 e la B6 utili per il metabolismo per digerire i carboidrati, la vitamina C molti sali minerali quali sodio potassio calcio fosforo e ferro. Ci penserò perchè in effetti non mi farebbe male un po' di disintossicazione e una botta di vitamine in questo momento così stressante.

Altri super food sono: i mirtilli, sia succo sia le bacche per aiutare intestino , la pelle e la vista, sono gli alimenti antiossidanti naturali più potenti, grazie alla ricchezza di vitamina A, C ed E e di antocianine, di cui la più importante è la mirtillina che, con i betacaroteni proteggono il collagene dei tessuti e della pelle dal danno da radicali liberi e migliorano l’integrità dei capillari, i quali in estate sono particolarmente a rischio per il caldo e l’esposizione al sole. Melograno con le sue proprietà astringenti e riuretiche dovute alla presenza di vitamina A e B. E, ultime ma ce ne sarebbero un sacco di altre, le bacche Goji: grazie al basso indice glicemico, alle moltissime fibre, alla ricchezza di minerali che regolano gli zuccheri e aiutano durante l'atività fisica migliorando lansotra resistenza fisica e la circolazione.

Insomma abbiamo un sacco di alleati naturali, usiamoli!

In generale la semplicità premia sempre: insalate ricche di verdure e semi e frutta secca, macedonie profumate, qualche accorgimento in più e la tiroide si ringalluzzirà!

Oggi la mia schiscetta sarà colorata e ricca: una bella pasta soba di grano saraceno (ok poco estivo ma quello c'era!) con pomodori secchi olive e tempeh saltati in padella senza grassi aggiunti. Non vedo l'ora che sia il momento del pranzo!

Bisogna comunque ricordarsi che il corpo e la mente sono legati: se non troviamo un modo per rilassarci il corpo cercherà di difendersi come meglio crede, barricandosi in un mutismo o in un'iperattività, facendoci mangiare un sacco o facendoci sentire dolori mai provati.

Credo che il miglior medico sia...proprio il nostro corpo che spesso ci manda segnali che dobbiamo imparare ad ascoltare. Fermiamoci ad ascoltarlo questo corpo è l'unico che abbiamo!

Servo e me ne vado
CHloeugi


Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero