venerdì 12 luglio 2013

Proviamo il forno!!!

Ok, è vero: muoio dalla voglia di provare il mio nuovo forno! Lo so che ci sono ancora milioni di scatole, la fuori, oltre la mia vista, al di là del blu petrolio della mia meravigliosa cucina. Lo so che ci sono scarpe disperse, asciugamani straziati dal dolore sotto macerie di libri e vita ccumulata in questi due anni e mezzo di convivenza con Lassaggiatore...ma...il forno mi chiama, lo sento è vivo e vuole giocare con me. Che crudele donnina di casa sarei se non mi prendessi a cuore la sua salute mentale (e la mia?!). Ma siamo in estate, cosa potrei fare di buono e semplice? 
Allora ho pensato di preparare delle simpatiche barrette energetiche per il weekend che si prospetta divertente e intenso!! E una bella tortina per festeggiare la nostra nuova dimora con il mio impareggiabile compagno di vita.

Barrette energetiche  
- 350 gr avena in fiocchi
- 50 frutta essiccata (albicocche,datteri)
- 50 semi girasole e 50 semi sesamo 
- 30 gr cocco a scaglie 
- 180 ml di miele + 50 gr zucchero integrale o 180 ml sciroppo acero
- 2 cucchiai olio mais o di semi
- 6/7 noci e 40 gr nocciole e mandorle 
- 1 banana 
- 1 po' d'acqua 

Frullare la frutta secca, i fiocchi d'avena, la frutta essiccata. Creare un composto omogeneo mescolando olio e la banana. Mescolate zucchero e miele in un pentolino e farlo scogliere bene. Mescolare il resto degli ingredienti e stendere su una teglia. Cuocere per 40/50 minuti a 130'C. Tagliare dei pezzi di cioccolato e poggiarli sulla superficie, farlo passare due minuti nel forno caldo per farlo sciogliere bene. Estrarre la teglia e con l'aiuto di una spatola stendere il cioccolato bene. Lasciare raffreddare anche una notte intera poi tagliare dei quadrotti. Molto energetici e dalle mille possibilità di varianti.

Torta estiva pesche e gelato

- 2/3 pesche
- 1 limone
- 100 g di farina di mandorle
- 50 g di zucchero di canna
- 3 cucchiai di zucchero
- 20 g di farina di riso
- 2 albumi o 1/4 di tazza di tofu seta per ogni uovo tofu silk o 1 banana schiacciata=2 uova
- 50 ml di olio di mais
- menta (facoltativa)
Alternativa: una bella Macedonia con:
- 10 ciliegie
- 6 fragole
- 2 albicocche
- 2 nespole
- 2 susine
Accendere il (mio bellissimo e nuovissimo)forno a 190 °C.
In una ciotola mescolare la farina di mandorle, quella di riso e lo zucchero integrale (o di canna). Unire l'olio a filo e continuare a mescolare bene. Incorporare il tofu silk o la banana o altri sostituti (vedi questa pagina come aiutino) (o 2 albumi a neve se non siete vegani) con la spatola delicatamente. Versare il composto in uno stampo/teglia quadrato da circa 20 cm di lato, rivestito di carta da forno e infornare per circa 25 minuti, finché la superficie sarà bella dorata.
Pelare la frutta e tagliarla a spicchi sottili, e insaporirle con il succo del limone e lo zucchero, qualche foglia di menta o melissa e lasciare macerare durante il tempo della cottura della base della torta. 
Sfornare la torta, che sarà bassa per l'assenza del lievito e, aiutandosi con uno stuzzicadenti bucherellare la superficie.
Separare con un colino la frutta dallo sciroppo che si sarà creato che useremo per bagnare la base della torta ancora calda e lasciare raffreddare.
Disporre la frutta sulla superficie e servirla ben calda magari accompagnata da una pallina di gelato (io con quello di soia all'amarena! Anche se avrei potuto mangiare il gelato alla ciliegia fatto oggi!).

La torta l'abbiamo mangiata dopo cena, perfetta per l'estate e per festeggiare la nostra nuova vita. Le barrette le mangeremo durante la giornata.

Servo e me ne vado
Chloeugi



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero