lunedì 11 novembre 2013

Il metabolismo degli stressati

Si dice che in inverno si il metabolismo entri in letargo, un po' come gli animali, un po' come negli animali forse. Fatto sta che si tende a mangiare di più per scaldarsi, per noia, per quella bestia che abbiamo dentro che si chiama stress. I chili aumentano l'autostima vacilla un po' e ci si appesantisce corpo e spirito.  
E io in questo sono una campionessa, come chi mi conosce o ho chi mi segue, ha notato. A me il freddo non dispiace però è vero che un po' mi impigrisce e mi fa venir voglia di cucinare ancora di più. In più sono in un periodo un po' stressante, come tutti. Ma la risposta la trovo, se mi fermo un attimo, nelle mie letture nei miei studi e attorno e dentro di me.
Ordine nel piatto ma con gusto. Uno dei libri che mi sento di consigliare e del quale cerco in questi giorni di seguire i consigli, e quello del Dr Bernard. Questo dottore americano, che segue il filone di pensiero del Dr Fhruman, del Dr Campbell e altri riconosciuti e sconosciuti qui, less is more! O meglio easy and less is more! Semplicità usando i quattro gruppi alimentari  verdure, cereali, legumi e frutta. 4 semplici regole: mangiare cereali integrali (vedi anche macrobiotica, e tante altre ricerche scientifiche), no cibi origine animale, diminuire o eliminare olio (per la quantità di grassi, anche se fanno bene quindi non si devono togliere per sempre ma trovare a volte sostituti per alleggerire le ricette) e incentrare alimentazione sui 4 gruppi alimentari sopra citati.

Nel libro ci sono informazioni e spiegazioni esaurienti e ricette golose.
Stamattina mi sono preparata dei pancakes integrali che possono essere mangiate con sciroppo d’acero senza esagerare, marmellate o composte o cannella e altre spezie. Volendo si potrebbe partire con frutta fresca, con latte di soia e muesli, con una bella tazza di porrisde con uvetta.

Pancakes mattutini
- 1 tazza di farina integrale
- 1 tazza e 1/3 di latte di soia
- 2 cucchiai di lievito o cremor tartaro
- quello che si vuole per guarnire

Creare una pastella con la farina e il latte vegetale. Sciogliere bene il lievito e amalgamare bene. Scaldare una padella antiaderente e versare a mestolate la pastella e cuocere qualche minuto per lato. Guarnire e mangiare calde.
A pranzo sto pensando se tornare in mensa, per comodità per socializzare e staccarmi dal computer per mezz'oretta! Magari porterò cereale integrale da casa da abbinare a verdure cotte e insalata.
Insomma: voglio pulirmi un po' dopo la settimana sul bus, dopo un po' di stravizi perché voglio arrivare questa primavera senza sti maledetti 10 kg di troppo, ci proviamo? 
Ci va motivazione, perché non è facile visto la mia vita sociale e i mille lavori e impegni. Ma non sarei un buon esempio e mi aiuterebbe ad essere più scattante e presente nel mio quotidiano.

Allora vediamo...si parte con i 21 giorni alla Bernard!?! Cerco ricettine, cerco di semplificare, cerco di stare bene...

Servo e me ne vado
Chloeugi


Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero