mercoledì 29 gennaio 2014

Riassunto delle puntate precedenti


La mia vita, ultimamente, ha avuto un'accelerata positiva e propositiva. Sarà grazie alla consulenza della super naturopata Ambra, sarà il talent factory di Gioia, l'aiuto della mia buddy e delle altre talentuose. Sarà il cambiamento contrattuale e la presa di coscienza di un'indipendenza che, si fa paura e costerà fatica, ma penso darà buoni frutti...saranno gli incontri con persone nuove e letture (in questo momento sto leggendo un anteprima un libro carino ma ve ne parlo bene quando l'avrò finito) fatto sta che mi sento piena di energie! E a volte, presa dal vortice di cose che faccio, mi perdo un po' e non scrivo anche se cucino sempre cosine buone!
Allora cerco di postare almeno le piccole leccornie di questi ultimi giorni.
Le tortine integrali tofu e funghi e la crema zucca porri e patate, un must nella mia cucina!
Il colore arancione della zucca mi scalda e mi rasserena sempre, aspetto utile in questo momento così pieno di emozioni!

Crema di zucca porri e patate
- 500/600gr di zucca (polpa pulita) mantovana, la mia preferita
- 200/300gr di porri (un porro grande)
- 2 patate grandi o 4 piccole
- 1 cipolla o un bello scalogno
- 1 rametto di rosmarino
- sale q.b.
- 1 lt di brodo di verdure (dado fatto in casa)
- 3 cucchiai di olio e.v.o.
Tagliare la cipolla fine e farla soffriggere con olio e.v.o. e un po’ d’acqua  per alleggerire la ricetta. Pulire e tagliare la zucca e le patate a cubetti piccoli, per velocizzare la cottura e i porri a rondelle.
Aggiungere il rametto di rosmarino, sarebbe meglio legato con spago, in modo facilitarne l'estrazione a fine cottura. Aggiugnere zucca, porri e un pizzico di sale e mescolare per fare insaporire per 5 minuti circa.
Aggiungere le patate e coprire con il brodo, lasciare cuocere a pentola coperta per 20-25 minuti. Frullare con un frullatore a immersione e...gustare con crostini caldi e un filo d'olio o dei semini croccanti.

Tortine invernali tofu alla curcuma e funghi
- 180 g di tofu al Naturale (una confezione)
- olio extra vergine di oliva

- Funghi porcini una confezione, direi circa 400/500 gr freschi
- 1 ½ spicchi d’aglio (facoltativo se non piace...)
- Prezzemolo fresco
- Sale

Per impasto
- 150 g di Farina (io ho usato mista con più de 70% integrale)
- 15 g di Olio extra vergine di oliva
- 80 g di acqua

 Condimenti per il tofu
- Una consistente macinata di pepe bianco
- 1 cucchiaino di curcuma
- 1 cucchiaino olio
- 1 cucchiaio acqua tiepida
- succo 1/2 limone

Iniziare a pulire ocn delicatezza i funghi senza immergerli nell'acqua ma con strofinaccio e tagliare la parte con la terra. Tagliarli a fettine sottilissime. Far rosolare aglio e/o cipolla in una padella con filo d'olioe  poi far saltare i funghi per una decina di minuti cospargendoli di sale e di prezzemoloo fresco sminuzzato. Controllare la cottura e il gusto. Intanto preparare la crema di tofu: far bollire un panetto di tofu in un pentolino per 5-10 minuti coperto d'acqua. Scolarlo e metterlo nel boccale del frullatore e frullarlo con un filo d'olio, un paio di cucchiai di acqua calda, il succo di mezzo limone, la curcuma e altri condimenti a piacere. Creare un formaggio spalmabile molto cremoso. 
Impastare in una ciotola la farina, la'cqua, l'olio e un pizzico di sale e creare delle crostatine nelle apposite tegliette unte in precedenza. Stendere un cucchiaio di formaggio spalmabile e un paio di cucchiai di funghi e infornare a 180° per circa mezz'ora.

Sono piacute anche al Lassaggiatore ehehe quindi provatele! Anche in versione minion o in vesrione involtino con la stessa sfoglia resa sottile con il mattarello.

Oggi la mia schiscetta è stupenda: riso integrale cotto al vapore, hummus light di cannellini, broccoli cotti al vapore e saltati con sesamo.

Servo e me ne vado
CHloeugi

giovedì 23 gennaio 2014

Corsi pozioni e progetti per il futuro













Questo 2014 è iniziato all'insegna dei grandi cambiamenti.
E io amo i cambiamenti, anche se mi spaventano, penso sia lecito no? E allora inizio con il dirvi che non è che io non stia cucinando o mi sia dimenticata dei miei impegni culinari e salutisti, anzi...e qui ne avete una prova!
Sto pensando alle ricette per i nuovi tre corsi che terrò a Biella presso Città studi.
Tre incontri per aiutarci a stare meglio, con piccoli accorgimenti e ideuzze golose. Intanto la mia strada sta prendendo una direzione interessante....un po' in solitaria ma nel senso buono: quello dell'avventuriera e non dell'eremita!

Ci saranno varie novità, ma ve le dirò man mano.
Oggi vi vorrei parlare non di una ricetta, ma di una pozione, che comunque è sempre qualcosa che creiamo con amore, passione e sentimento. E di quale pozione? Ma la vostra!

Le mie carissime amiche dell'Atelier e della Bottega Larouge, hanno organizzato un concorso carinissimo al quale vi consiglio di partecipare: disegna la tua pozione
Armatevi di carta matita e creatività, cercate una sensazione, un'emozione qualsiasi cosa vi possa stuzzicare la fantasia e che vorreste far diventare concreta.
http://larouge.it/2014/01/la-mia-pozione-ecco-come-partecipare/
Come?  Attraverso la creazione di una "pozione" personale, da indossare e da mettere in produzione e che farà parte della meravigliosa collezione delle altre pozioni nate dalla creatività di queste splendide donne, che hanno fatto della propria creatività un'impresa stupenda, piena di sogni e di passione.
Quindi, prendetevi un po' di tempo per voi per pensare un po' a passioni sogni, alla forza che noi donne abbiamo per costruire un futuro migliore, a metterci in gioco...insomma...create la vostra passione! (io farò la mia...poi ci confronteremo che ne dite?

(non) Servo e me ne vado
Chloeugi

domenica 19 gennaio 2014

Riflessioni e il tempo che scorre

 
...l'assenza è giustificata giuro! In questi giorni sto riorganizzando un po' la mia vita, per questo ho qualche pensiero e anche se cucino, non riesco a trovare tanto tempo per scrivere qui, uffina!

In questi giorni ho deciso di fare scorta di sali minerali, di iodio soprattutto, essendo molto stresata e nervosa. E poi di carboidrati integrali, ad esempio pane integrale fatto in casa che ha un dulice valore: sfama la pancia e il cuore ocn il suo profumo che invade la casa.

Ho creato dei nori rolls con le alghe nori perchè sono veloci e comodi per il pranzo, e giovedì e venerdì che non avevo tanto tempo, hoa vuto modo di crearmi due schiscette davvero gustose e sane in pochi minuti.
Sono comodi i fogli di alghe nori perchè si possono avvolgere tanti ingredienti. Di solito si fanno con il riso, con il pesce e altre cosine buone, vedi quelli dei ristoranti di sughi, I miei sono più invernali.

Nori rolls di orzo e crema di azuki
- fogli di alga nori
- hummus di azuki o altro hummus a scelta
- cetriolini sottaceto
- verdure crude qualli carote e finocchietti a seconda dei gusti
- orzo cotto (o altro cereale ben cotto)
Prendere un foglio di alga e posizionarlo su un tagliere e stendervi sopra un cucchiaio o due di orzo cotto nella parte centrale, cercando di posizionarlo in maniera omogenea come fosse un salame schiacciando un po' con le mani. Metterci sopra  un po' di hummus, cetriolini e verdure crude e avvolgere l'alga chiudendola. Aiutandosi con le mani, schiacciando bene e per chiuderla, bagnare un po' un lato. 

Pane di segale e farina integrale
- 300 ml d'acqua minerale a temperatura ambiente
- 1 cucchiaio e mezzo di olio extra vergine d'oliva
- 100 ml di latte di soia
- 500 gr di farina integrale
- 100 gr di farina di semola
- 1 cucchiaino e mezzo di sale fino
- 1 cucchiaino di zucchero integrale
- una bustina di  lievito di birra in polvere disidratato

Mettete prima i liquidi (acqua, latte, olio), far andare sopra i liquidi le due farine, senza mescolare, la macchina farà tutto il resto.
Praticare col dito due piccoli buchi nelle farine, non troppo profondi da toccare i liquidi, in uno mettere solo il sale, nell'altro invece mettere lievito e zucchero insieme. Far partire il programma desiderato.


Ora servo e me ne vado ...a conitnuare la progettazione del mio futuro!
Chloeugi


mercoledì 8 gennaio 2014

Di brocche schiscette e sogni nuovi

Non mi sono persa o non sono scappata, piccoli lettori miei!
Solo che l'anno è finito faticosamente e iniziato con un bell'entusiasmo e voglia di mettersi in gioco...qualche novità non tutte super positive ma siamo noi a renderle positive, o no?!

Allora si riparte con le schiscette, perhcè l'esperimento mensa purtroppo onn mi ha soddisfatta come speravo. Un po' perchè amo quello che cucino e emangio, un po' perhcè ho bisogno di tempo e spazi miei e insomma penso sia meglio così fino a prova contraria.

Oggi avevo un'ottima pasta di soia con hummus di piselli e qualche patatina al forno con ketchup bio.
Come merenda nocciole e fichi sechi e tanta acuqa filtrata nella mia nuova brocca/borraccia.
Basta essere organizzati, no? Una bella borraccia che si può riempire anche dal rubinetto e tante bustine di the verde o altre tisane, qualche frutto secco o essiccato o frutta fresca da mangiare lontano dai pasti, una schiscetta colorta e piena di cosine naturali e il sorriso torna!

Oggi come voglio sentirmi? Serena.
Perchè scrivo questo? Perchè da ieri ho iniziato un percorso molto interessante che si chiama The desire Map, per imparare a stare bene, a trovare la propria strada. Ringrazio Gioia Gottini, con la quale intraprenderò anche un percorso personale (con la mia amica socia Special K) per decidere quali passi fare, quali strade intraprendere, insomma..un 2014 spumeggiante!

Ve lo consiglio di vivere una splendida esperienza per prendersi cura di se stessi con Ambra Caramatti che, con il suo blog, aiuta le persone e attraverso cosnulenze personalizzate ci aiuta a stabilire obiettivi e trovare soluzioni ad hoc per noi e naturali...per me è stato così e sto cercando di mettere in atto i suoi preziosi consigli.

E allora, andiamo avanti così: mangiamo sano, muoviamoci un po' e cerchiamo di focalizzare l'attenzione su noi stesse, per essere persone migliori anche con gli latir e per realizzarci nella vita.

Servo e me ne vado
Chloeugi




Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero