martedì 18 febbraio 2014

Progettare è... trascurare! Tiroide non mi lasciaaaaareeeeee

SCUSATEEEEEE!

Non è che io non stia cucinando, ma lo faccio talmente di corsa che...a. volte mi perdo!
Ho l'impressione che la vita stia volando, e io sto accumulando stress (anche positivo) che però si fa sentire.
Qui urge un programma di riequilibrio totale.
A breve avrò del tempo da investire in altri modi, non vedo l'ora!
Ma per ora, mi devo accontentare di trovare piccole soluzioni ai miei piccoli acciacchi.

Sto sistemando gli ultimi dettagli per i prossimi tre corsi a città studi e progettando uno ShowCooking presso due clienti che vogliono farsi un po' coccolare, e io sono qui per questo.

Come organizzo una lezione/corso/showcooking che sia? Beh faccio domande: cosa ti piace, quale tema vorresti affrotnare, quali problematiche fisiche hai? o alelrgie intolleranze etc...e da lì parte la mia ricerca di ricette, rimedi e soluzioni, che siano pensate per persone come me dinamiche ma anche per chi è pigro, o per chi ha pochi soldi (quello sempre come me...) o per chi può permettersi di investire qualcosina per la propria salute.

Allora penso a ricette magiche, ricette gustose, ricette per scettici e per golosastri...

Oggi la mia schiscetta mi aiuterà a riequilibrami un pochino: couscous ai 4 cereali e funghi saltati in padella con prezzemolo.

In questi giorni così stressanti ho qualche timore che la mia tiroide stia soffrendo...che fare? Ricorriamo ai ripari ovviamente!

Aiuto per la tiroide...naturalmente!
1) Seguire un regime alimentare più leggero: la dieta, ovviamente, gioca un ruolo molto importante! Alcuni prodotti contenenti conservanti, zucchero, amido e grassi sono dannosi per la tiroide e devono quindi essere evitati da chi soffre di problemi alla tiroide o per chi sente una stanchezza cronica, che potrebbe essere un sintomo di Ipotiroidismo.
Quindi si devono preferire frutta, verdura e cereali integrali come avena e multi-cereali. I carboidrati raffinati che si trovano in pasticceria, torte e biscotti dovrebbero essere evitatio almeno di minuiti fortemente, cosa difficile avendo vita frenetica e sociale ...

2) Aumentare l'apporto di vitamine, soprattutto la A e sali minerali quali lo Iodio: zucche e carote che sono buoni per il funzionamento equilibrato della ghiandola tiroidea, la frutta con il guscio come le noci che sono   ottime fonti di grassi mono-insaturi,  aiutano a mantenere il giusto equilibrio ormonale nel corpo. Bisogna assicurarsi di prendere abbastanza di iodio, che aiuta a mantenere in equilibrio la tiroide. Mangiare iodio in forma organica, assumendo pesce azzurro, per chi non è vegano, e alghe per tutti, che secondo me sono più sicure e comode. Altri alimenti come crescione, fragole, aglio, cipolle, avena e ananas sono ottime fonti di iodio.
3) Riposo e relax. Chi soffre di problemi tiroidei si affatica molto facilmente e spesso soffrono di dolori muscolari o altri piccoli acciacchi. Quindi è molto importante il riposo e dormire 8 ore di sonno al giorno... cosa che ultimamente non succede...manco 5 ore a volte... Una buona respirazione e la meditazione aiutano il sistema immunitario a combattere le malattie infettive.
4) Chi soffre di malattie legate alla tiroide soffre di perdita o aumento di peso. Quindi, è  importante impegnarsi in un esercizio fisico regolare per guadagnare o perdere peso e mantenere il tono muscolare adeguato. L'importante allenarsi moderatamente ma in modo costante. Ovviamente altra nota importante sarebbe...evitare lo stress emotivo in tutte le sue forme, che può essere combattuto cercando di essere felici e cercando di non farsi travolgere dalla tensione nervosa...facile a dirsi eh?!

5) Stare bene al caldo e bere ebvande calde, ma senza caffeina...!!!

Poi ovviamente, una visitina dal mio nuovo medico non farà che sfatare o confermare i miei timori attuali ma per ora respiro a fondo e mi bevo il mio the pensando ai miei progetti futuri ecrcando di rilassarmi.
Un rimedio che proverò interessante è a base di alga kombu:ogni quindici giorni, se ne preparano 50 grammi cuovendole per tre ore e mezzo in un litro e mezzo d'acqua, con 10 grammi di sale. Poi si consumano nell'arco di cinque giorni.

Servo e me ne vado
CHloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero