martedì 8 aprile 2014

Dolcetti clandestini

Sono giorni di fuoco! Interviste riunioni incontri...incredibile la quantità di cose che si possono fare in una sola giornata!
E noi, lunedì 7 aprile, abbiamo avuto l'onore di essere ospiti a radio GRP, programma dal nome Cocina ClandestinaQuale dolce potrebbe essere portato a dei clandestini del gusto?
Beh io ho pensato a qualcosa di illegale...nel senso chenonbisognerebbefare!!! Cioè un mix di cose che di solito non stanno insieme o meglio con ingredienti clandestini nel reparto dolci!
E l'ingrediente clandestino è...il fagiolo cannellino! Perché? Perché è grasso e può essere usato al posto del burro e da molta energia, riempie e mescolato al cioccolato fuso e agli anacardi ci darà una botta di vita!


Brownies clandestini (anacardi e fagioli cannellini) per circa 20 pezzi (teglia 23x30)
300 grammi fagioli in scatola o secchi 140gr) 
200 g di cioccolato amaro 70%
65 gr olio di girasole o mais 
130 gr di sciroppo d'acero miele o malto
succo di un limone e zest della sua buccia 
80 gr anacardi
85 gr farina semi integrale o zero non troppo raffinata
40 gr di farina integrale di grano tenero
1 cucchiaio di lievito in polvere
1/4 di cucchiaino di sale
1/4 di cucchiaino di cannella in polvere

Per cucinare i fagioli, immergere 140 gr di fagioli secchi in una ciotola di acqua per tutta la notte, coprendoli bene (volendo aggiungere  un pezzetto di alga kombu per preservare i sali minerali).
Scolare e coprire con tre volte il volume di acqua e cuocere per 1 ora (40 minuti ina pentola a pressione). Scolare bene.
Preriscaldare il forno a 180 ° C
Sciogliere il cioccolato in una ciotola resistente al calore posizionata sopra una casseruola di acqua bollente. Fare bene attenzione che l'acqua non tocchi il cioccolato perchè farebbe staccare il burro di cacao e il cioccolato sarebbe inutilizzabile e dal gusto bruciacchiato.
Mettere il cioccolato fuso, i fagioli cotti, l'olio, il malto o sciroppo d'acero o d'agave, il succo di limone e lo zest della sua buccia in un frullatore e mescolare finchè è ben omogeneo.
Frullare gli anacardi per ottenere una farina da mescolare con le due farine della lista, il lievito, il sale, che serve per tirare fuori il gusto dolce, e la cannella. Mescolare poi il tutto, riunendo i due composti in un'unica ciotola e rendere ben omogeneo il tutto.
Versare in una teglia dai bordi alti e livellare con una spatola leccapentola. Cuocere nel forno ben caldo per 15/20 minuti, controllando con uno stecchino ma non cuocere troppo perchè devono restare morbididini come merenda. Tagliare a quadrotti e servire con marmellata o una spolverata di zuccehro integrale o di sciroppo d'acero.
Morbidi e gustosi dal sapore clandestino! 

Servo e me ne vado 
Chloeugi 
 

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero