lunedì 5 maggio 2014

Una settimana da...skinny bitch!

Dieci giorni di pulizia e mi sento come nuova. Non è stato facile, e voi sapete perchè: tra che sono golosa, che sto con un mangione e che cucino...insomma il mio girovita urlava pietà!
Per cui mi sono rimesa in careggiata e penso che sì, si sta proprio meglio più leggeri. 
Ma il mio obiettivo è un po' più ambizioso, vorrei perdere ancora peso per essere ancora più prestante, ma non solo, voglio avere un fisico un po' più asciutto non per narcisismo, anche se sarebbe un buon motivo, ma sono alla ricerca di un buon equilibro e le mie scelte mi stanno portando a questo.
La mia passione per il cibo, quello sano, per lo studio di varie discipline e per la volontà di essere d'aiuto e d'esempio epr gli altri, sono benzina che mi fa andare avanti.

Questa settimana ho ripreso il libro La dieta skinny bitch di Barnouin Kim e Freedman Rory, è un ottimo spunto per aiutarci a capire come mai il cibo super raffinato e industriale non ci fa bene.
Con ironia, consigli ed elenchi di prodotto utili per stare bene, è davvero un buon punto di partenza, lo consiglio a chiunque.
Io oggi mi preparo per la settimana che verrà seguendo i menu proposti dalle due giovani skinny botches, gustoso, colorato, facile ed economico!
Ovviamente ci va un po' di organizzazione.
Innanzitutto inizio a preparare i germogli che mi serviranno per i sandwich. Ho sistemato le mie piantine aromatiche sul balcone, ora sono pronta! Ho: menta da cocktail (più dolce della menta piperita), timo, maggiorana, salvia, prezzemolo, rosmarino e basilico.

Poi penso se alcune ricette potrei prepararle io, tipo la crema di mandorle per la colazione, il pane o i biscotti di cereali.

Crema di mandorle (si può fare con qualsiasi frutto oleaginoso)
- 200 gr mandorle al naturale da tostare al forno
- 1 cucchiaino di zucchero di canna/integrale (facoltativo)
- 1 cucchiaino di sale
Io ho preso delle belle mandorle in guscio, le ho aperte (così mi sono un po' allenata!) e le ho tostate per 3 minuti a 200°C. Attenzione che non brucino se no il gusto della crema sarà pessimo!

Mettere le mandorle nel mixer e quando sono ancora calde ed azionarlo alla massima velocità, in modo da creare la granella. Con una spatola tirare bene giù, verso le lame, il tutto e far ripartire il mixer. Man mano vedrete che l'olio delle mandorle uscirà, basterà andare avanti a frullare fino ad ottenere dapprima una palla fare di uovo il lavoro con la paletta per recuperare tutta la granella sui bordi del mixer e mescolare ancora fino ad ottenre una crema densa. Volendo aggiungere sale e zucchero e il gioco è fatto!

Ho messo su i germogli di alfa alfa così poi, dopo 8 ore d'ammollo, poi vanno risciacquati 2 o 3 volte al giorno, facendo in modo che non rimangano in ammollo, ma umidi.
Inizieranno a spuntare dopo 1 o 2 giorni e saranno pronti dopo 3-5 giorni, anche prima dipende dai semi. Potranno essere conservati in frigorifero in un contenitore aperto dai 5 ai 7 giorni senza problemi, riposti al buio durante il tempo dello sviluppo e poi esposti al sole per essere caricati di clorofilla e di nutrienti preziosi.

La mia schiscetta mi darà tanta energia e sarà una super insalata colorata. 

Insalata 5 colori e mozzarisella 
- spinaci novelli
- carote 
- mandorle
- cipolla rossa
- mozzarisella
- olio Lino
- limone
Buonissima!!!


Servo e me ne vado
Chloeugi 

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero