giovedì 24 luglio 2014

Cielo grigio e pizza gluten free

Eviterò i commenti sul clima...ce ne sono già tanti su FB e tutti se ne lamentano. 
Ma alla fine ha il suo lato positivo questo grigiume, soprattutto per chi lavora da casa e deve studiare, perchè così si è obbligati...a starsene tranquilli a lavorare!

Dopo il test di MerendeDiverse, che è stata una bella impresa, mi concentro un po' sui miei progetti.
Oggi finalmente ho avuto un attimo per cucinare un pochino, e mi sono preparata una bella pizza senza glutine e una buona e remineralizzante acqua alla frutta.

Come mai senza glutine? Molti di voi lo sanno, da Merende Diverse ai miei corsi ultimamente mi sono concentrata sulla cucina per le intolleranze e allergie, ma anche per aiutare chi ha problemi alla tiroide e ha bisogno di alleggerirsi un pochino.
Avendo avuto finalmente i risultati delle analisi del sangue, che hanno confermato che sono sana come un pesce ma che ho accumulato un bel po' di stress che ha affaticato un po' la mia tiroide, mi sento meglio e pronta a riprendermi con una alimentazione sana, che fino ad ora mi ha aiutata ad ottenere la salute che ho e, con i dovuti accorgimenti, risolverà le piccole magagnette dovute allo stress e alla vita frenetica che vivo ogni giorno.

I consigli per chi ha ipotiroidismo, tiroiditi e altri problemi di rallentamento della tiroide, sono ovviamente quelli legati al buon senso! Ne ho già parlato qui, riassumo al volo...

Frutta e verdura in quantità, eliminare o diminuire per un po' il glutine, gli zuccheri, l'alcool (nel mio caso non bevendo non c'è problema!), il sale deve essere iodato, aumentare l'attività fisica, bere acqua buona con tanti sali minerali, qualche alga per lo iodio, e naturalmente assunzione di vitamina D attraverso l'esposizione al sole e iodio andando al mare...non tutti sono di facile esecuzione, soprattutto quelli legati al sole e al mare!

Quali sono i cereali senza glutine? L'amaranto, il mais, il grano saraceno, il miglio, il riso e la quinoa tutti perfetti per creare impasti gustosi e interessanti. Io amo molto, al posto della solita pasta, che mangio integrale, o il riso, il cous cous di mais e riso molto buono e abbastanza facile da trovare nei supermercati, di solito quelli specializzati.

Allora eccomi pronta ad impastare una bella pizza, mi è venuta un po' scura ho messo pià farina di grano saraceno della ricetta, e piena di verdure.

Pizza di grano saraceno alle zucchine
Pizza croccante senza glutine con grano saraceno
Per la base della pizza
- 160 gr di farina di riso (io ho usato 100)
- 60 gr di grano saraceno (io ho usato 120)
- 150 ml circa di acqua
- 8/10 gr di lievito istantaneo
- sale
- olio
 
Per la farcitura
- passata di pomodoro
- zucchine
- olio
- sale
- spezie varie
- volendo tofu o formaggio a scelta

Impastare in una ciotola capiente i vari ingredienti. Di solito preferisco usare il cubetto di lievito, oggi ho usato un lievito in polvere bio, si può usare cremor tartaro o altri lieviti a seconda che ci diano a meno fastidio, gonfiori o altro.
Aggiungendo man mano l'acqua e l'olio si deve creare una bella palla di impasto che si lascerà lievitare per circa 45/60 minuti.
Dopodiché stendere l'impasto su una teglia oliata o coperta di carta da forno, versare la polpa/passata e mettere a cuocere in forno per 15/20 minuti a 180°C, finchè i bordi diventano croccanti.
Intanto preparare le zucchine, tagliando a cubetti le verdure e le cipolle. Preparare la padella con un filo d'olio e un cucchiao di acqua e soffriggere i cubetti di cipolla, una volta imbiondita versare anche le zucchine e cuocerle, aiutandosi con un po' d'acqua e spezie per cuocerle in maniera più leggera.
Un volta cotta la pizza farcirla con le zucchine e con tutto quello che si preferisce.

Una ricetta facile e abbastanza veloce che ho accompagnato con un'acqua fruttata con pezzi di pesche e limone, che ho lasciato in frigo per 3 ore per far sì che la frutta rilasci le vitamine e il sapore.

Insomma...porto il sole nel bicchiere!
Ora mi rimmergo nello studio e lavoro, mi sto studiando altre ricettine per i prossimi corsi che ho in cantiere

Servo e me ne vado
Choeugi



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero