sabato 12 luglio 2014

Nuvole e briciole

Il cielo sembra una tovaglia di un tavolo abbandonato a se stesso... nuvole come briciole di vita  che ci fanno riflettere...essere metereopatiche in questa regione ha un suo perché!
Non sembra estate, nè dentro di me nè fuori a quanto sembrerebbe. Dentro perchè sono super presa da mille cose e non mi accorgo delle date che scorrono inesorabilmente verso la "stagione delle ferie", visto che io, da libera professionista, le vivrò per il primo anno con il computer molto vicino a me. In secondo luogo perché mi sono infilata in un sacco di progetti (tutti fighissimi da lprimo all'ultimo) che richiedono tempo concentrazione dedizione e passione. Solo che a volte anche a me le pile si scaricano ed eccomi qui a raccontarvelo.
Questo weekend, dopo una settimana molto intensa e fitta di impegni ed emozioni, ho dovuto tirare il freno e darmi una "calmata", come si suol dire.
E allora cerco sì di portare avanti i miei lavori, ma mi sono un po' estraniata dal mondo attorno a me, per riposare un po' gli occhi e la mente (impresa assai ardua) ma ci provo.
Devo dormire, devo respirare a fondo, fare ordine mentale, prendere una pausa anche solo di un paio d'ore dalla vita frenetica che ho tessuto con amore in questi ultimi mesi, se no non riesco a vedere la direzione che voglio che questa avventura prenda.
Infatti, ve ne sarete accorti, non ho avuto molto tempo per me, e per la mia amata cucina, e per il blog, mia personale valvola di sfogo e laboratorio di pasticci!
Oggi mi sono fatta qualche coccola, e mi sono dedicata a sperimentare un piccolo dolce, per un paio di amici che hanno deciso di passare a farmi un saluto, nella mia pausa di riflessione weekendesca. 
Un paio d'ore tra un lavoro e un altro (e...come mi riposo io!).

Crostata morbida con crema alla curcuma e frutti di bosco
Ingredienti per l'impasto
- 300 gr farina (mista volendo)
- 60 gr zucchero integrale/normale come preferite
- mezza bustina lievito (io ho usato cremor tartaro)
- 120 ml di latte di riso (volendo di mandorla e usare meno zucchero)
- 60 ml di olio di oliva delicato (o mais o semi di girasole)

Per la farcitura crema pasticcera golosa
- 4 cucchiai abbondanti di farina
- 4 cucchiai di zucchero di canna (io avevo zucchero integrale aromatizzato con bucce di arancia)
- 1/2 litro di latte di mandorla o soia alla vaniglia 
- scorza grattugiata di 1 limone o un cucchiaio di curcuma in polvere (per dare colore)
- 1 confezione di panna di soia da montareo di riso
- 2 cucchiai di zucchero (se avete a velo di canna o farlo con un buon frullatore)
- 1 vaschetta di mirtilli e una di lamponi

Creare un impasto morbido con la farina, il lievito, lo zucchero e man mano aggiungere il latte e poi l'olio. Impellicolarlo e metterlo a riposo in frigo per 30 minuti.
Intanto preparare la crema, amalgamando la farina, lo zucchero, la curcuma con il latte versandolo lentamente e aiutandosi con la frusta in modo che non si formino i grumi. Mettere sul fuoco ad addensarsi. Montare la panna di soia con lo zucchero a velo, se non vi riesce non c'è problema, lo mescoleremo comunque alla nostra crema budinosa e verrà una crema molto ricca.

Stendere l'impasto in una teglia unta e infarinata e crear eun guscio vuoto, cuocerlo a 180° per 20 minuti. Dopodiché cuocerlo con la crema per altri 15 minuti. Lasciar raffreddare e guarnire con i frutti di bosco o altra frutta, ad esempio le pesche che si sposano a meraviglia con la crema.

La torta è rimasta morbida, con un sentore di olio ma delicato smorzato dal latte vegetale che è perfetto per questi dolci, che on hanno derivati di origine animale, quindi perfetti per chi è intollerante al lattosio, alle uova, per chi è goloso ma non deve mangiare troppi dolci...anche se qui di zucchero ce nè io uso spesso altri dolcificanti con picchi glicemici inferiori.

Servo e me ne vado...a papparmi un'altra fetta rilassandomi sul divano!

CHloeugi



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero