lunedì 22 settembre 2014

Strudel di pesche e pensieri positivi

"Quanto più a fondo vi scava il dolore, tanta più gioia potrete contenere".
Kahlil Gibran
Periodo intenso (che novità!) con qualche ostacolo e tanti sogni comunque lì a ricordarmi che la vita è splendida per milioni di ragioni...tante quanto gli ingredienti e le possibili combinazioni che possiamo gustare e creare nelle nostre cucine!!!

In generale le mie ricette sono molto semplici, pensate per chi, come me, ha una vita intensa ma ha voglia di coccolarsi e prendersi cura di sé ai fornelli.
E a volte davvero il tempo è poco ma questo non vuol dire che non possiamo preparare un dessert perché abbiamo solo 30/40 minuti liberi.
Che poi, a ben vedere, non sono 30 minuti consecutivi...come quelli che mi dicono "ma io non ho tempo di cuocere il riso..." ma mica devi stare a guardare ogni chicco che si cuoce!
Lo so che non è facile organizzarsi, spesso scendiamo a compromessi, ma altre volte, dagli errori, impariamo a gestire al meglio il nostro tempo. (vedi qualità intrinseca delle donne!)
Come? Qualche esempio? Programmare in anticipo, partendo già dalla spesa: lista della spesa o no, è sempre meglio farsi un'idea PRIMA di entrare nel supermercato, altrimenti compreremo solo cose che ci piacciono o soddisfano le voglie momentanee.

La torta, o meglio, lo struedel nella foto è frutto di una spesa semplice che ha permesso alla mia dispensa di salvarmi in caso di un invito quasi all'ultimo memento.
Mi è bastata una pasta brisée, nel mio caso quella più semplice del mondo, con olio di semi di girasole, senza margarina uova latte etc... ma si può anche preparare un impasto molto semplice con acqua, farina, dolcificante a scelta, magari un pizzico di bicarbonato o lievito per dolci. Poi delle pesche, un po' di cioccolato avanzato, qualche goccia di miele o sciroppo d'acero o altro dolcificante, le briciole di biscotti che restano sempre sul fondo delle biscottiera e...voilà! In 30 minuti era pronto, e mentre cuoceva io mi facevo la doccia, vestivo e truccavo per essere pronta per uscire!

Strudel di pesche al cioccolato e mandorle
Ingredienti
- 1 rotolo di pasta brisée
- 3 pesche mature
- 50/70 gr di cioccolata fondente
- 1/2 tazza di briciole di biscotti o pane grattato
- dolcificante (miele sciroppo o succo d'agave)
- mandorle o altra frutta secca avanzata

Srotolare la pasta brisée su una teglia. Intanto pelare le pesche e tagliarle in tocchetti e metterle in un recipiente. Tagliare a pezzetti il cioccolato e le mandorle e mescolarle alle pesche, le briciole, un paio di cucchiai di dolcificante a scelta e mescolare bene. Distribuire il ripieno sulla pasta lasciando liberi un paio di cm ai lati. Arrotolate lo strudel più volte su se stesso dal lato lungo. Sigillate lo strudel. Spennellate con un po' di latte di soia/avena o riso, spolverare con zucchero integrale e cuocere a 180-200 °C per mezz'ora circa.

Buono, semplice, sano e ...abbastanza veloce!

Questo weekend sono stata all'ennesima sagra, qui vanno di moda, ma prima i miei super amici mi hanno portata in un negozio di articoli per cucinare e per la casa...mamma mia, altro che Tiffany!!!
E ho comprato giusto un paio di cosine. Una, anche se mi rendo conto che potevo comunque vivere senza, è lo stampo per fare gli hamburgher! Lo volevo così oggi lo provo.
E visto che va di moda in questo post il riciclo, eccovi la ricetta delle polpette avanzose!

Polpette avanzose
Ingredienti x 2-3 hamburgher grandi
- 100 gr di cous cous integrale avanzato (il mio era al pesto di rucola fatto in casa)
- 100 gr di ceci o altri legumi
- 1 scalogno
- 100 gr di funghi freschi
- erbe fresche (prezzemolo o basilico
- sale e pepe
- olio
- 2 cucchiai di crusca 
- 2 cucchiai di farina integrale

Mescolare il cous cous (o altro cereale cotto), con legumi cotti. Frullare insieme la cipolla/scalogno, le erbette, i fughi e il mix legumi e cereali. Aggiungere crusca e farina per asciugare l'impasto. Creare gli hamburgher/polpette e cuocere in padella con olio oppure nel forno con la carta da forno.

Che buoni! Si possono creare con qualsiasi cereale e legume, con verdure cotte...ogni volta diversi gustosi e facili da fare.

Ora servo e me ne vado!
Chloeugi


giovedì 18 settembre 2014

Settembre...tempo di far migrare il cervello?!

"La vita non offre piacere più grande del superare le difficoltà e passare da un successo ad un altro, del formare nuovi desideri e di vederli realizzati." Samuel Johnson

Sono giorni intensi, a volte un po' faticosi e difficili. Pieni di pensieri e di piccoli (a volte grandi) ostacoli. Ma sono sicura che, anche in momenti nel quale ci sembra di avere il malocchio, la sfiga o di non farcela, in realtà sia un modo per metterci alla prova per poi goderci nuovi successi, traguardi e risultati.
Quindi che fare? Beh farsi qualche coccola...e come? 
Un buon the caldo, qualche pasto leggero ma gustoso, magari qualcosa per aiutare la tiroide che sì, come avevo pensato (e scritto in un tot di post) qualche problemino ce l'ha e va aiutata.
Bisogna aiutarsi correggendo un po' quello che inseriamo nel nostro corpo attraverso il cibo: avere una alimentazione antinfiamamtoria è sicuramente un aiuto valido.
Quindi serve un buona dose di frutta e verdura, ma stando attenti agli abbinamenti!
E quali sono i prodotti più indicate? Carote, spinaci, asparagi, avocado, i semi di girasole, i cereali integrali, le banane, la crusa, le noci del Brasile, le cipolle, i pomodori, i broccoli e l'olio d'oliva, tutti prodotti che hanno la capacità di stimolare la funzionalità tiroidea. 
A questi vanno aggiunti, come condimenti con grande capacità antinfiammatoria, la curcuma e lo zenzero e le alghe essiccate che sono ricche di iodio; altro aiuto può arrivare dall'olio di lino con i suoi preziosi omega 3!
Sarebbe il caso di diminuire il consumo di cavoletti di Bruxelles, rape, cavoli, senape, fagioli, patate dolci, miglio, arachidi e tutti i prodotti della soia che sembrano essere inibitori.
E poi...di indicazioni ce ne sono tante, ho letto anche di cercare di di minuire il quantitativo di glutine, di rilassarsi, di fare sport ma senza stancarsi...insomma vediamo di darci una calmata prima della visita dalal nutrizionista la prossima settimana, non vedo l'ora!
E poi però va nutrito anche il nostro cervello e la nostra vita...come? Ma continuando con i nostri progetti! MerendeDiverse va avanti con qualche scossone e cambio di direzione.
In più, sono nel meraviglioso team che organizza StartupBus 2014 quindi se siete un po' incoscenti, volete diventare startupper o avete un'idea che pensate possa cambiare il mondo...beh le application sono aperte ragazzi!!!
Mi bevo il mio the verde adorato, guardando fuori dalla finestra e pensando a qualche ricettina, non mi sono dimenticata che è un blog di cucina, è che in questo periodo cucino per me, senza guardare troppo all'estetica e alla forma...e nutro la mia mente e cuore...
Altra idea che mi frulla per la testa è quella di prendere parte ad un evento pazzesco, organizzato da un caro amico, si chiama OpenFoodAcademy, tavoli di discussione sul tema cibo e molto altro...insomma un settembre nutriente sotto tanti punti di vista!
So che volevate qualche ricetta ma vi do quella per una vita piena, o meglio visto che siamo per il nutrimento intellettuale oggi, vi regalo un'altra bella citazione

E' proibito non fare le cose per te stesso, 
avere paura della vita e dei suoi compromessi, 
non vivere ogni giorno come se fosse il tuo ultimo respiro. 
E' proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire, 
dimenticare i suoi occhi e le sue risate 
solo perché le vostre strade hanno smesso di abbracciarsi. 
Dimenticare il passato e farlo scontare al presente. Pablo Neruda







lunedì 8 settembre 2014

Settembre è cibo che fa star bene

BUONGIORNO!!!
Settembre è un mese di promesse, di idee nuove, di progetti e io sono pronta per prendere decisioni e lanciarmi con rinnovato entusiasmo nelle mille faccende della vita...
Non sono stata molto presente per via delle vacanze, per qualche piccolo intoppo, incidente di percorso o ostacolo che dir si voglia, ma sono qui, e ho tante cose da riassettare e ordinare.
La ripresa necessita di qualche coccola e ieri ce ne siamo concessa una tutta nostra: una grigliata con amici, ai quali ho portato dei piccoli muffin pieni di cioccolato per far sentir loro il mio affetto e incoraggiamento per andare sempre avanti con coraggio e entusiasmo.

Muffin al cacao e mandorle
Ingredienti per 12-18 muffin (dipende dalla dimensione)
- 300 gr di farina (io mista integrale e manitoba)
- 150 gr zucchero integrale
- 75 gr di cacao amaro
- 1 bicchiere di olio di mais
- 2 bicchieri di latte di soia (o di mandorla che è più dolce o di avena che è più grasso
- 200 gr di mandorle
- 1 bustina di lievito / cremor tartaro 
- 1 tavoletta di cioccolato da 200 gr
Setacciare la farina, cacao e il lievito, le mandorle (o altra frutta secca). Mescolare il latte e l'olio e poi mescolare tutto impastando il tutto cercando di creare un buon impasto.
Porzionare con il pallinatore da gelato il composto e versarlo negli stampini inseriti nella teglia da muffin e cuocerli per 15 minuti a 180°C.
Io ho aggiunto, tanto per dare una bella botta di vita, una tavoletta di cioccolato amaro a pezzetti, così creeranno pepite di cioccolato.

Ho preparato anche una super focaccia ripiena di zucchine, l'ho cotta in padelal un super esperimento!
Unico problema...non sono riuscita a fare una foto perchè è stata mangiata tutta in un batter d'occhio!

Il rientro ha portato anche un po' di news legare alla salute e a soluzioni che finalmente arrivano, a qualche batosta emotiva che però stiamo imparando a superare perchè, in fondo, la vita è fatta di tanti aspetti, e il pensiero positivo e un nuovo cammino ci possono aiutare, con le persone che ci stanno accanto, ad andare avanti e a capire quanto questa vita sia preziosa.

Servo e me ne vado a pensare al menu della settimana, qui bisogna mettersi un po' a regime!
Chloeugi



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero