mercoledì 10 dicembre 2014

Il Natale è da mangiareeeeee

Nessun regalo è troppo piccolo da donare, e nemmeno troppo semplice da ricevere, se è scelto con giudizio e dato con amore. F.Kafka

Il Natale per me è questo: far sentire alle persone il mio affetto, con piccoli regali dai grandi significati...innanzitutto impiego tempo per pensarli, crearli e poi consegnarli (oltre a impacchettarli).
Sono coccole infiocchettate, bocconi d'affetto, abbracci personali...e altro ancora.
Questo mio primo anno da freelance mi ha un po' messa alla prova, anche economicamente parlando, ma non posso lamentarmi: anche questo è stato un dono per me!
E che doni sto preparando per i miei amici e parenti?
CIBOOOOOOO ebbene sì, perché il cibo ha tante valenze nelle nostre vite.

Ho invasettato miriadi di barattolini di Brinella, la mia personale crema spalmabile che ha la particolarità di non essere fatta con le nocciole ma con le mandorle, visto che molte persone che lo riceveranno sono donne e a noi è noto che fanno bene per la presenza di calcio e vitamina E.
Poi un liquore al cioccolato, con latte di mandorle come base e alcool puro per dare quel brio al composto e scaldare un po' il cuore (o forse lo stomaco?).
Eccovi le ricettine dei primi doni...

Brinella di mandorle
Ingredienti per un barattolo medio (io ho quadruplicato)
- 150 gr di cioccolato fondente al 75% 
- 90 gr di mandorle

- 120 gr di zucchero integrale o di canna
- 1/2 bicchiere di latte di soia o di avena o riso
- 2 cucchiai di olio di mais o di semi di girasole.

Si può decidere di agire in due modi:
1) Far fondere il cioccolato a bagnomaria; nel frattempo frullare le mandorle e lo zucchero. Scaldare appena il latte con l'olio e aggiungerlo al cioccolato. Mescolare il tutto. Invasettare.
2) Frullare e tritare cioccolato e nocciole; scaldare il latte con olio e versarlo sul composto frullato, aggiungendo lo zucchero. Invasettare.

Liquore al cacao e latte di mandorle 
Ingredienti per 3 bottiglie da 500 ml:
- 150 gr di mandorle non pelate
- 1 litro di acqua
- 100 gr di cacao amaro
- 700 gr di zucchero 
- mezzo cucchiaino di vaniglia
- 2 pezzi di scorsa di arancia non trattata
- pizzico di sale
- 250 gr di alcool al 95°

Si prepara il latte di mandorle che servirà come base per il liquore: tritare finemente le mandorle. Poi aggiungere pian piano prima 100 ml di acqua, e frullare per 10 secondi. Man mano aggiungere l'acqua fino a ottenere un latte liscio senza grumi. Riscaldare il composto per una decina di minuti portandolo ad ebollizione. Lasciarlo raffreddare. Poi filtrare con un colino a maglie fini, mettendo da parte la poltiglia (che io ho usato per creare delle polpette con pan grattato, farina integrale, qualche verdurina e spezie).
Sciogliere il cacao e lo zucchero, precedentemente mescolati in una terrina, con il latte ottenuto e cuocere in una pentola dal fondo spesso con un pizzico di vaniglia e qualche scorza di arancia, per almeno 30 minuti.
Lasciare di nuovo a raffreddare, almeno 30 minuti. Filtrare, togliendo le scorze e aggiungere l'alcool mescolando bene prima di imbottigliare. Lasciar riposare per almeno una settimana prima di gustarselo.

Ho trovato una piccola variante ancora più cioccolatosa. Consiglio di aggiungere le spezie, se piacciono, per dare ancora più profumo al composto.

Variante

Ingredienti:
- 500 gr di zucchero di canna
- 150 gr di cacao amaro
- 1 lt di acqua
- 150 gr di alcool
- a piacere cannella, vaniglia, cardamomo, peperoncino, pasta di nocciole

Infine ho creato dei bei barattoli con tutti gli ingredienti che servono per creare dei gustosissimi biscotti: zucchero integrale, farina bio, gocce di cioccolato, lievito, olio in una bottiglietta ...e la ricetta ovviamente!

Ora servo e me ne vado a creare altri dolci doni!
Chloeugi


Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero