sabato 20 dicembre 2014

Natale con ..i TUOI!

Finalmente è arrivato il pranzo tanto atteso! 
Suoceri e genitori e fratelli vari tutti attorno ad un tavolo!
Nei giorni che hanno preceduto questo evento ho pensato a tante ricettine per mettere d'accordo tutti i gusti e per non appesantirci troppo ma..come si fa? Il cibo è una coccola e una carezza e io a queste persone voglio un gran bene, mi aiutano, sostengono e camminano con me ogni giorno verso nuovi orizzonti...sogni grandiosi e anni a venire!
E cosa potevo fare se non buttarmi su cibi avvolgenti e gustosi, pieni di spezie e profumi da tutto il mondo? Qualche mio cavallo di battaglia abbinato a piccole novità. A voi l'ardua sentenza.

Ecco il menu:
Antipasto
- crema di noci alla turca rivisitata 
- sfilatini di pasta brisée ai semi di papavero
Primo
Lasagne al pesto e fagiolini e patate
Secondo
- Polpette di lenticchie al curry
- Insalata
Dolce

Salsa turca rivisitata
E' una salsina turca per pinzimonio molto buona, appena ho visto la ricetta su Sale&Pepe veg mi si è illuminata una lampadina!!! Un po' un ricordo della Turchia, anche se abbiamo visto davvero troppo poco. Però i suoi profumi, i colori e le spezie ci hanno incantato. E io ho deciso di rivisitarla aggiungendo un tocco cremoso.

Teradot rivisitata
Ingredienti
- 2 spicchi d'aglio o di scalogno
- 120/150 g di noci
- 3-4 cucchiai di tahin
- succo di 1-2 limoni
- 4 cucchiai di acqua bollente (se serve)
- prezzemolo, circa 5 cucchiai tritati
- sale e pepe nero appena macinato
- 250 gr di ceci

Sbucciare e schiacciare l'aglio o lo scalogno e metterlo nel boccale del mixer con le noci e un pizzico di sale e frullare fino. Poi aggiungere il tahin, il succo dei limoni e il prezzemolo (4 su 5 cucchiai, tenerne uno per guarnire) e i ceci e lavorare ancora per qualche secondo aiutandosi con qualche cucchiaio di acqua calda. Servire la crema così ottenuta con un cucchiaio di olio e prezzemolo come guarnizione abbinato a verdura cruda o pane appena fatto, grissini di pasta brisée con semi di papaveri...quello che volete. 

Lasagne pesto fagiolini e patate
Ingredienti per 8:
- Pasta per lasagne (o sfoglie) 
- 1 litro di besciamella*
- 600 gr fagiolini cotti
- 400 gr di patate
- olio
- sale e pepe
- noci 

Per il pesto di rucola:
- 300 gr di rucola
- 20 gr di mandorle
- 20 gr di pinoli
- 2 spicchi d'aglio
- olio evo
- sale 

Bollire per 7 minuti in acqua salata le patate tagliate a dadini e i fagiolini a pezzetti di circa 2 cm. Scolarli e tenerli da parte.

Creare la besciamella (vedere sotto le due ricette alternative).

Frullare insieme tutti gli ingredienti per ottenere il pesto aggiungendo olio pian piano in modo da creare una crema omogenea. Cuocere la pasta come da indicazioni sulla confezione. 

Disporre le sfoglia in una pirofila abbastanza ampia, alternando la besciamella e il pesto, i fagiolini e le patate, iniziando e terminando con la besciamella. 

Cuocere in forno preriscaldato a 200 °C per 15 minuti circa.

Per la besciamella ne ho fatte di due tipi, per dare più gusto alla lasagna.

Besciamella vegan al latte di soia
Ingredienti:
- 500 ml di latte di soia non dolcificato
- 35 gr di farina integrale (oppure zero)
- 35 gr di olio extravergine
- 1 pizzico di noce moscata
- Sale e pepe
In primis tostare per un paio di minuti la farina integrale e l'olio extravergine in un pentolino dal fondo alto, mescolandole bene prima con la frusta. Versare il latte di soia, sempre con la frusta, aiutarsi mescolando bene fino a portare il tutto a bollore. Abbassare la fiamma e continuare a mescolare fino ad ottenere una bella crema. Si può fare anche in un altro modo: portare a ebollizione il latte di soia, abbassare la fiamma e unire l'olio e la farina setacciandola pian piano. Insaporire con un pizzico di noce moscata, sale e pepe. Per ottenerne una ancora più densa e gustosa aumentare la farina fino a 50 gr.

Besciamella vegan al brodo vegetale
ingredienti
- 500 ml di brodo
- 40 gr di farina o farina integrale
- 40 gr di olio evo
- noce moscata
- sale e pepe  
Preparare un brodo vegetale. Versare 500 ml in una pentola e portate ad ebollizione. In un pentolino riscaldare l'olio e versare la farina, avendo cura di setacciare con un setaccio per evitare la formazione di grumi. Mescolare i due ingredienti con il cucchiaio di legno o una frusta, e unire a poco a poco il brodo vegetale ancora caldo. Lasciare cuocere a fiamma media fino a quando la besciamella non avrà raggiunto la consistenza desiderata. Se occorre una besciamella più densa, aumentate la quantità di olio e farina fino a 50 grammi. Insaporire con noce moscata, sale e pepe.

Polpette di lenticchie al curry
Ingredienti per 12/15 piccole polpette:
- 500 gr di lenticchie cotte
- 1 cipolla bianca e uno scalogno piccolo
- 2 carote
- prezzemolo
- 3/4 cucchiai di farina di mais fioretto
- 1/2 cucchiaino di curry o curcuma
- olio
Per la salsina da abbinare:
Ingredienti:
- 200 gr di yogurth
- 1 bustina di zafferano
- 1/2 cipolla tritata
Cuocere le lenticchie come si preferisce. Se si vuole usare la pentola a pressione: se le lenticchie sono piccole, non si fa ammollo, se no anche fino a 6-8 ore e poi, fare un piccolo soffritto con cipolla sedano e carota e versare le lenticchie. Chiudere la pentola a pressione e cuocere le lenticchie per 15 minuti da quando inizia il fischio della pentola. Scolare le lenticchie e metterle nel boccale del frullatore con cipolla e carote (se non si sono messe in pentola a pressione), il prezzemolo. Frullare. Poi aggiungere la farina di mais, il curry e 5-6 cucchiaini di olio, fino ad ottenere un composto denso e omogeneo, al quale aggiungere sale e pepe per insaporire. Con l'aiuto di cucchiai e coppa pasta (o uno stampo per hamburger o le vostre manine), creare delle polpette/hamburgher e adagiarle su carta da forno. Io le ho preparate con un giorno di anticipo, e le ho messe in frigo in un vassoio cos' da aiutare a compattarsi meglio. Cuocerli in padella con un filo d'olio, coprendo con coperchio (per dimezzare i tempi  e consumare di meno) per circa una decina di minuti, facendo dorare i due lati.
Per la salsina unire lo yogurth, lo zafferano e la cipolla sminuzzata. In estate volendo aggiungere menta e cetriolo e fare una bella crema tzaziki.
Torta agli arancia e cioccolato

Ingredienti:
- 250 gr di farina
- 125 gr di zucchero di canna
- 250 gr di succo d'arancia
- 125 gr di olio di mais
- 1 bustina lievito per dolci

- 1 cucchiaio di marmellata d'arance
- 1 tavoletta di cioccolato 
Oppure 
- 2 cucchiai di cacao
- 1 cucchiaio di semi di papavero

Mescolare farina setacciata, lo zucchero e il lievito. Aggiungere l’olio e il succo d’arancia e mescolare bene. Aggiungere la marmellata (l'ho fatta con la macchina del pane con 500 gr di arance e 300 di zucchero di canna e succo di un limone) amalgamandola bene versare nella teglia e spezzare il cioccolato, immergerlo nell'impasto.
Altra possibilità dividere in due il composto: in una parte mescolare i semi di papavero nell'altra il cacao. Foderare una teglia con della carta da forno, o ungerla con olio e farina e versare l’impasto alternandolo o mescolando i due colori  e cuocere a 175° per 30 minuti.
Guarnire con codette o scaglie di cioccolato, bucce di arancia candite e zucchero di canna e un cucchiaio di marmellata di arance.
Purtroppo non ho immagini decenti perché è stato tutto spazzolato!!!
Ora servo...una buona tisana digestiva al finocchio e me ne vado a fare un pisolino!
Chloeugi



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero