lunedì 22 dicembre 2014

Tradizioni natalizie...cena tra amici

Ogni anno, tra il 21 e il 23, dipende da che giorno si libera nelle nostre agende traboccanti di impegni, da almeno una decina di anni festeggiamo il natale alternativo tra amici. Invadiamo casa dei miei (splendidi e pazienti) genitori, ognuno di noi prepara o porta cibarie e beveraggi vari, e si folleggia per un bel po', tra cibi e canti di Natale non proprio tradizionali.
Quest'anno la fortuna ha voluto che il 23 fosse il giorno stabilito.
E io mi preparo cercando qua e la ricettine che possano piacere ai miei amici (e anche a me!).

Focaccine di patate alla birra
Ingredienti
- 300 gr di farina
- 200 ml di acqua tiepida
circa 24 gr lievito fresco 
- 2 patata da circa 150 gr+ 100 gr (condimento)
- 1 cucchiaino di zucchero
- 100 ml di birra bionda
- 150 gr di semola
- 8 gr di sale 
- 1-2 cucchiai di olio

Condimenti
- 100 gr di olive
- timo, finocchietto in semi e alloro

Far bollire una patata in abbondante acqua, circa 10/15 minuti, se si taglia già a cubetti piccoli, dopo averla sbucciata, (così si evita di dover aspettare che si raffreddi un po' per sbucciarla) e schiacciarla. Mescolare in una ciotola la farina e la semola. 
Aggiungere il sale e lo zucchero e poi la patata schiacciata. Sciogliere bene il cubetto di lievito di birra nell’acqua tiepida e aggiungerlo agli altri ingredienti. 
Versare a filo la birra e l’olio e cominciare ad impastare con le mani.
Trasferire l'impasto sul piano di lavoro per continuare ad impastare fino ad ottenere un bell'impasto liscio e compatto.
Porre l'impasto in una ciotola coprendola con una pellicola e lasciare che lieviti per almeno 2orette a temperatura ambiente, l'importante è che ci sia un ambiente tiepido attorno.
Quando avrà raddoppiato il suo volume sarà pronta per essere tagliata, dopo averla stesa alta circa un cm e tagliare con coppa pasta a scelta per ricavare le focaccine. 
Porre su una teglia da forno su carta da forno e lasciare che lievitino ancora per un'ora.
Tagliare le olive e le patate tagliate a fettine sottili (ma non sbucciate, e cuocerle per 10 minuti in acqua abbondante e salata, aromatizzata con timo e alloro o altre erbette a piacere. Quando saranno cotte e tenere, bisogna scolarle. (Attenzione che diventano molli come le mie eheh).
Trascorsa l'ultima ora di lievitazione, schiacciare le focaccine al centro e formare una conchetta da spennellare con olio, e porre al centro qualche fettina di patate  e olive e qualche seme di finocchio.
Infornare le focacce a 200°C per 15 minuti (o 180° per 10-12 minuti se il forno è ventilato).

Focaccia alla birra e olive 
Variante semplice senza patate
Ingredienti 
- 500 gr di farina mista Manitoba kamut
- 1 cubetto di lievito fresco da sciogliere in un bicchiere di acqua tiepida
- 200 ml di birra (ne avevo avanzata un po')
- sale 
- 1 cucchiaino di zucchero di canna 
- olio
- olive
Idea in più Volendo si possono rosolare bella birra delle cipolle rosse per guarnire la focaccia da versare gli ultimi 10 min di cottura.

Fare una fontanella di farina e versare al centro il lievito sciolto e birra e cominciare a impastare. Una volta assorbito bene il liquido aggiungere lo zucchero e poi il sale. Impastare aiutandosi con acqua se è troppo asciutta, meglio tiepida non fredda, o farina se è troppo bagnata. So che non sono indicazioni precise ma ogni farina ha un grado di assorbimento dell'acqua. Man mano che si diventa esperte impastatrici impareremo a dosare l'acqua senza doverla misurare! Creare una palla e lasciarla per un'ora avvolta nella pellicola. Una volta pronta stenderla e cospargerla di olive. Infornare per 20 min a 200'.

Mini tartellette al cioccolato e lamponi
Ingredienti per 20 mini tartellette
Per la frolla (ovviamente in versione vegana)

- 230g di farina integrale 
- 40g di farina di mandorle (creata frullando altrettante mandorle pelate)
- 80g di zucchero integrale di canna
- 60g di olio extravergine d'oliva
- 40g di acqua
- 50g di panna vegetale (soia, riso, miglio...)
- 4g di cremor tartaro (o lievito vegan per dolci)
- 2 cucchiaino scarso di zenzero in polvere

Per la ganache al cioccolato:
- 200g di cioccolato fondente al 70%
- 170g di panna vegetale
- 2 cucchiai di sciroppo d'acero o agave

Per guarnire
-250 gr di lamponi freschi

Preparare la frolla prendendo una ciotola unendo prima gli ingredienti secchi e quelli liquidi imapstando fino ad ottenere una palla liscia e omogenea. Cospargere l'impasto con un po' di farina e stendere la pasta dello spessore di circa 5 mm. Dividere la pasta in piccole tartellette, utilizzando piccole teglie oppure la teglia dei muffin. Bucherellare la superficie e lasciare per 10 minuti in freezer per aiutare la cottura che avverrà dopo questa operazione. Preriscaldare il forno a 180°C. Tirare fuori le teglie con le tartellette e ricoprirle con la carta da forno o stagnola, ponendo sopra dei pesi come legumi secchi per evitare che si deformino durante la cottura. Infornare per 10 minuti, Rimuovere i pesetti e cuocere per altri 8 minuti.
Intanto preparare la ganache per ricoprire le tartallette: scaldare in un pentolino la panna vegetale con lo sciroppo d'acero/succo d'agave a scelta, e aggiungere il cioccolato lasciandolo fondere per bene. Togliere dal fuoco lasciandolo intiepidire e riempire le piccole tartellette. Finire decorando con i lamponi freschi e lasciare in frigo per un paio d'ore perchè si addensino bene. 

Che cena! Quante risate e quante chicchiere! Grazie a tutti e auguri

Servo e me ne vado (serve un digestivo)
Chloeugi




Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero