domenica 18 gennaio 2015

Ospiti in tv da Zanzega

Quando il mio amico Stefano Momenté mi ha scritto "Vuoi venire come ospite con me in un programma televisivo, a cucinare le tue ricettine?" come mio solito, mi sono fatta prendere dall'entusiasmo e dalla voglia di rivedere un caro amico. 
Poi, a pochi giorni dall'evento, ecco salirmi l'emozione: cosa cucinare, come impiattare, come parlare, come vestirmi...insomma, leggere paranoie che fanno però bene al cuore.
Pensando a cosa cucinare che fosse vegan, gustoso ma leggero, visto il periodo in cui ci troviamo (dopo le ferie...), che fosse veloce e bello da vedere.

Ecco il menu che ho presentato:

Quinoa e bulgur con pout pourri di verdure invernali
Ingredienti per 4
- 280 gr di quinoa e bulgur (io ne ho trovato uno buonissimo cottura 10 min)
- 6 cucchiai olio
- 1 rametto rosmarino 
- 3 foglie salvia (facoltativo)
- 1/2 cucchiaino di cumino
- 1 scalogno
- 250 gr fagiolini verdi 
- 200 gr cavolfiore
- 200 gr zucca
- 1/2 cucchiaino di cannella
- 1/2 cucchiaino di zenzero
- 2 cucchiai salsa di soia
- 2 cucchiaini sale alle erbe 
Perché ho scelto la quinoa? Perchè, dopo le ferie siamo tutti un po' appesantiti e questo finto cereale,  pianta erbacea della stessa famiglia degli spinaci e della barbabietola, è leggera e dalle mille proprietà. Contiene; fibre, vitamine (gruppo B e la vitamina E) e minerali, tra i quali calcio, fosforo, magnesio, ferro e zinco, grassi prevalentemente insaturi, comparabili a quelli della soia. Inoltre è particolarmente indicata per i celiaci, in quanto totalmente priva di glutine, e, non ultimo, ha un buon apporto proteico.

Cucinare la quinoa è molto semplice. Per prima cosa porre i semi in un colino e sciacquarli bene con abbondante acqua fredda, per eliminare eventuali residui di saponina, una sostanza presente nella pianta che può conferire al seme un sapore amaro; poi versare la quinoa in una pentola e aggiungere acqua in quantità doppia rispetto al peso del finto cereale (es 1 tazza quinoa 2 di acqua) e cuocere per 15-20 minuti, fino al totale assorbimento. Per quanto riguarda il bulgur in commercio ce ne sono di due tipi uno crudo e uno precotto. Per quanto riguarda la cottura: per quello crudo ci vogliono circa 15 minuti in una quantità d’acqua pari a 2,5 volte il suo volume (basta moltiplicare il peso del bulgur per 2,5 per ottenere il peso dell’acqua da utilizzare. Per 200gr di bulgur, ad esempio, si dovranno usare 500gr di acqua). Durante la cottura il bulgur assorbirà tutta l’acqua; dopodiché è meglio lasciarlo riposare per circa 10 minuti. Per il bulgur precotto bisogna metterlo in ammollo per circa 20-30 minuti, poi cucinato come il bulgur crudo, utilizzando però 2 parti di acqua (es. 400gr di acqua per 200gr di bulgur), e anche in questo caso dovrà riposare circa 10 minuti dopo la cottura. Il bulgur è un alimento costituito da frumento integrale, grano duro germogliato, che subisce un particolare processo di lavorazione ha una buona fonte di fibre, vitamine del gruppo B, fosforo e potassio. Ha un indice di sazietà piuttosto elevato, che è una delle principali caratteristiche dei cereali integrali in chicchi. 
Ho deciso di usare un mix  perché lo trovo soddisfacente dal punto di vista calorico e nutrizionale, oltre a dare fibre e vitamine e sali minerali, utili per smaltire i bagordi delle feste, ha un buon gusto e consistenza. Piace a tutti, ma ho notato che da solo la quinoa non incontra lo stesso favore del suo concorrente couscous e allora usiamo il cugino più sano, il bulgur per riempirci il piatto di verdure e cereali.

Procedimento della ricetta
Come prima cosa cuocere i cereali. Dopodiché condirli con salsa di soia e qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva. Intanto preparare le verdure in un tegame a fuoco moderato, Devono essere tagliate a pezzetti piccoli in modo che cuociano velocemente. Preparare le verdure, per velocizzare un po' l'operazione, cuocere al vapore i fagiolini, sbollentare il cavolfiore tagliato a cimette e cuocere 15 minuti in forno la zucca tagliata a dadini, in modo che siano tutte già pronte per saltarle in padella. Condirle con olio e spezie e servire con la quinoa e bulgur impiattata con un coppa pasta su un bel piatto da portata, con un filo d'olio, un paio di foglie di prezzemolo e una spolverata di peperoncino o pepe a seconda dei gusti. 

Insalata invernale mele e noci
Ingredienti:
- 1 mela verde 
- 1 rametto di ribes fresco
- 100 gr di  rucola o valerianella o lattughino
- 1 finocchio
- una manciata di noci 
Tagliare la mela a fettine sottilissime insieme al finocchio: in una ciotola versate la rucola o valerianella o altra insalata, a seconda dei gusti, e aggiungere la mela e il finocchio precedentemente tagliati. Aggiungete una manciata di noci e una manciata di ribes rosso fresco. Condire con olio, sale e limone.
Carpaccio carote
Ingredienti:
- 8 carote grandi
- 6 cucchiai d'olio
- 1 cucchiaio prezzemolo e 1 di basilico tritato
- 50 gr semi di lino e 50 gr pinoli
- 1/2 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
- succo di 1 limone
Pulire e tagliare le carote con un pela patate per ottenere delle fettine lunghe e sottili e disporle su un piatto da portata. Preparare il condimento con l'olio, il succo di limone e di zenzero (spremendo la polpa grattugiata), i pinoli, i semi di lino, gli aromi e il sale mescolando bene tutto in un mortaio. Versare la salsa sulla carota e lasciare che si impregnino bene della salsina per 30 minuti.
Polpette di ceci e e pangrattato
Ingredienti:
- 1 tazza di ceci già cotti-
- 1 patata bollita in acqua salata per 20/30 minuti
1/2 tazza di mandorle
- 1/2 spicchio d’aglio
- la scorza di 1 limone
- pangrattato 
- sale e pepe
- olio extra-vergine d’oliva 
Mettere nel mixer tritate i ceci già cotti, le mandorle, l’aglio e aggiustare di sale e pepe. Schiacciare la patata a parte con una forchetta e unire il tutto cercando di create un impasto morbido e compatto. Aromatizzare con scorza di limone e formare palline, passandole nel pan grattato e disporle su un piatto con riccioli di limone e sale e pepe. 
Baci di dama vegan e light
Ingredienti
230 gr di farina per dolci
- 70 gr di mandorle
- 120 gr di zucchero di canna/integrale
- 60 ml di olio di semi
- 70 ml d’acqua
- 1 cucchiaino raso di bicarbonato
- 2 cucchiai di crema alle nocciole  (malto alle nocciole)
- 2 cucchiai di cacao amaro
- 2 cucchiai di sciroppo di acero
- 2 cucchiai di olio di mais
- 2 cucchiai di latte di mandorle o vegetale a scelta (se serve)
Sciogliere  in un pentolino lo zucchero nell’acqua, poi aggiungere olio, mescolando con una frusta. In una ciotola versare farina, mandorle precedentemente tritate finemente e il bicarbonato, mescolare prima con un cucchiaio, poi versare i contenuto del pentolino. Cercare di impastare con le mani fino ad ottenere una pasta uniforme. Avvolgere l'impasto con la pellicola e metterlo in frigo a riposare almeno mezz'oretta. 
Togliere la pasta dal frigo e impastarla velocemente per renderla più malleabile. Formare palline piccole (circa un cucchiaino da te di impasto) e stenderle su una teglia coperta con carta forno. Stare attenti alla distanza tra le palline perché si gonfieranno in cottura. Cuocere in forno a 180°C per 15 minuti. Intanto creare la crema mescolando in una ciotola la crema di malto alla nocciola, cacao, olio, sciroppo e latte cercando di creare una bella crema liscia. Una volta cotti stendere un sottile strato di crema su un biscotto e unirlo ad un altro biscotto per creare la classica forma del bacio di dama tanto amato da tutti noi! Lasciarli in frigo per una mezz'ora perché si addensino e uniscano bene le parti. 

Ecco il link per vedere la puntata!

Servo e me ne vado
CHloeugi



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero