venerdì 24 aprile 2015

Doppietta di emozioni...

Il giovedì è il mio giorno preferito. 
Perché la settimana sta volgendo al termine, perché posso dedicarmi per tutto il giorno ad un progetto pazzesco con due socie meravigliose, perché ...non so ma ultimamente è il MIO giorno preferito.
E ieri ne ho avuto la conferma. 
Una bella sorpresa mi ha attesa in edicola: una intervista sulla La Stampa locale, grazie a Roberta Martini, e un trafiletto-recensione su Sale e pepe Veg
Ma cosa voglio di più?!?
Voglio ringraziare chi mi ha sempre sostenuta, chi mi sostiene ogni giorno e chi lo farà. 
Chi assaggia le mie ricette, le persone che mi danno fiducia, tutti i miei allievi dei vari corsi tenuti fino ad ora perché è grazie a tutti voi che la mia passione ha preso forma e si è concretizzata in vari progetti ed eventi.
Ma non bisogna mai fermarmi, Chi si loda si imbroda (o roba simile :)) e io devo ancora fare molta strada, seminare molti altri semini, raccogliere altre soddisfazioni e ...sfornare altri dolcini!

Ora servo e me ne vado...a coltivare i miei sogni!
Chloeugi


lunedì 20 aprile 2015

Te nel deserto e dolcetti rivisitati


La domenica ha un sapore diverso quando si è impegnati in progetti così avvolgenti. Dopo mesi di chiacchiere e di progetti che sembravano sogni e non obiettivi da raggiungere tanto belli e intensi si presentavano ai nostri occhi. E invece...e invece eccoci qui a raccontare una domenica diversa, piena di stimoli olfattivi, tattili e gustativi, di coccole e donne che imparano a volersi bene.
Grazie a Mudra, come sempre, ad Antonella e Beatrice per essere così pazzesche, appassionate e coinvolgenti. Perché rendono la presentazione di prodotti naturali davvero ottimi, in un'esperienza multi sensoriale, un viaggio senza spostarsi fisicamente ma sostenuti dalla forza dell'evocazione e dai profumi di terre lontane.
E così è nato il Te nel deserto: un piccolo buffet di dolcetti da me rivisitati utilizzando gli ingredienti base dei prodotti presentati. Dai fiori d'arancio ai datteri, passando da mandorle e pistacchi per arrivare allo zucchero di canna...

Il menu del te insieme è stato:
  • Tè verde alla menta e pinoli tostati
  • Datteri ripieni di marzapane ai pistacchi 
  • Muhallalabia budino di riso
  • Makroud pepite dolci al miele e datteri
  • Ghraybeh biscottini ai fiori d’arancio e mandorle
  • Basbousa rombi al semolino e acqua d’arancio
  • Biscotti al tahin e semi di sesamo
  • Haroset tartufi mandorle e datteri alla cannella e cacao

Vi lascio qualche ricettina, sono un po' rivisitate rispetto all'originale, quelle che sono piaciute di più:

The verde alla menta
Ingredienti x 6 persone
- 1 litro d’acqua
- 2 cucchiai di tè verde in foglie, (ad es quello del commercio equo e solidale)
- 2 cucchiai di zucchero
- 1 abbondante mazzetto di menta fresca
- 1 manciata di pinoli tostati

Mettere a bollire l’acqua. Raggiunto il bollore toglierla dal fuoco, aggiungere il tè e la menta intera, non solo le foglie, anche il gambo, piegata a metà.
Coprire e lasciare in infusione per qualche minuto, poi filtrare e zuccherare. 
Tostare una manciata di pinoli e metterli sul fondo dei bicchieri.

Datteri ripieni di marzapane ai pistacchi
Ingredienti x 6 persone
- 12 datteri morbidi 
- 30 g di pistacchi sbollentati, non salati e non tostati
- 20 g di zucchero a velo
- 25 g di margarina (fatta in casa sarebbe meglio)
- 1 cucchiaino di acqua di rose o d’arancio o di limone

Tritare grossolanamente 5-6 pistacchi e mettere da parte per la decorazione, frullare il resto dei pistacchi con zucchero a velo, fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare la margarina fusa precedentemente e l’acqua di rose o l’acqua di arancio. 
Mescolare di nuovo fino ad ottenere un impasto morbido, facilmente malleabile. Se la pasta è troppo dura, mescolare 1 cucchiaino di acqua.
Aprire longitudinalmente i datteri, togliere il nocciolo e riempire con il marzapane. 
Cospargere con pistacchi tritati e servire con il tè alla menta.

Truffle Haroset
Ingredienti (per 20 truffles) 
- 225 g di mandorle pelate 
- 225 g di datteri snocciolati 
- 1 mele sbucciata, denocciolata e tagliata a quartini 
- 1/2 cucchiaino da tè di cannella in polvere 
Per decorare: cacao amaro, pistacchi tritati e cocco

Il giorno prima: mettere le mandorle in un frullatore e aggiungetevi i datteri, le mele e un cucchiaino di cannella in polvere e continuare fino a che le mele saranno in pezzettini. 
Coprire con la pellicola trasparente e mettere in frigo.
Trascorso il tempo di riposo, dare forma all’impasto realizzando delle palline grandi quanto una biglia e rotolarle nella cannella oppure nel cacao amaro. 
Altra versione molto gustosa con pistacchi tritati e cocco, o mandorle e noci. 
Conservare in frigo e per esperienza, considerare che più giorni passano, più buoni diventeranno.

Biscotti al tahin ricoperti di semi di sesamo
Ingredienti per due teglie di biscotti
- 140 g di farina 00
- 140 g di farina integrale
- 1 bustina di lievito per dolci
- 150 g di tahini
- 120 g di margarina fatta in casa o comprata
- 150 g di zucchero di canna
- 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
- 2 cucchiai di acqua fredda
- un pizzico di sale
- semi sesamo (facoltativi)

Raccogliere nel boccale del frullatore tutti gli ingredienti, fatta eccezione dell’acqua. Azionare e far amalgamare gli ingredienti. 
Per iniziare ad impastere, aggiungere l’acqua fredda e appena l’impasto si compatterà spegnere e rovesciare su un piano di lavoro per formare una palla di pasta. Avvolgerla nella pellicola e lasciare in frigorifero per un’ora.
Accendere il forno a 180°. 
Rivestire con un foglio di carta da forno una teglia, riprendere l’impasto e creare delle palline e disporle nella teglia, schiacciarle leggermente usando un bicchiere o un cucchiaio, cospargerle di semi di sesamo. 
Infornare per 12 minuti, attenzione che non diventino scuri, e sfornare.
Lasciare che i biscotti intiepidiscano prima di mangiarli. 
Si conservano per 3/4 giorni.

Ora servo e me ne vado...tutti 'sti dolcetti e sono a dieta!
Chloeugi

venerdì 17 aprile 2015

Polpette easy e relax prima di un evento


Sono settimane meravigliosamente piene di impegni e progetti emozionanti.
Ho cominciato anche 30 days shred, programma di allenamento di 30 giorni di Jillian Michaels. 
3 livelli, uno ogni 10 giorni, 25/30 min di allenamento a casa senza pause!
Continuo la dieta fatta dal mio super endocrinologo che non solo serve per dimagrire ma aiuta la mia tiroide!
Stasera avevo delle polpette di soia e ho pensato di fare una piccola variazione non avendo la soia secca. Sono venute delle polpette velocissime e super buone, molto light.


Polpette di tofu e finocchi
Ingredienti x2:
- 1 panetto di tofu da 120 gr
- scarti di 1 finocchio
- 2 cucchiai di farina di riso
- 2 cucchiai di pangrattato di riso
- 1 cucchiaio di concentrato di pomodor- - olio
- sale e pepe
- succo di limone 
- salsa di soia

Frullare il tofu e i finocchi, aggiungere il concentrato di pomodoro, la farina, il pangrattato, salare e pepare a piacimento. Creare delle palline e poggiarle su una teglia coperta da carta da forno, cospargere con un po' d'olio e cuocere per 20 minuti a 180'C. Servire  con finocchi freschi e succo di limone.

Ora servo e me ne vado a mangiarmi queste splendide polpettine!
Chloeugi 

martedì 14 aprile 2015

Cheesecake ai mirtilli e 16 cuochine allegre

Il weekend è stato pazzesco! Pieno di impegni divertenti e impegnativi. Quello sicuramente più importante una bella lezione di cucina per un gruppo di 16 ragazze che festeggiavano un addio al nubilato. Le ringrazio per avermi coinvolta e per aver cucinato con me facendomi ridere tantissimo! 
Il menù era gustoso con ricette semplici ma sfiziose. 
Quella che sicuramente ha colpito di più, anche in rete visto che avevo condiviso l'immagine prima dell'evento, è stata la Cheesecake vegan ai mirtilli e lime, un mio nuovo cavallo di battaglia, a prova di onnivoro! 
Come si crea questo tripudio di bontà?

Cheesecake vegan mirtilli e lime
Ingredienti per una torta grande
- 2 pacchi di biscotti tipo gran cereali ma senza latte/burro/uova 
- 140 gr di margarina fatta in casa o comprata meglio se bio
- 2 cucchiai di malto o sciroppo d'agave o d'acero 
- 2 confezioni di panna di soia o vegetale da montare
- 250 gr di yogurt di soia ai mirtilli
- 1 cucchiaino di agar agar in polvere
- 100 ml di latte di soia
- 1 tazza di mirtilli
- zucchero integrale
- 1 lime e 1 limone 

Per la margarina 
   - 100 ml di olio di mais o semi
   - 50 gr di acqua a temperatura   ambiente
   - 20 gr di lecitina di soia granulare
   - 1 cucchiaino di agar agar in polvere

La margarina è molto semplice da fare: sciogliere l'agar agar nell'acqua e lasciamo raffreddare. Poi versare tutti gli ingredienti nel boccale del frullatore ad immersione e frullare finché si addensa. Mettere in frigo per almeno 30 minuti poi è pronta per essere utilizzata!
Per prima cosa frullare o sminuzzare i biscotti per bene poi aggiungere la margarina, meglio se sciolta con il malto (o altro dolcificante liquido scelto) affinché si mescolò al meglio alla farina appena ottenuta. Prendere la tortiera a cerniera e foderarlo con un foglio di carta da forno sul fondo e ungere un po' i bordi.
Creare il guscio premendo l'impasto con i biscotti umidi e con le mani compattare bene il tutto, in modo da creare il fondo ma anche i bordi biscottati. Se preferite avere solo il fondo a biscotto stendete un fondo più alto.
Sciogliere l'agar agar nel latte e farlo bollire 2 minuti. Lasciarlo raffreddare. 
Creare il ripieno montando la panna il più soda possibile. Il segreto è lasciare a raffreddare il contenitore e il pezzo del frullatore in freezer per almeno un'ora. Mischiare con lo yogurt la panna in maniera delicata in modo che non si smonti, girando dal basso verso l'alto.
Riprendere la base e ricoprirla distribuendo bene il composto livellando con la spatola.
Creare la coulis frullando metà tazza dei mirtilli con un paio di cucchiai di zucchero e il succo del limone e usarla per coprire la torta.
Decorare con mirtilli e con lo zest del lime.
Lasciarla rassodare in frigo per almeno 3-4 ore, si mantiene in frigo per 4 giorni sempre che non siate molto golosi!

Il menù della serata è stato:
Bellini e Rossini
Crostini con paté di Seitan al vino bianco 
Farinata al cipollotto
Pasta al pangrattato limone e olive nere
Spiedini di tofu marinato con verdure e salsa tzaziki vegan
Insalata spinaci novelli e fragole
Hummus di piselli e pomodori secchi
Muffin al cioccolato piccante

Ora servo e me ne vado, sono davvero felice del mio sabato sera alternativo!
Chloeugi 





Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero