sabato 11 giugno 2016

Di pance, nuove arrivi e cibo sano


Due mesi fa sono diventata mamma di un bellissimo bimbo, Diego!
52 cm per 3,190 kg di puro amore, urla e voglia di latte hanno invaso la nostra piccola casa colorata.
Tante cose erano già cambiate nei 9 mesi precedenti a questo momento, e ora tutto è cambiato e continua a cambiare.

Ma una costante nel mio mondo é l'importanza che ricopre l'alimentazione nella mia vita.
Nelle rare pause tra una pappa e riposino, cerco di continuarò a leggere e infirmarmi, anche perché a breve tornerò a insegnare (appena confermate le date e le lezioni. Ve lo comunicherò).
Un paio di libri mi hanno davvero ispirata: Mangia Smart di Maria Papavasileiou, la Dieta Smartfood di Eliana Liotta, Pier Giuseppe Pelicci e Lucilla Titta, davvero ben strutturato e pieno di informazioni scientifiche e consigli utilissimi per capire alcuni meccanismi che spessissimo diamo per scontato o non ci sono chiari, Noi ci vogliamo bene di Marco Bianchi e ultimo per ora, la Dieta dei 22 giorni di Marco Borges.

Ovviamente in questo momento non posso fare diete troppo strette o allenamenti duri per perdere i kg che mi sono rimasti dopo il parto. Il corpo si sta riprendendo, non solo la mente si sta abituando ai nuovi ritmi. L'utero e tornato abbastanza in forma, così come gli altri organi e muscoli, ma per essere davvero a posto bisogna aspettare e pazientare, coccolarsi e mangiare sano e fare movimento.

Posso però seguire alcune indicazioni di questi libri, così da riequilibrar i e recuperare le energie oltre fare scorta di sali minerali e vitamine utili per essere la mamma che il mio piccolo necessita.

E allora si cominci: una bella lista della spesa al grido di "più verdure e frutta per tutti!" Tantissimi legumi, frutta secca e cereali, una varietà di colori profumi e gusti naturali pronti a nutrirmi in profondità. Non sempre è facile cucinare con questo piccolo cucciolo che vuole stare in bracci, ma sono fortunata perche è estate e non si mangiano cose particolarmente complicati.

Qualche esempio? Frullati e centrifugati super gustosi, yogurt e cereali frutta la mattina, tanta ma proprio tanta acqua per re idratarmi, dei primi leggeri o secondi nutrienti come insalate con frutta secca legumi e/o cereali. Ci sono abbinamenti super freschi come insalata sognino pesche e mandorle, con una vinagrette al limone o una maionese Vegana o tacos fatti con foglie di insalata legumi verdure e sottaceti, avvolgiamo il ripieno e via!
Poi cene con insalate di riso o farro ottime e fresche e dalle mille variabili.
Per merenda? Una limonata alle pesche e spiedini di frutta che dite? Io ho provato a farli con melone e mirtilli con anguria e more, tagliando melone e anguria con taglia biscotti a stella li trovo così carini! 
Mi sembravano così carini che li ho portati alla audizione del programma DettoFatto. L non so se mi selezioneranno ma è stato bello mettersi in gioco anche se ho un cucciolo di cui prendermi cura.

Limonata alle pesche

Ingredienti:

1kg di pesche noci, 6/8 circa
200g di zucchero di canna o integrale
succo di 2 limoni e fette di limone per guarnire
900ml di acqua

La parte più lunga sta nel creare lo sciroppo di pesche: sbucciare e tagliare a pezzi le pesche e versarle con lo zucchero e 300 ml di acqua, in una pentola capiente. Accendere il fuoco a fiamma bassa e quando sobbollono, lasciarle cuocere per 10 minuti, controllandole.poi schiacciarle bene con una forchetta e lasciate cuocere per altri 15 minuti.
Filtrare con un colino e rimettere sul fuoco per altri 20 minuti. La polpa è ottima e io l'ho usata per creare dei ghiaccioli e dei cubetti di ghiaccio con pesca cento!
Lasciare che lo sciroppo si addensi e poi versarlo in una bottiglia affinché si raffreddi. Spremere i kimoni versare nella bottiglia con 600 ml di acqua e gustare con cin ti di ghiaccio e perché no anche qualche foglia di basilico per contrastare il gusto dolce (idea vista in TV da Jamie Oliver!).

Ora vado a coccolare il mio cucciolo e a pensare alle prossime ricette.

Servo e me ne vado 

Chloeugi



Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero