martedì 28 febbraio 2017

Coccole per mamme indaffarate e bimbi attivi


Le giornate di una mamma, nonché mamma freelance come me, sono molto intense, soprattutto ocn un bimbo molto vivace e divertente com'è Dido.
Sto ridimensionando il mio mondo, soprattutto perché sono cambiata io nel frattempo, e sto capendo che il tempo è prezioso e quindi devo seguire progetti e lavori che mi rendano non solo economicamente ma anche che mi rendano soddisfata del tempo che non ho potutto investire stando con il mio bambino. Insomma: deve valerne la pena e io devo poter dare il meglio di me.
Per questo sto studiando prodotti e servizi per le persone come me, mamme  freelance super indaffarate, per aiutarci, per non impazzire e per organizzare le nostre vite in maniera dolce e senza troppa fatica. Perché il tempo è davvero un bene inestimabile ei  nostri piccoli ne meritano tanto...e anche noi meritiamo un pochino di tempo per noi.

Tra le coccole più importanti, per me, ci sono i cibi che possono in qualche modo sostenerci durante la giornata, magari facendo spuntini o pranzi e cene golose ma senza appesantirci. 
(ricordo al pubblico che sono a regime, ho obiettivo abbastanza alto di perdere 'sti maledetti 14 kg).

Cosa serve a noi donne dopo aver portato alla luce le nostre creaturine o se le stiamo già inseguendo per il mondo, gattonatori o camminatori in miniatura?
Sicuramente vitamina D= uscire a prendere il sole e l'aria fresca perché non ce n'è, la vitamina D si assimila attraverso i raggi solari, gli integratori e i cibi fortificati aiutano ma non fanno miracoli.
Poi? Ferro e qui ci si può sbizzarrire: dal sesamo del gomasio, condimento che non solo ci aiuta a diminuire il sale ma ci fa assimilare anche vitamina E tanto utile per la pelle, poi ci sono i famosi spinaci, ovviamente solo se conditi con limone possono darci tanto ferro, i fagioli neri, i ceci, le lenticchie, i piselli, i fagili di lima, insomma molti legumi, il cioccolato fondente (YESSSSS), il cavolo, i pomodori secchi, i semi di girasole, le prugne, le olive e le patate. 
L'acido folico è comunque sempre molto utile, quindi via di broccoli, di cavolfiori, rucola, asparagi, avocado se piace il gusto esotico magari usato al posto del burro per creare pietanze golose, cavoletti di bruxelles e agrumi, oltre alla soia che però va tenuta un po' sotto controllo per evitare di esagerare per chi, come me, ha qualche problemino alla tiroide ne rallenta la funzione.
Calcio da recuperare dopo aver allattato o se stiamo allattando: lo si trova in tanta verdura non solo nel tanto citato latte o formaggi che anzi a volte rischiano di averne poco o di non averne di biodisponibile. Dove lo troviamo? Nei cavoli, nei cavoletti, nei semi di sesamo e di chia, in quelli di zucca, negli asparagi, nelle cipolle, nel sedano, nelle noci brasiliane e nelle mandorle, negli spinaci e nei carciofi, ma anche nelle more di gelso e nel cocco. 
Ovviamente se impariamo a creare pasti con una bella varietà di verdura e frutta, abbinata a legumi e cereali integrali, avremo tanta energia per saltare e giocare con i nanetti che gironzolano per casa.

Io come facciamo io e Dido che ha 9 mesi e mezzo? 
Ultimamente mangio moltissima verdura che preparo per me e lui, cotta al vapore o saltata in padella o in minestre varie, abbinate a cereali che provo a variare ogni due giorni: pasta integrale si ma anche riso, farro, orzo che sto facendo assaggiare anche al mio cucciolo. 
Legumi (per lui per ora piselli spezzati e lenticchie decorticate perché sono più digeribili), a volte mi è concesso un pezzetto di cioccolato fondente che io amo. 
Per merenda frutta secca (non disidratata per ora), yogurt o yogurt di soia o centrifugati che divido con lui che li ama. 
Ultimamente il nostro preferito è quello vitaminico Pere Ananas e finocchio.

Ora servo e me ne vado

Ps e comunque ho perso più di un kg e mezzo in due settimane, moltissimo grasso cattivo e ne sono super felice. Non è stato facile con il carnevale e la vita sociale ma è un buon inizio.


Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero