mercoledì 8 marzo 2017

Non mimose, ma ricette per il bene!






La giornata della donna è una di quelle giornate dove ci sono troppe mimose e pochi dolcetti sulla mia tavola!
A parte gli scherzi, è una giornata dai grandi significati peccato che, a volte, si confondano i diritti con i festeggiamenti superficiali.
Comunque penso che la ricetta di oggi sia più che altro un insieme di buone abitudini e coccole per noi: partendo dalla colazione che ci dia energia per la giornata (la mia sempre con pane fatto in casa con semi di lino e farina integrale, marmellata senza zucchero e the verde), per poi affrontare la giornata (e le settimane che verranno) con rinnovato entusiasmo dopo i mille fiori e auguri che avremo ricevuto oggi.
Impariamo a creare piccoli momenti per noi: dal bagno profumato con oli essenziali e candele, a cenette con le nostre amiche e compagne di viaggio che ci siamo scelte per combattere le nostre piccole e grandi battaglie quotidiane, entriamo a far parte di gruppi e reti e continuamo a formarci e crescere come professioniste.
Perché dico questo? Perché una delle più grandi ricette degli ultimi tempi, per me, è quella composta da ottimi ingredienti (persone) e condimenti (idee e progetti): la Rete al femminile, progetto nazionale con varie realtà locali tra cui la mia a Vercelli, con le mie reticelle con le quali stiamo cercando di portare innovazione e una ventata di novità anche qui.
Oggi festeggiamo un anno da quando abbiamo deciso di diventare una associazione di promozione sociale per creare progetti ed eventi per cambiare il mondo. E siamo tante, più di 670 in tutta Italia!
Io da domani continuerò a mettermi in gioco, come mamma freelance, come grafica e insegnante di cucina naturale, come donna che vuole migliorare un pochino la propria realtà.
E voi...che ricetta avere per attuare il cambiamento che serve a questo mondo?

Ora servo e me ne vado 
Chloeugi

Seguimi anche qui

Read me in other languages...

il mioblog pianta un albero